Principato di Halberstadt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Principato di Halberstadt
Principato di Halberstadt - Stemma
Hochstift Halberstadt 1250.png
Dati amministrativi
Nome ufficialeFürstentum Halberstadt
Lingue parlatetedesco
CapitaleHalberstadt
Dipendente daSacro Romano Impero
Politica
Forma di governoprincipato
Nascita1648
CausaSecolarizzazione del Principato vescovile di Halberstadt
Fine1817
CausaPassaggio alla Provincia prussiana di Sassonia
Territorio e popolazione
Economia
Valutatallero di Halberstadt
Religione e società
Religioni preminentiprotestantesimo
Religione di Statoprotestantesimo
Religioni minoritarieebraismo
Classi socialipatrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Preceduto daWappen Bistum Halberstadt.png Principato vescovile di Halberstadt
Succeduto daFlagge Preußen - Provinz Sachsen.svg Provincia di Sassonia

Il Principato di Halberstadt fu uno stato del Sacro Romano Impero governato dal Brandeburgo-Prussia. Esso andò a rimpiazzare il Principato vescovile di Halberstadt dopo la sua secolarizzazione avvenuta nel 1648. La capitale dello stato fu Halberstadt. Nel 1807 il principato divenne capitale regionale del Regno di Vestfalia. Nel 1815 passò definitivamente al Regno di Prussia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la Pace di Vestfalia del 1648, il principato-vescovile di Halberstadt venne abolito assieme ai principati ecclesiastici di Magdeburgo, Minden e Cammin che vennero assegnati all'elettore di brandeburgo Federico Guglielmo I come compensazione per la perdita della Pomerania Occidentale ceduta agli svedesi. Questo accordo venne negoziato dal rappresentante di Federico Guglielmo, Joachim Friedrich von Blumenthal, che in cambio venne nominato primo governatore secolare del nuovo principato.

Il capitolo della cattedrale di Halberstadt

Il principato di Halberstadt era composto dai territori attorno alle città storiche di Osterwieck e Halberstadt, oltre a comprendere il principato di Anhalt-Aschersleben, la Contea di Regenstein, il castello di Heimburg e la contea di Falkenstein. La signoria di Derenburg venne aggiunta all'area nel 1701, Hasserode venne acquistata dagli Stolberg-Wernigerode nel 1714 e dopo il Congresso di Vienna, nel 1815 il principato di Halberstadt ottenne anche la baronia di Schauen e la signoria di Hessenrode. Nel 1703 esso perse i territori attorno a Weferlingen, che re Federico I di Prussia cedette a suo cugino Cristiano Enrico di Brandeburgo-Bayreuth-Kulmbach, come suddivisione della contea di Hohenstein e di quella di Stapelburg.

Il principato di Halberstadt venne disciolto nel 1807 secondo il Trattato di Tilsit a seguito della sconfitta prussiana nelle guerre della quarta coalizione antifrancese. Il suo territorio divenne parte del nuovo Regno di Vestfalia voluto da Napoleone Bonaparte e governato da suo fratello, Girolamo Dopo la sconfitta dei francesi nella Battaglia di Waterloo nel 1815, il principato tornò alla Prussia e incorporato nella nuova Provincia di Sassonia nel 1817.Wilhelm II, Emperor of Germany (1859-1941)