Quarnerolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quarnerolo
View on Veli Lošinj from Mt. St. Ivan.jpg
Il Quarnerolo visto da Lussingrande
Parte di mar Adriatico
Stato Croazia Croazia
Coordinate 44°40′42″N 14°36′54″E / 44.678333°N 14.615°E44.678333; 14.615Coordinate: 44°40′42″N 14°36′54″E / 44.678333°N 14.615°E44.678333; 14.615
Mappa di localizzazione: Croazia
Quarnerolo
Quarnerolo
Kvarner gulf map.png

Il Quarnerolo[1][2][3][4][5], detto anche Quarnarolo[1] (in croato: Kvarnerić, ossia "piccolo Quarnaro"), è il tratto di mare Adriatico, appartenente alla Croazia, che separa le isole quarnerine di Cherso, Lussino, San Pietro dei Nembi e Asinello da quelle di Veglia, San Gregorio, Arbe e Pago.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il Quarnerolo, che ha un andamento nord-sud, si trova tra il Quarnaro (a ovest) e il canale della Morlacca (a est); a nord, il canale di Veglia[6][2][7], detto anche canale di Mezzo[7][8] (Srednja Vrata), lo mette in comunicazione con il golfo di Fiume.

Nella sua parte occidentale si apre il canale di Lussino[9][2] (Lošinjski kanal), detto anche canale di Punta Croce[9][5], che si restringe fino alla Cavanella d'Ossero[10][11] o Cavanella[12][13][14] (Kavuada), stretto passaggio artificiale di fronte a Ossero, creato già in epoca preromana[13], che divide Cherso da Lussino, permettendo il passaggio di imbarcazioni dal Quarnerolo al Quarnero.

A settentrione, tra l'isola di Plauno e Cherso, si trova il canale della Corsia[15][16][5] (kanal Krušija) mentre a est alcuni canali mettono in comunicazione il Quarnerolo con il canale della Morlacca:

  • bocca[17], porta[18] o stretto di Segna[19] (Senjska vrata), tra Veglia e Pervicchio;
  • canale di San Gregorio[20] (Grgurov kanal), tra Pervicchio e San Gregorio;
  • canale di Arbe[21] (Rapski kanal), tra San Gregorio e Arbe;
  • vallone di Ciasca[22] (Paški kanal), che divide le isole di Arbe e Dolin da Pago.

Nella parte sud-est, il Quarnerolo termina con il canale di Maon[23] (Maunski kanal), tra Pago e Maon, e con quello di Puschina[24] (Pohlipski kanal), che divide Scherda e Maon da Ulbo e da Magresina. Ambedue portano al mare di Puntadura[25] (Virsko more).

A sud, si trova il canale di Ulbo[26][27] (Olipski kanal) che divide Ulbo da Selve; mentre il canale del Quarnerolo/Quarnarolo[1] (Kvarnerička vrata) immette nel canale di Selve[28] (Silbanski kanal).

Nelle acque interne del Quarnerolo si trovano le seguenti isole:

Il canale della Corsia, tra Cherso e Plauno
Il canale di Veglia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 472, ISBN 978-88-85339-29-3.
  2. ^ a b c Alberi, p. 251.
  3. ^ Rizzi, p. 71.
  4. ^ Marieni, p. 125.
  5. ^ a b c Carta di cabottaggio del mare Adriatico, foglio V, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 12 luglio 2017.
  6. ^ Vadori, p. 563.
  7. ^ a b Rizzi, p. 219.
  8. ^ In croato "porta di mezzo" (Srednja vrata), non va confuso con il più grande canale di Mezzo (Srednji kanal) che si trova più a sud tra l'isola Lunga e le isole di Ugliano e Pasmano.
  9. ^ a b Vadori, p. 476.
  10. ^ Vadori, p. 42.
  11. ^ Lussino, isola di, treccani.it. URL consultato il 27 luglio 2017.
  12. ^ Detta anticamente Euripio e chiamata Cavana dagli abitanti di Ossero (Alberi p. 293).
  13. ^ a b Alberi, pp. 292-293.
  14. ^ Marieni, p. 92.
  15. ^ Alberi, p. 261.
  16. ^ Vadori, p. 554.
  17. ^ Vadori, p. 555.
  18. ^ Alberi, p. 323.
  19. ^ Marieni, p. 168.
  20. ^ Vadori, p. 438.
  21. ^ Vadori, p. 530.
  22. ^ Vadori, p. 509.
  23. ^ Vadori, p. 490.
  24. ^ Vadori, p. 518.
  25. ^ Vadori, p. 620.
  26. ^ Vadori, p.504.
  27. ^ Alberi, p. 410.
  28. ^ Vadori, p. 556.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]