Pier Cesare Bori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pier Cesare Bori (Casale Monferrato, 3 febbraio 1937Bologna, 4 novembre 2012) è stato uno storico delle religioni, traduttore, accademico e docente italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver svolto gli studi universitari nell'ambito delle discipline inerenti alla giurisprudenza, alla teologia e alle scienze bibliche, Pier Cesare Bori è stato docente, fin dal 1970, dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, ricoprendo l'incarico di professore di "Storia del cristianesimo e delle Chiese" alla Facoltà di Scienze Politiche, insegnando anche "Filosofia morale" e "I diritti umani nella globalizzazione". Direttore del "Master in diritti umani e intervento umanitario", ha ricoperto l'incarico di professore invitato negli Stati Uniti d'America, in Tunisia e Giappone.

L'esperienza di Pier Cesare Bori con i quaccheri[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale gruppo dei quaccheri di Bologna – che pubblica anche Lettera Quacchera – nasce da un documento, La Nostra Via, sottoscritto da un gruppo “Amici degli Amici” nel settembre 1998, e celebra ora gli incontri silenziosi due volte al mese presso la Scuola di Pace bolognese, un'attività avviata da Pier Cesare Bori (1937-2012)[1]/[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ambito della storia del cristianesimo e dell'interpretazione biblica:

  • Koinonìa. Brescia, Paideia, 1972;
  • La chiesa primitiva, Flero (BS), Queriniana, 1982;
  • Il vitello d'oro. Le radici della controversia antigiudaica, Torino, Bollati Boringhieri, 1983;
  • Chiesa primitiva. L'immagine della comunità delle origini. Atti 2,42-47; 4,32-37 nella storia della Chiesa antica, Flero (BS), Paideia, 2006;
  • L'interpretazione infinita, Bologna, Il Mulino.

Nell'ambito degli studi sui quaccheri:

  • Pier Cesare Bori e Massimo Lollini (a cura di), La Società degli amici: il pensiero dei quaccheri da Fox (1624-1691) a Kelly (1883-1941), Milano, Linea d'ombra, 1993, ISBN 88-09-00844-8.

Nell'ambito degli studi sull'opera L'uomo Mosè e la religione monoteistica (1934-1938) di Sigmund Freud:

  • L'estasi del profeta ed altri saggi tra ebraismo e cristianesimo dalle origini sino al Mosè di Freud, Bologna, Il Mulino, 1989;
  • È una storia vera? Le tesi storiche dell'Uomo Mosè e la religione monoteistica di Sigmund Freud, a cura di G. Zamagni, Roma, Castelvecchi, 2015.

Nell'ambito delle ricerche su Tolstoj e Dostoevskij:

  • L'altro Tolstoj, Bologna, Il Mulino, 1995;

ha tradotto dal russo:

  • Pensieri per ogni giorno, Edizioni cultura della pace, 1995.

ha redatto l'introduzione a:

ha scritto:

  • Il dialogo al pozzo. Gesù e la Samaritana secondo Tolstoj, Bologna, EDB, 2014;
  • La tragedia del potere. Dostoevskij e il grande inquisitore, Bologna, EDB, 2015.

Nell'ambito dell'etica mondiale e dei diritti umani:

Nell'ambito della cultura umanistica:

  • Pluralità delle vie. Alle origini del Discorso sulla dignità umana di Pico della Mirandola, Milano, Feltrinelli, 2000.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amici del Silenzio, Homepage - La Nostra Via, amicidelsilenzio.it. URL consultato il 16 novembre 2014.
  2. ^ Cesnur, I Quaccheri - Associazione religiosa degli Amici in Italia, cesnur.com. URL consultato il 16 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Per un profilo: Dino Buzzetti, [1], in In the Image of God. Foundations and Objections within the Discourse on Human Dignity. Proceedings of the Colloquium at Bologna and Rossena (July 2009) in Honour of Pier Cesare Bori, Lit Verlag, Berlino, 2010.
Articoli
Interviste
Controllo di autorità VIAF: (EN14795624 · LCCN: (ENn79065312 · SBN: IT\ICCU\CFIV\029339 · ISNI: (EN0000 0001 2121 4970 · GND: (DE133695409 · BNF: (FRcb120842687 (data)