Portale:Guerre napoleoniche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto GuerraSottoprogetto Storia moderna
PGNapo.png
Austerlitz-baron-Pascal.jpg
Guerre napoleoniche è il termine usato per definire l'insieme delle guerre combattute nel periodo in cui Napoleone Bonaparte governò la Francia. Furono in parte una estensione dei conflitti innescati dalla rivoluzione francese e continuarono durante tutto il Primo Impero francese. Non esiste un'unanime convergenza sul momento in cui ebbero inizio queste guerre. Qualcuno ritiene che siano cominciate con la presa del potere in Francia da parte di Napoleone nel novembre del 1799. Altri propendono per il periodo che va dal 1799 al 1802 nel contesto delle guerre rivoluzionarie francesi e considerano la dichiarazione di guerra fra la Francia e l'Inghilterra del 1803, che seguì il breve periodo di pace intervenuto dopo il Trattato di Amiens, come l'inizio delle guerre napoleoniche. Esse ebbero termine il 20 novembre 1815 dopo la disfatta napoleonica alla battaglia di Waterloo, con il Secondo Trattato di Parigi del 1815. Il periodo che va dal 20 aprile del 1792 al 20 novembre 1815 viene anche indicato come "la grande guerra francese".
Franz II. (Joseph Kreutzinger, um 1805).jpg
Francesco Giuseppe Carlo d'Asburgo-Lorena (Firenze, 12 febbraio 1768Vienna, 2 marzo 1835) era figlio di Leopoldo II e fu Imperatore dei Romani (come Francesco II) dal 1792 al 1806, quando il titolo fu abolito, e Imperatore d'Austria (con il nome di Francesco I) dal 1804 (anno di istituzione del nuovo titolo) fino alla morte. Dal 1792 al 1796 fu l'ultimo Duca di Milano. Nel 1784 lo zio di Francesco Giuseppe Carlo, l'imperatore Giuseppe II pretese che questi completasse la sua formazione presso di lui a Vienna. Nell’ottava guerra contro i Turchi (17881791) il giovane Francesco fu spedito al fronte per volontà dello zio. Dopo la morte di quest’ultimo, il padre di Francesco, Leopoldo, gli successe come erede asburgico e come imperatore, però gli furono concessi solo un paio di anni di regno quale Sacro Romano Imperatore.
Philippoteaux Felix - Bonaparte a la bataille de Rivoli.jpg
Si chiamò prima coalizione l'alleanza formatasi nel 1793 (e che durò fino al 1797) tra le potenze europee contro la Francia rivoluzionaria.

Si formò dopo l'inizio del conflitto: la dichiarazione di guerra all'Austria il 20 aprile 1792 e quindi l'invasione di Prussia in seguito al Manifesto di Brunswick (25 luglio 1792).

A seguito delle dichiarazioni della Francia riguardo all'esportazione della rivoluzione ed inoltre dell'esecuzione di Luigi XVI (gennaio 1793) nonché dell'offensiva dell'esercito francese sulla Schelda, si formò una coalizione militare comprendente:

Philippoteaux Felix - Bonaparte a la bataille de Rivoli.jpg
La battaglia di Rivoli fu uno degli scontri decisivi fra l'Armata d'Italia al comando di Napoleone Bonaparte e le truppe austriache in Italia, durante le guerre della prima coalizione. All'inizio del 1797 Napoleone era in grado di schierare sul fronte italiano 54.000 uomini contro un avversario (l'austriaco Alvinczy) in grado di schierare 45.000 uomini. Lo svantaggio austriaco stava nel dover presidiare tutto il fronte dal Trentino all'Adriatico (erano infatti gli austriaci ad occupare il Trentino, feudo ecclesiastico imperiale ed in parte territorio veneziano occupato) non potendo conoscere la direttrice d'attacco nemica...
Marechal Ney.jpg
Michel Ney, duca di Elchingen, principe della Moskowa (Sarrelouis, 10 gennaio 1769Parigi, 7 dicembre 1815), è stato un generale francese, Maresciallo dell'Impero con Napoleone Bonaparte. Di umili origini (era figlio di un mastro bottaio che aveva partecipato alla guerra dei sette anni), compì i propri studi presso il locale collegio degli agostiniani. Impiegato per qualche anno presso un notaio, divenne successivamente sovrintendente di miniere e fornaci. La sua vita cambiò radicalmente il 12 febbraio 1787: quel giorno Ney si arruolò come volontario in un reggimento di ussari dell'esercito regio...
Villa Mulini - Gartenfassade.jpg
Il termine Cento giorni (in francese Cent-Jours, in inglese Hundred Days) indica il periodo della Storia francese, detto anche campagna di Waterloo o guerra della Settima Coalizione, compreso tra il ritorno di Napoleone I a Parigi (20 marzo 1815) dall'esilio all'isola d'Elba e la restaurazione della dinastia dei Borbone sotto Re Luigi XVIII (8 luglio 1815). La frase les Cent Jours fu usata per la prima volta dal Prefetto di Parigi, il conte di Chabrol, nel suo discorso di benvenuto al Re...