Quarnerolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Quarnerolo
View on Veli Lošinj from Mt. St. Ivan.jpg
Il Quarnerolo visto da Lussingrande
Parte di mar Adriatico
Stato Croazia Croazia
Coordinate 44°40′42″N 14°36′54″E / 44.678333°N 14.615°E44.678333; 14.615Coordinate: 44°40′42″N 14°36′54″E / 44.678333°N 14.615°E44.678333; 14.615
Mappa di localizzazione: Croazia
Quarnerolo
Quarnerolo
Kvarner gulf map.png

Il Quarnerolo[1][2][3][4][5], detto anche Quarnarolo[1] (in croato: Kvarnerić, ossia "piccolo Quarnaro"), è il tratto di mare Adriatico, appartenente alla Croazia, che separa le isole quarnerine di Cherso, Lussino, San Pietro dei Nembi e Asinello da quelle di Veglia, San Gregorio, Arbe e Pago.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il Quarnerolo, che ha un andamento nord-sud, si trova tra il Quarnaro (a ovest) e il canale della Morlacca (a est); a nord, il canale di Veglia[6][2][7], detto anche canale di Mezzo[7][8] (Srednja Vrata), lo mette in comunicazione con il golfo di Fiume.

Nella sua parte occidentale si apre il canale di Lussino[9][2] (Lošinjski kanal), detto anche canale di Punta Croce[9][5], che si restringe fino alla Cavanella d'Ossero[10][11] o Cavanella[12][13][14] (Kavuada), stretto passaggio artificiale di fronte a Ossero, creato già in epoca preromana[13], che divide Cherso da Lussino, permettendo il passaggio di imbarcazioni dal Quarnerolo al Quarnero.

A settentrione, tra l'isola di Plauno e Cherso, si trova il canale della Corsia[15][16][5] (kanal Krušija) mentre a est alcuni canali mettono in comunicazione il Quarnerolo con il canale della Morlacca:

  • bocca[17], porta[18] o stretto di Segna[19] (Senjska vrata), tra Veglia e Pervicchio;
  • canale di San Gregorio[20] (Grgurov kanal), tra Pervicchio e San Gregorio;
  • canale di Arbe[21] (Rapski kanal), tra San Gregorio e Arbe;
  • vallone di Ciasca[22] (Paški kanal), che divide le isole di Arbe e Dolin da Pago.

Nella parte sud-est, il Quarnerolo termina con il canale di Maon[23] (Maunski kanal), tra Pago e Maon, e con quello di Puschina[24] (Pohlipski kanal), che divide Scherda e Maon da Ulbo e da Magresina. Ambedue portano al mare di Puntadura[25] (Virsko more).

A sud, si trova il canale di Ulbo[26][27] (Olipski kanal) che divide Ulbo da Selve; mentre il canale del Quarnerolo/Quarnarolo[1] (Kvarnerička vrata) immette nel canale di Selve[28] (Silbanski kanal).

Nelle acque interne del Quarnerolo si trovano le seguenti isole:

Il canale della Corsia, tra Cherso e Plauno
Il canale di Veglia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 472, ISBN 978-88-85339-29-3.
  2. ^ a b c Alberi, p. 251.
  3. ^ Rizzi, p. 71.
  4. ^ Marieni, p. 125.
  5. ^ a b c Carta di cabottaggio del mare Adriatico[collegamento interrotto], foglio V, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 12 luglio 2017.
  6. ^ Vadori, p. 563.
  7. ^ a b Rizzi, p. 219.
  8. ^ In croato "porta di mezzo" (Srednja vrata), non va confuso con il più grande canale di Mezzo (Srednji kanal) che si trova più a sud tra l'isola Lunga e le isole di Ugliano e Pasmano.
  9. ^ a b Vadori, p. 476.
  10. ^ Vadori, p. 42.
  11. ^ Lussino, isola di, su treccani.it. URL consultato il 27 luglio 2017.
  12. ^ Detta anticamente Euripio e chiamata Cavana dagli abitanti di Ossero (Alberi p. 293).
  13. ^ a b Alberi, pp. 292-293.
  14. ^ Marieni, p. 92.
  15. ^ Alberi, p. 261.
  16. ^ Vadori, p. 554.
  17. ^ Vadori, p. 555.
  18. ^ Alberi, p. 323.
  19. ^ Marieni, p. 168.
  20. ^ Vadori, p. 438.
  21. ^ Vadori, p. 530.
  22. ^ Vadori, p. 509.
  23. ^ Vadori, p. 490.
  24. ^ Vadori, p. 518.
  25. ^ Vadori, p. 620.
  26. ^ Vadori, p.504.
  27. ^ Alberi, p. 410.
  28. ^ Vadori, p. 556.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]