Ramin Karimloo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ramin Karimloo
Ramin Karimloo West End Live 2011.jpg
Ramin Karimloo durante il West End Live a Trafalgar Square nel giugno 2011
NazionalitàCanada Canada
GenereMusical
Folk rock
Periodo di attività musicale2001 – in attività
Sito ufficiale

Ramin Karimloo (Teheran, 19 settembre 1978) è un attore e cantante iraniano naturalizzato canadese, noto soprattutto per i ruoli nei musical del West End londinese.

È noto soprattutto per aver ricoperto tre dei più importanti ruoli del teatro musicale: Enjolras e Jean Valjean in Les Misérables e quello del Fantasma dell'Opera nel musical di Andrew Lloyd Webber The Phantom of the Opera; oltre ad essere stato il più giovane interprete di quest'ultimo ruolo, è stato anche il primo interprete del Fantasma dell'Opera nel musical di Lloyd Webber Love Never Dies, sequel del Phantom Of The Opera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere vissuto in varie parti del Canada, Ramin si è trasferito in Inghilterra. Qui ha cominciato a lavorare, recitando nei teatri di prosa e facendo le sue prime apparizioni nel mondo del musical. Nel 2001 partì con il tour per tutta la Gran Bretagna dell'opera comica The Pirates of Penzance, come sostituto del re dei pirati, essendo stato notato per la sua voce particolarmente estesa: da baritono a tenore.

Nel 2002 partì assieme al tour del musical Sunset Boulevard nel ruolo di Artie Green (miglior amico del protagonista) e primo sostituto di Joe Gillis.

Fu Les Miserables che segnò il suo debutto nel West End di Londra, dove interpretava Feully ed era il primo sostituto di Marius ed Enjolras.

Nel 2003 ha avuto inizio la sua "avventura" con The Phantom of the Opera, dove ha interpretato il ruolo di Raoul, visconte di Chagny. Durante lo stesso periodo ha partecipato a due concerti de Les Misérables (nel ruolo di Marius) e di Jesus Christ Superstar.

Nel 2007 Ramin è tornato all'Her Majesty's Theatre per interpretare il ruolo da protagonista nel “Phantom of the Opera”, diventando così il Phantom del 21º anniversario.

Nel 2008 fu annunciato al grande pubblico che Ramin Karimloo avrebbe ricoperto il ruolo del Phantom anche nel musical Love Never Dies, sequel del “Phantom of the Opera”, al fianco di Sierra Boggess. Così il 7 novembre 2009 Ramin interpreta per l'ultima volta il Fantasma all' Her Majesty's Theatre (lasciando il posto a David Shannon), e comincia con le prove di Love Never Dies. Nel marzo 2010 avviene il debutto di Love Never Dies.

Il 3 ottobre 2010 Ramin ha interpretato Enjolras nel grande concerto del venticinquesimo anniversario de Les Misérables, Les Misérables in Concert: The 25th Anniversary, svoltosi nell'O2 Arena di Londra

Il 1º e 2 ottobre Ramin interpreta di nuovo il Fantasma dell'Opera nel concerto alla Royal Albert Hall per festeggiare il venticinquesimo anniversario del musical di Lloyd Webber. Il 5 dicembre 2011 è apparso alla Royal Variety Performance dove ha cantato con John Owen-Jones, Earl Carpenter, Simon Bowman e Nicole Scherzinger The Phantom of the Opera.[1]

Dal 29 novembre 2011 al 31 marzo 2012 Karimloo è tornato al Queen's Theatre di Londra per interpretare il protagonista Jean Valjean nel musical Les Misérables.

Ramin dalla primavera del 2014 ricopre nuovamente il ruolo di Jean Valjean nella produzione di Broadway del musical, e la sua performance gli è valsa una nomination ai Tony Awards come miglior protagonista in un musical.

Ramin è molto amico del collega Hadley Fraser, e i due hanno una band folk rock, chiamata Sheytoons.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ramin ha vinto il Broadwayworld.com Award per il miglior attore nel 2010 per la sua interpretazione del Fantasma dell'Opera in Love Never Dies.

Il 20 febbraio 2011 ha vinto il Whatsonstage.com Award come miglior attore sempre per lo stesso ruolo nel musical, ed è stato candidato ad un Laurence Olivier Awards.

Per la sua interpretazione nel ruolo di Jean Valjean ha vinto il 18 febbraio 2013 il What's On Stage Award al miglior takeover in un musical.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN108052911 · ISNI: (EN0000 0001 1454 7064 · LCCN: (ENno2010041217 · GND: (DE1020731990 · BNF: (FRcb16220489f (data)