Paradisaeidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Uccelli del paradiso
Paradisaea minor
Uccello del Paradiso minore
(Paradisaea minor)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Passeriformes
Famiglia Paradisaeidae
Vigors, 1825
Generi

Gli uccelli del paradiso o paradisee (Paradisaeidae Vigors, 1825) sono una famiglia di uccelli canori dell'ordine dei Passeriformi.[1]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La coda a riccioli della paradisea di Wilson (Diphyllodes respublica) è un esempio evidente di trasformazione del piumaggio.

Vedendo il loro piumaggio variopinto e le loro danze durante l'accoppiamento, non è difficile capire perché sia stato dato a questi uccelli il nome che hanno. Sono soprattutto i maschi ad avere un piumaggio estremamente variopinto.

Il piumaggio degli uccelli di questa famiglia è caratterizzato non solo da colori splendenti ma anche da penne fortemente trasformate, che assumono lunghezze eccezionali o forme bizzarre.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Gli uccelli del paradiso sono in maggioranza frugivori (si nutrono di frutta) e hanno un ruolo importante nella diffusione dei semi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Gli uccelli del paradiso vivono nell'Australia settentrionale, nelle Molucche e soprattutto in Nuova Guinea, nell'ambiente della foresta pluviale. Proprio per la loro presenza, la Nuova Guinea porta anche il soprannome di Isola degli Uccelli del Paradiso.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

La famiglia Paradisaeidae comprende 41 specie in 16 generi:[1]

Alcune specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Paradisaeidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 16 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli