Paolo Pejrone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Pietro Egidio Pejrone (Torino, 7 giugno 1941) è un architetto e saggista italiano specializzato in giardinaggio e progettazione paesaggistica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia di nobile origine, Paolo Pejrone scopre la sua passione per parchi e orti nell'infanzia, trascorsa nella tenuta di Revello, grazie a due contadini della Valselice, Maria e Giovanni, che lo introdussero alla coltivazione delle piante ancora in età prescolare.[1]

Laureato in architettura al Politecnico di Torino, si forma in seguito nell'arte paesaggistica con l'architetto del paesaggio Russel Page. Ha collaborato a lungo anche con lo studio di Roberto Burle Marx a Rio de Janeiro. Dal 1970 lavora in Italia, Francia, Svizzera, Arabia Saudita, Grecia, Inghilterra e Germania come architetto di giardini e parchi sia pubblici che privati.

Collabora da vent'anni con l'Editrice Condé Nast e con numerosi giornali e riviste d'opinione e specialistiche. È stato il progettista del parco di Villar Perosa, di proprietà della famiglia Agnelli[2]. Ha avuto in cura numerosi parchi di ville in Italia e tra i suoi clienti si possono ricordare Mary e Alain de Rothschild, l'Aga Khan Karim, Carlo De Benedetti, Valentino, i principi Borghese, i principi Sanjust, Anna Bonomi Bolchini, Romilda Bollati di Saint Pierre e Isa Parodi Delfino[3][4].

È curatore dell'orto attiguo alla basilica romana di Santa Croce in Gerusalemme. Cura inoltre anche l'orto di Eliogabalo, tra le rovine dell'Anfiteatro Castrense[5].

Vive nella sua tenuta piemontese di cinque ettari coltivati con metodo biologico, che apre saltuariamente solo ad esperti botanici e architetti paesaggisti. La tenuta, conosciuta anche come Giardino di Revello, si trova nel Saluzzese, ai piedi del Monviso[6].

Oltre all'intensa attività lavorativa, Pejrone ricopre diversi ruoli tra cui il titolo di vicepresidente per l'Italia della International Dendrology Society (I.D.S.), socio fondatore dell'Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (A.I.A.P.P.), ideatore e fondatore della mostra-mercato "Tre giorni per il giardino" al Castello di Masino, per il Fondo Ambiente Italiano (FAI) e la carica di presidente fondatore della Accademia piemontese del giardino.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • In giardino non si è mai soli. Diario di un giardiniere curioso, Feltrinelli, Milano, 2002
  • Il vero giardiniere non si arrende. Cronache di ordinaria pazienza, illustrazioni di Gionata Alfieri, Feltrinelli, Milano, 2003
  • I miei giardini, fotografie di Dario Fusaro, Mondadori Arte, Milano, 2008; Electa, Milano, 2017
  • La pazienza del giardiniere. Storie di ordinari disordini e variopinte strategie, Einaudi, Torino, 2009
  • Gli orti felici, fotografie di Dario Fusaro, Mondadori Arte, Milano, 2009
  • Cronache di un giardino. Le piante e le loro stagioni, fotografie di Dario Fusaro, Mondadori Arte, Milano, 2010
  • In giardino, d'inverno, fotografie di Dario Fusaro, Electa, Milano, 2013
  • Le foglie d'autunno, fotografie di Dario Fusaro, Mondadori Electa, Milano, 2014
  • Un giardino semplice. Storie di felici accoglienze e armoniose convivenze, illustrazioni di Anna Regge, Einaudi, Torino, 2016

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al merito della Repubblica italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi»
— 25 novembre 2004[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Pejrone, Il vero giardiniere non si arrende. Cronache di ordinaria pazienza, Feltrinelli, 2003 ISBN 8807490269
  2. ^ Ippolito Pizzetti, Francesco Alberti, Villar Perosa dopo l'opera di Russel Page, in Architetture nel paesaggio, Alinea Editrice, 2000 ISBN 9788881253722
  3. ^ Paolo Pejrone, Gli orti felici, Mondadori Electa, 2009 ISBN 9788837065997
  4. ^ Paolo Pejrone, La pazienza del giardiniere, Einaudi, 2009 ISBN 9788806199883
  5. ^ Chiara Beria D'Argentine, Riti e segreti di un orto felice, articolo da La Stampa del 23/02/2009
  6. ^ Paolo Pejrone, La pazienza del giardiniere. Storie di ordinari disordini e variopinte strategie, Einaudi, 2011 ISBN 9788807818431
  7. ^ Dettaglio decorato Pejrone Arch. Paolo Pietro Egidio, su quirinale.it. URL consultato il 2 luglio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ippolito Pizzetti, Francesco Alberti, Villar Perosa dopo l'opera di Russel Page, in Architetture nel paesaggio, Alinea Editrice, 2000 ISBN 9788881253722
  • Chiara Beria D'Argentine, Riti e segreti di un orto felice, articolo da La Stampa del 23/02/2009

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29689438 · ISNI (EN0000 0000 4870 960X · SBN IT\ICCU\SBLV\269731 · BNF (FRcb13519991f (data) · ULAN (EN500229606 · WorldCat Identities (ENlccn-n98040244