Omar Calabrese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Omar Calabrese (Firenze, 2 giugno 1949Monteriggioni, 31 marzo 2012) è stato un semiologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in storia della lingua, dopo aver insegnato semiologia delle arti all'Università di Bologna e come visiting professor all'École des hautes études di Parigi e alle Università di Bilbao, Barcellona, Aarhus, Yale, Harvard, Berlino, Bogotà, Buenos Aires, Zurigo, Salonicco, Mannheim, Lisbona, Bucarest, è stato professore di semiotica delle arti presso l'Università di Siena e semiotica presso la Iulm.

È stato consigliere comunale a Bologna, assessore alla cultura del Comune di Siena dal 1993 al 1997, consigliere della Presidenza del Consiglio dei ministri per l'editoria e la comunicazione, presidente dell'Associazione italiana di studi semiotici e della Fondazione mediateca regionale toscana. Dal 1997 al 2001 è stato rettore del Santa Maria della Scala a Siena.

Ha diretto le riviste Alfabeta, Rivista illustrata della comunicazione, e Metafore, e ha collaborato ad altri periodici culturali come Casabella, Viceversa, Estudios semioticos, Versus - Quaderni di studi semiotici. Ha inoltre fondato Carte semiotiche.

Come giornalista ha collaborato al Corriere della sera, Panorama, El País, La Repubblica, l'Unità.

Ha esercitato critica televisiva e curato programmi televisivi per Rai, Mediaset e Tve.

Ha curato i contenuti culturali per le Esposizioni Universali di Vancouver, Brisbane, Siviglia, Genova e Hannover. I suoi libri sono tradotti in dieci lingue.

Nel 2010 ha ottenuto il Prix Bernier dell'Accademia di Francia per il miglior libro d'arte dell'anno (L'art du trompe-l'oeil).

Sofferente da anni di una grave forma di diabete, è morto nella tarda sera di sabato 31 marzo 2012 all'età di 62 anni per un malore improvviso.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Semiotica della pittura, Il Saggiatore, Milano, 1981.
  • Il linguaggio dell'arte, Bompiani, Milano, 1984.
  • La macchina della pittura, Laterza, Bari, 1985.
  • Piero teorico dell'arte, Gangemi, Roma, 1986.
  • L'età neobarocca, Laterza, Bari, 1987.
  • Caos e bellezza, Domus Academy, Milano, 1991.
  • Mille di questi anni, Laterza, Bari, 1991.
  • Breve storia della semiotica, Feltrinelli, Milano, 2001.
  • L'art de l'autoportrait, Citadelles&Mazenod, Paris 2006; edizione italiana, L'arte dell'autoritratto. Storia e teoria di un genere pittorico, La Casa Usher, Firenze 2010.
  • Come si legge un'opera d'arte, Mondadori Università, Milano 2007.
  • L'art du trompe-l'oeil, Citadelles&Mazenod, Paris 2010; edizione italiana, L'arte del trompe-l'oeil, Jaca Book, Milano 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79042312 · ISNI: (EN0000 0001 2321 1263 · SBN: IT\ICCU\CFIV\016701 · LCCN: (ENn80089345 · GND: (DE119349337 · BNF: (FRcb12018292m (data) · BAV: ADV12363450