Piero Operto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piero Operto
Piero Operto.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Squadre di club1
1946-1948Casale71 (4)
1948-1949Torino11 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Piero Operto (Torino, 20 dicembre 1926Superga, 4 maggio 1949) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come terzino sinistro. Aveva una discreta resistenza fisica, e sapeva involarsi spesso sulla fascia sinistra per lanciare le azioni e allungare la squadra. La sua caratteristica migliore era il colpo di testa, a cui ricorreva in più occasioni, data la sua ottima elevazione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Operto giunse dal Casale nell'estate del 1948, dopo due buone stagioni impreziosite da quattro reti. Non aveva ancora 22 anni quando approdò al Torino, scoperto da Mario Sperone, che fece diverse pressioni sulla dirigenza per averlo in granata.

Complice l'infortunio di Maroso, Operto trovò spazio come titolare nelle prime giornate del campionato 1948-1949. Debutto' nella gara interna del Torino contro la Roma, al Filadelfia, il 3 ottobre del 1948. I granata si imposero per 4-0, e la prestazione di Operto impressiono' positivamente anche coloro che non lo conoscevano ancora. A fine stagione colleziono' 11 presenze; il ritorno in squadra di Maroso, titolare da molto tempo, gli impedì di giocare con più continuità.

Con Guglielmo Gabetto, era l'unico torinese purosangue presente in squadra. Nonostante non giocasse molto, venne convocato per l'amichevole tra il Torino e la formazione portoghese del Benfica.

Perse la vita durante il viaggio di ritorno con i suoi compagni di squadra, nella tragedia di Superga, il 4 maggio 1949. Era fratello minore del calciatore Giovanni Operto.

Operto venne sepolto presso il cimitero monumentale di Torino.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1948-1949

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]