Partito Comunista Nepalese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri partiti comunisti del Nepal, vedi Partito Comunista del Nepal (disambigua).
Partito Comunista Nepalese
(NE) नेपाल कम्युनिष्ट पार्टी
Nepal Communist Party Logo.svg
PresidenteKhadga Prasad Sharma Oli
Pushpa Kamal Dahal "Prachanda"
SegretarioBishnu Prasad Paudel
PortavoceNarayan Kaji Shrestha
StatoNepal Nepal
SedeKatmandu
Abbreviazioneनेकपा (NKP)
Fondazione17 maggio 2018
IdeologiaComunismo
Marxismo-leninismo
Maoismo
Centralismo democratico
Federalismo
Secolarismo
CollocazioneSinistra radicale
Affiliazione internazionaleIncontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai
Seggi Camera dei Rappresentanti
174 / 275
 (2017)
Seggi Assemblea Nazionale
42 / 59
 (2017)
Seggi Assemblee provinciali
350 / 550
Organizzazione giovanileFederazione Nazionale della Gioventù Nepalese
Colori     Rosso
Sito webwww.ncp.org.np

Il Partito Comunista Nepalese (in nepalese नेपाल कम्युनिष्ट पार्टी, Nēpāla kamyuniṣṭa pārṭī) è un partito politico comunista nepalese fondato il 17 maggio 2018 dall'unificazione di due partiti comunisti:

È il più grande partito comunista dell'Asia meridionale e il terzo più grande del continente[2].

Il partito ha la maggioranza dei seggi alla Camera dei Rappresentanti, con 174 seggi su 275 (in occasione delle elezioni parlamentari del 2017, il Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato) aveva ottenuto 121 seggi, il Partito Comunista del Nepal (centro maoista) 53), nonché all'Assemblea nazionale e in sei delle sette Assemblee provinciali.

I presidenti del partito sono Khadga Prasad Sharma Oli, Primo ministro dal 15 febbraio 2018, e Pushpa Kamal Dahal.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]