Petko Karavelov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Petko Karavelov
Petkokar.jpg

Primo ministro della Bulgaria
Durata mandato 10 dicembre 1880 –
9 maggio 1881
Monarca Alessandro I
Predecessore Dragan Cankov
Successore Johan Casimir Ehrnrooth

Primo ministro della Bulgaria
Durata mandato 12 luglio 1884 –
21 agosto 1886
Monarca Alessandro I
Predecessore Dragan Cankov
Successore Vasil Drumev

Primo ministro della Bulgaria
Durata mandato 24 agosto 1886 –
28 agosto 1886
Monarca Alessandro I
Predecessore Vasil Drumev
Successore Vasil Radoslavov

Primo ministro della Bulgaria
Durata mandato 5 marzo 1901 –
4 gennaio 1902
Monarca Ferdinando I
Predecessore Račo Petrov
Successore Stojan Danev

Dati generali
Partito politico Partito liberale

Petko Stojčev Karavelov, in bulgaro: Петко Стойчев Каравелов (Koprivštica, 5 aprile 1843Sofia, 6 febbraio 1903), è stato un politico bulgaro, primo ministro del principato di Bulgaria per quattro differenti mandati.

Nato a Koprivštica, suo fratello maggiore Ljuben divenne all'inizio più noto come scrittore e leader del Comitato Rivoluzionario Centrale Bulgaro. Petko studiò storia all'università statale di Mosca e prestò servizio nell'esercito russo durante la Guerra turco-russa (1877-1878) del 1877. Nel 1878 i russi lo nominarono governatore deputato di Svištov, prima di essere eletto nella nuova Assemblea per il Partito Liberale.

Svolse per la prima volta il ruolo di primo ministro dal 10 dicembre 1880 al 9 maggio 1881 e quindi ancora dall'11 luglio 1884 al 21 agosto 1886. Si unì a Stefan Stambolov ed altri come membro del consiglio di reggenza dopo l'abdicazione di Alessandro I di Bulgaria nel 1886, prestando servizio ancora una volta per un brevissimo periodo (24-28 agosto). I suoi periodi di governo furono contrassegnati da una stretta associazione con la Russia.

Come liberale impegnato, divenne associato del partito democratico dopo la scissione del partito. Ruppe con l'ex-alleato Stambolov e venne imprigionato dal 1891 al 1894, dopo essere stato accusato di istigazione dell'assassinio del ministro Hristo Belčev. Tornò brevemente nel 1901 a capo del primo governo del partito democratico.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN25405389 · ISNI (EN0000 0001 1752 0473 · LCCN (ENn85193606 · GND (DE119102587 · BNF (FRcb13576963q (data)