Portale:Guerre napoleoniche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto GuerraSottoprogetto Storia moderna
PGNapo.png
Austerlitz-baron-Pascal.jpg
Guerre napoleoniche è il termine usato per definire l'insieme delle guerre combattute nel periodo in cui Napoleone Bonaparte governò la Francia. Furono in parte una estensione dei conflitti innescati dalla rivoluzione francese e continuarono durante tutto il Primo Impero francese. Non esiste un'unanime convergenza sul momento in cui ebbero inizio queste guerre. Qualcuno ritiene che siano cominciate con la presa del potere in Francia da parte di Napoleone nel novembre del 1799. Altri propendono per il periodo che va dal 1799 al 1802 nel contesto delle guerre rivoluzionarie francesi e considerano la dichiarazione di guerra fra la Francia e l'Inghilterra del 1803, che seguì il breve periodo di pace intervenuto dopo il Trattato di Amiens, come l'inizio delle guerre napoleoniche. Esse ebbero termine il 20 novembre 1815 dopo la disfatta napoleonica alla battaglia di Waterloo, con il Secondo Trattato di Parigi del 1815. Il periodo che va dal 20 aprile del 1792 al 20 novembre 1815 viene anche indicato come "la grande guerra francese".
George III by studio of Allan Ramsay.jpg
Giorgio Guglielmo Federico di Hannover (Londra, 4 giugno 1738Londra, 29 gennaio 1820) fu re di Gran Bretagna e Irlanda dal 25 ottobre 1760 al 1º gennaio 1801 e da quella data sovrano del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda; fu anche duca di Brunswick-Lüneburg e principe elettore di Hannover, che divenne un regno il 12 ottobre 1814, inoltre dal 1794 al 1796 fu Re di Corsica.

Giorgio fu il terzo re della casa di Hannover, ma il primo ad essere nato in Inghilterra e a usare l'inglese come lingua madre. Il suo lungo regno si estese in un arco di tempo critico per la storia della Gran Bretagna: l'inizio della rivoluzione industriale, la guerra d'indipendenza degli Stati Uniti, le guerre napoleoniche si verificarono tutte nel corso della sua vita.

Negli ultimi anni del suo regno Giorgio diede segno di squilibri mentali. Sull'origine della sua follia sono state avanzate diverse ipotesi: alcuni hanno ipotizzato che fossero conseguenza della porfiria, una malattia genetica del sangue, altri hanno ipotizzato un avvelenamento da arsenico, trovato in grande quantità nei capelli del re. Dopo un crollo definitivo nel 1811, il figlio maggiore del re, Giorgio IV, principe di Galles, governò come principe reggente fino alla sua morte.
Philippoteaux Felix - Bonaparte a la bataille de Rivoli.jpg
Si chiamò prima coalizione l'alleanza formatasi nel 1793 (e che durò fino al 1797) tra le potenze europee contro la Francia rivoluzionaria.

Si formò dopo l'inizio del conflitto: la dichiarazione di guerra all'Austria il 20 aprile 1792 e quindi l'invasione di Prussia in seguito al Manifesto di Brunswick (25 luglio 1792).

A seguito delle dichiarazioni della Francia riguardo all'esportazione della rivoluzione ed inoltre dell'esecuzione di Luigi XVI (gennaio 1793) nonché dell'offensiva dell'esercito francese sulla Schelda, si formò una coalizione militare comprendente:

Philippoteaux Felix - Bonaparte a la bataille de Rivoli.jpg
La battaglia di Rivoli fu uno degli scontri decisivi fra l'Armata d'Italia al comando di Napoleone Bonaparte e le truppe austriache in Italia, durante le guerre della prima coalizione. All'inizio del 1797 Napoleone era in grado di schierare sul fronte italiano 54.000 uomini contro un avversario (l'austriaco Alvinczy) in grado di schierare 45.000 uomini. Lo svantaggio austriaco stava nel dover presidiare tutto il fronte dal Trentino all'Adriatico (erano infatti gli austriaci ad occupare il Trentino, feudo ecclesiastico imperiale ed in parte territorio veneziano occupato) non potendo conoscere la direttrice d'attacco nemica...
Marechal Ney.jpg
Michel Ney, duca di Elchingen, principe della Moskowa (Sarrelouis, 10 gennaio 1769Parigi, 7 dicembre 1815), è stato un generale francese, Maresciallo dell'Impero con Napoleone Bonaparte. Di umili origini (era figlio di un mastro bottaio che aveva partecipato alla guerra dei sette anni), compì i propri studi presso il locale collegio degli agostiniani. Impiegato per qualche anno presso un notaio, divenne successivamente sovrintendente di miniere e fornaci. La sua vita cambiò radicalmente il 12 febbraio 1787: quel giorno Ney si arruolò come volontario in un reggimento di ussari dell'esercito regio...
Emblem of Napoleon Bonaparte.svg
La Grande Armée o Grande Armata è la definizione con la quale si identifica l'esercito che Napoleone schierò (e che la Francia continuò a schierare anche dopo la sua caduta), a partire dal 1805, anno della sua formazione, contro le potenze ostili.