Portale:Guerre napoleoniche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto GuerraSottoprogetto Storia moderna
PGNapo.png
La bataille d'Austerlitz. 2 decembre 1805 (François Gérard).jpg
Guerre napoleoniche è il termine usato per definire l'insieme delle guerre combattute nel periodo in cui Napoleone Bonaparte governò la Francia. Furono in parte una estensione dei conflitti innescati dalla rivoluzione francese e continuarono durante tutto il Primo Impero francese. Non esiste un'unanime convergenza sul momento in cui ebbero inizio queste guerre. Qualcuno ritiene che siano cominciate con la presa del potere in Francia da parte di Napoleone nel novembre del 1799. Altri propendono per il periodo che va dal 1799 al 1802 nel contesto delle guerre rivoluzionarie francesi e considerano la dichiarazione di guerra fra la Francia e l'Inghilterra del 1803, che seguì il breve periodo di pace intervenuto dopo il Trattato di Amiens, come l'inizio delle guerre napoleoniche. Esse ebbero termine il 20 novembre 1815 dopo la disfatta napoleonica alla battaglia di Waterloo, con il Secondo Trattato di Parigi del 1815. Il periodo che va dal 20 aprile del 1792 al 20 novembre 1815 viene anche indicato come "la grande guerra francese".
Grand Duke Alexander Pavlovich by V.Borovikovsky (1800, Russian museum).jpg
Alessandro I Pavlovič Romanov (in russo: Александр I Павлович Романов; San Pietroburgo, 23 dicembre 1777Taganrog, 1º dicembre 1825) fu imperatore di Russia dal 23 marzo 1801 fino alla morte. Era figlio di Paolo I di Russia e di Sofia Dorotea di Württemberg, figlia di Federico Eugenio di Württemberg, che aveva assunto il nome di Maria Fedorovna dopo la conversione. Sconfitto più di una volta da Napoleone Bonaparte, sarà lui il vincitore definitivo sul Grande Corso, insieme agli alleati della VI coalizione, ed entrerà per primo in Parigi pochi giorni prima dell'abdicazione dell'imperatore francese. È stato uno dei protagonisti del Congresso di Vienna.
2ndcorps augsburg.jpg
La terza coalizione fu un'alleanza militare creata nel 1805 da Gran Bretagna, Impero austriaco, Impero russo, Regno di Napoli e Svezia contro la Francia con lo scopo di togliere Napoleone dal trono imperiale e dissolvere l'influenza militare francese dal continente europeo.
La bataille d'Austerlitz. 2 decembre 1805 (François Gérard).jpg
La battaglia di Austerlitz fu l'ultima battaglia che si attuò durante le guerre napoleoniche della terza coalizione e che portò alla vittoria l'esercito napoleonico. Avvenne il 2 dicembre 1805 nei pressi della cittadina di Austerlitz tra l'armata francese composta da circa 65.000 uomini comandati da Napoleone ed una armata congiunta, formata da russi e austriaci e composta da oltre 80.000 uomini, comandata dal generale russo Kutuzov e dal comandante del contingente austriaco, il generale Franz von Weyrother. Austerlitz (l'attuale città di Slavkov u Brna nella Repubblica Ceca) si trova in Moravia, approssimativamente a 20 km da Brno.
Sir Arthur Wellesley Duke of Wellington.jpg
Sir Arthur Wellesley, 1º duca di Wellington (RP:['ɑː.θəʳ 'welz.li]; Dublino, 1º maggio 1769Walmer, 14 settembre 1852) è stato un militare e politico britannico di origine irlandese, ampiamente considerato una delle principali figure storiche del XIX secolo.

Comandò le forze anglo-portoghesi durante la Guerra peninsulare, espellendo l'esercito francese dalla Spagna e raggiungendo la Francia meridionale. Vittorioso e salutato come un eroe conquistatore in Inghilterra, dovette ritornare in Europa per prendere il comando delle forze anglo-alleate nella battaglia di Waterloo che determinò l'esilio di Napoleone Bonaparte all'isola di Sant'Elena.

Per fare ciò dovette - peraltro - abbandonare il tavolo delle trattative del Congresso di Vienna, in cui, naturalmente, rappresentava il proprio paese...
The Battle of Trafalgar by William Clarkson Stanfield.jpg
La battaglia di Trafalgar fu una celebre battaglia navale, molto importante nell'ambito delle guerre napoleoniche, che vide la vittoria della Royal Navy sotto il comando di Lord Nelson, sulla flotta combinata franco-spagnola il 21 ottobre 1805, a largo di Capo Trafalgar, vicino Cadice. Nelson fu ferito a morte da un colpo di moschetto, il colpo gli perforò il polmone ma restò in vita abbastanza da sapere della vittoria dell'Inghilterra dopo di che si spense.