Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Posse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Posse (disambigua).

Le posse (termine che nella lingua latina indica "potere") sono un fenomeno musicale , sviluppatosi e conclusosi tra la fine degli anni ottanta e i primi anni novanta del XX secolo.

Basandosi sul significato originario, la parola posse è entrata nell'uso colloquiale della lingua inglese per riferirsi a vari di tipi di squadre, cricche o bande, anche di tipo criminale. Il termine si è esteso poi in altre lingue: ad esempio in Italia, le posse erano formazioni musicali alternative attive alla la fine del XX secolo, in particolare tra gli anni ottanta e gli anni novanta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le posse nascono in sintonia con lo sviluppo dei movimenti dei centri sociali. Gli artisti delle posse prediligevano infatti particolari tematiche come quelli d'attualità politica nonché di controinformazione, impegno sociale e cittadinanza attiva. Tra gli anni ottanta e gli anni novanta del XX secolo la musica alternativa si concretizzò nel punk rock, nel reggae (giamaicano) e nel rap (statunitense).

In Italia furono molti gli artisti che abbracciarono questi diversi generi musicali, racchiudendosi in un'unica corrente, Le Posse. Questo fenomeno puramente underground si diffuse in tutto il territorio nazionale senza passare dalla grande distribuzione, ma percorrendo circuiti alternativi, appoggiati spesso dai centri sociali, dei quali talvolta divenivano veri portavoce. La loro musica, prevalentemente raggamuffin rap (incrocio tra raggamuffin e rap), toccava temi sociali e politici, spesso con una chiara connotazione antifascista.

Le posse[modifica | modifica wikitesto]

Gli artisti italiani che sono nati all'interno del movimento culturale delle posse, sono (ordine alfabetico):

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Branzaglia, Pierfrancesco Pacoda, Alba Solaro, Posse Italiane Centri sociali, underground musicale e cultura giovanile degli anni '90 in Italia, Tosca edizioni, 1992, ISBN 8872090229.
  • Goffredo Plastino, Mappa delle voci: rap, raggamuffin e tradizione in Italia, Meltemi Editore, 1996, ISBN 8886479182.
  • Manuel Graziani, Le posse: ipotesi per un passaggio dall'idea di subcultura a quella di tribu di stile, Tesi di laurea in sociologia, Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Scienze politiche, a.a. 1997/98. IT\ICCU\UBO\1106772.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]