Renato Lupi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Renato Lupi (Roma, 19 novembre 1920Roma, 9 aprile 2000) è stato un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frequenta la Facoltà Orientale di Napoli e studia recitazione presso una scuola di arte drammatica, lavorando successivamente come attor giovane e come attore brillante nel varietà, per poi debuttare al cinema nella pellicola Verginità di Leonardo De Mitri.

In televisione arriva solo nel 1960, ne Romanticismo, per la regia di Guglielmo Morandi, dopodiché sarà presente anche in vari sceneggiati e commedie anche radiofoniche.

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

  • Romanticismo, regia di Guglielmo Morandi, trasmessa il 13 giugno 1960.
  • Il gabbiano, regia di Mario Ferrero, trasmessa il 1º luglio 1960.
  • Lungo viaggio di ritorno, regia di Mario Landi, trasmessa il 4 marzo 1962.
  • Un uomo in ogni stagione, regia di Guglielmo Morandi, trasmessa il 20 luglio 1962.
  • Il mondo della noia, regia di Flaminio Bollini, trasmessa il 14 settembre 1962.
  • La granduchessa e il cameriere, regia di Flaminio Bollini, trasmessa il 28 gennaio 1963.
  • Antonello capobrigante calabrese, regia di Ottavio Spadaro, trasmessa l'8 luglio 1964.
  • Il marito della sua vedova, regia di Flaminio Bollini, trasmessa il 10 giugno 1966.
  • La pietà di novembre, regia di Valerio Zurlini, trasmessa il 28 dicembre 1968.
  • Il gabbiano, regia di Orazio Costa Giovangigli, trasmessa il 30 settembre 1969.
  • Io, Caterina, regia di Andrea Camilleri, trasmessa il 10 maggio 1972.
  • Il commediante di Giuseppe Gioacchino Belli, regia di Giancarlo Sbragia, trasmessa il 22 giugno 1980.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli attori, Gremese Roma 2002

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]