Versus - Quaderni di studi semiotici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Versus
Stato Italia Italia
Lingua italiano, inglese, francese
Periodicità quadrimestrale
Genere semiotica
Fondazione 1971
Direttore Umberto Eco
ISSN 0393-8255 (WC · ACNP)
Sito web
 

Versus: Quaderni di studi semiotici (chiamato anche VS)[1] è una rivista di semiotica italiana[2], nata nel 1971 sotto la direzione di Umberto Eco[3]. Dopo la scomparsa di Eco, il nuovo direttore è Patrizia Violi. Organizzata per lo più secondo argomenti monografici (quali l'intertestualità, la traduzione, l'iconismo) o più raramente dedicata a uno studioso (come i numeri monografici su Charles Sanders Peirce o su Louis Hjelmslev), ha una cadenza quadrimestrale, non troppo regolare, con articoli principali in lingua italiana, francese o inglese, e una sezione finale di recensioni, segnalazioni di convegni o dibattiti o altre notizie di semiotica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi numeri, usciti per la casa editrice Achille Mauri, erano a fascicoli non rilegati, come ha poi continuato il nuovo editore Bompiani per qualche anno, per poi dal 1978 scegliere il formato più regolare di libro.

La prima redazione era composta da Umberto Eco, Paolo Fabbri, Gabriele Usberti e Ugo Volli, a cui si aggiunsero nel 1975: Massimo Bonfantini, Omar Calabrese, Marco De Marinis, Roberto Grazia, Patrizia Magli, Giovanni Manetti, e Patrizia Violi (tranne Gabriele Usberti, che lasciò).

Poi si è avvalsa di un comitato scientifico composto da: Massimo Bonfantini, Giovanna Cosenza, Cristina Demaria, Umberto Eco, Paolo Fabbri, Jacques Fontanille, Anna Maria Lorusso, Jorge Lozano, Patrizia Magli, Giovanni Manetti, Costantino Marmo, Gianfranco Marrone, Herman Parret, Jean Petitot, Isabella Pezzini, Maria Pia Pozzato, Eero Tarasti, Jürgen Trabant, Patrizia Violi e Ugo Volli.

Versus ha pubblicato articoli scritti da studiosi come per esempio, oltre ai citati: A.J. Greimas, Jean-Marie Floch, Francesco Casetti, John R. Searle, Thomas A. Sebeok, Luis Prieto, Christian Metz, Gian Paolo Caprettini, Hubert Damish, David Osmond-Smith, Maurizio Grande, Carlo Sini, Janós Petöfi, Augusto Ponzio, Michael Riffaterre, Claude Zilberberg, Teun A. van Dijk, Paul Grice, Félix Guattari, Jaakko Hintikka, Ray Jackendoff, Philip N. Johnson-Laird, George Lakoff, Mieke Bal, Stefano Bartezzaghi, Daniele Barbieri, Sandra Cavicchioli, Jean-Jacques Nattiez, Per Aage Brandt, Gino Stefani, Marina Sbisà, Andrea Bernardelli, Claudio Paolucci ecc.

Indici e numeri monografici[modifica | modifica wikitesto]

  • n. 1 (settembre 1971)
  • n. 2 (gennaio-aprile 1972)
  • n. 3 (settembre 1972)
  • n. 4 (gennaio-aprile 1973)
  • n. 5 (maggio-agosto 1973)
  • n. 6 (settembre-dicembre 1973)
  • n. 7 (gennaio-aprile 1974)
  • n. 8-9 (maggio-dicembre 1974): Bibliografia semiotica, a cura di Ugo Volli, Patrizia Magli e Omar Calabrese
  • n. 10 (gennaio-aprile 1975)
  • n. 11 (maggio-agosto 1975): Strategie di progettazione
  • n. 12 (settembre-dicembre 1975)
  • n. 13 (gennaio-aprile 1976): Semantica della musica
  • n. 14 (maggio-agosto 1976)
  • n. 15 (settembre-dicembre 1976): Charles Sanders Peirce
  • n. 16 (gennaio-aprile 1977)
  • n. 17 (maggio-agosto 1977)
  • n. 18 (settembre-dicembre 1977): Grammatica dell'arguzia, a cura di Giovanni Manetti e Patrizia Violi
  • n. 19-20 (gennaio-agosto 1978): Semiotica testuale: mondi possibili e narratività
  • n. 21 (settembre-dicembre 1978): Teatro e semiotica, a cura di Marco De Marinis
  • n. 22 (gennaio-aprile 1979): Teatro e comunicazione gestuale
  • n. 23 (maggio-agosto 1979): Interventi su semiotica e marxismo, a cura di Massimo A. Bonfantini
  • n. 24 (settembre-dicembre 1979)
  • n. 25 (gennaio-aprile 1980): Semiotiche visive, a cura di Omar Calabrese
  • n. 26-27 (maggio-dicembre 1980): Speech Acts Theory: Ten Years Later, a cura di Alessandro Ferrara e Julian Boyd
  • n. 28 (gennaio-aprile 1981)
  • n. 29 (maggio-agosto 1981): Testi visivi, a cura di Omar Calabrese
  • n. 30 (settembre-dicembre 1981)
  • n. 31-32 (gennaio-agosto 1982): Sur Sylvie, a cura di Patrizia Violi
  • n. 33 (settembre-dicembre 1982)
  • n. 34 (gennaio-aprile 1983): L'abduzione, a cura di Massimo A. Bonfantini e Giampaolo Proni
  • n. 35-36 (maggio-dicembre 1983): Analisi e interpretazione dei testi letterari, a cura di Janós S. Petöfi e Luciano Vitacolonna
  • n. 37 (gennaio-aprile 1984): Semiotica della pittura: microanalisi, a cura di Omar Calabrese
  • n. 38-39 (maggio-dicembre 1984): Semiotica medievale, a cura di Umberto Eco
  • n. 40 (gennaio-aprile 1985)
  • n. 41 (maggio-agosto 1985): Semiotica della ricezione teatrale, a cura di Marco De Marinis
  • n. 42 (settembre-dicembre 1985)
  • n. 43 (gennaio-aprile 1986): Louis Hjelmslev, a cura di Alessandro Zinna
  • n. 44-45 (maggio-gennaio 1986): Meaning and Mental Representations, a cura di Umberto Eco, Marco Santambrogio e Patrizia Violi
  • n. 46 (gennaio-aprile 1987): Fakes, Identity and the Real Thing
  • n. 47-48 (maggio-dicembre 1987): Affettività e sistemi semiotici. Le passioni nel discorso, a cura di Paolo Fabbri e Isabella Pezzini
  • n. 49 (gennaio-aprile 1988): Peirceana, a cura di Massimo A. Bonfantini e Christian J. W. Kloesel
  • n. 50-51 (maggio-dicembre 1988): Signs of Antiquity/Antiquity of Signs, a cura di Giovanni Manetti
  • n. 52-53 (gennaio-maggio 1989): Il lettore: modelli, processi ed effetti dell'interpretazione, a cura di Mauro Ferraresi e Paola Pugliatti
  • n. 54 (settembre-dicembre 1989)
  • n. 55-56 (gennaio-agosto 1990): Peirceana 2, a cura di Massimo A. Bonfantini e Christian J. W. Kloesel
  • n. 57 (settembre-dicembre 1990)
  • n. 58 (gennaio-aprile 1991): Semiotica e iconografia. Problemi teorici, a cura di Lucia Corrain
  • n. 59-60 (maggio-dicembre 1991): Esperienza percettiva e linguaggio, a cura di Cristina Cacciari
  • n. 61-62-63 (gennaio-dicembre 1992): Le lingue perfette, a cura di Roberto Pellerey
  • n. 64 (gennaio-aprile 1993): Quatrième parabole
  • n. 65-66 (maggio-dicembre 1993): Del visibile
  • n. 67 (gennaio-aprile 1994)
  • n. 68-69 (maggio-dicembre 1994): Semiotica e educazione
  • n. 70-71 (gennaio-agosto 1995): Examples, a cura di Claudia Caffi e Klaus Hölker
  • n. 72 (settembre-dicembre 1995): Semiotics and the Effect-of-Media-Change Research Programmes, a cura di Giulio Blasi e Andrea Bernardelli
  • n. 73-74 (gennaio-agosto 1996): La spazialità: valori, strutture, testi, a cura di Sandra Cavicchioli
  • n. 75 (settembre-dicembre 1996)
  • n. 76 (gennaio-aprile 1997): Soggettività femminile e scrittura poetica, a cura di Patrizia Violi
  • n. 77-78 (maggio-dicembre 1997): The Concept of Intertextuality Thirty Years On: 1967-1997, a cura di Andrea Bernardelli
  • n. 79 (gennaio-aprile 1998): Voci e rumori: la propagazione della parola, a cura di Paolo Fabbri e Isabella Pezzini
  • n. 80-81 (maggio-dicembre 1998)
  • n. 82 (gennaio-aprile 1999): La traduzione, a cura di Giovanna Franci e Siri Nergaard
  • n. 83-84 (gennaio 1999): Reconfiguring Cultural Semiotics, a cura di Fabio Rambelli e Patrizia Violi
  • n. 85-86-87 (gennaio-dicembre 2000): Sulla traduzione intersemiotica, a cura di Nicola Dusi e Siri Nergaard
  • n. 88-89 (gennaio-agosto 2001): La semantica fin de siècle, a cura di Patrizia Violi
  • n. 90 (settembre-dicembre 2001): The Semiotics of Puzzles, a cura di Marcel Danesi
  • n. 91-92 (gennaio-agosto 2002): La semiotica degli oggetti, a cura di Michela Deni
  • n. 93 (settembre-dicembre 2002): Sense and Sensibility, a cura di Maria Pia Pozzato e Patrizia Violi
  • n. 94-95-96 (gennaio-dicembre 2003): Semiotica dei nuovi media, a cura di Giovanna Cosenza
  • n. 97 (gennaio-aprile 2004)
  • n. 98-99 (maggio-dicembre 2004): Tensioni, interpretazioni, protonarratività, a cura di Daniele Barbieri
  • n. 100-101 (gennaio-agosto 2006): Il senso dell'altro. Culture, generi, rappresentazioni: forme di mediazione interculturale, a cura di Cristina Demaria e Patrizia Violi
  • n. 102 (settembre-dicembre 2006): Avventure del simbolo. Icone e simboli tra Antichità e Medioevo, a cura di Stefania Bonfiglioli
  • n. 103-104-105 (gennaio-dicembre 2007): I piani della semiotica. Espressione e Contenuto tra analisi e interpretazione, a cura di Claudio Paolucci e Patrizia Violi
  • n. 106 (gennaio-aprile 2008)
  • n. 107-108 (maggio-dicembre 2008): Lo spazio della politica. Uno sguardo semiotico, a cura di Anna Maria Lorusso e Claudio Paolucci
  • n. 109-110-111 (gennaio-dicembre 2009): Il senso dei luoghi. Riflessioni e analisi semiotiche, a cura di Andrea Tramontana
  • n. 112-113 (gennaio-dicembre 2011): The External Mind. Perspectives on Semiosis, Distribution and Situation in Cognition, a cura di Riccardo Fusaroli, Tommaso Granelli e Claudio Paolucci
  • n. 114 (gennaio-giugno 2012): From Analysis to Theory: Afterthoughts on the Semiotics of Culture, a cura di Valentina Pisanty e Stefano Traini
  • n. 115 (luglio-dicembre 2012): L'albero e la rete. Ricognizione dello strutturalismo, a cura di Cosimo Caputo
  • n. 116 (gennaio-giugno 2013): Politiche della memoria. Uno sguardo semiotico, a cura dl centro di ricerca TraMe di Bologna
  • n. 117 (luglio-dicembre 2013)
  • n. 118 (gennaio-giugno 2014): Semiotica e matematiche, a cura di Franco Lo Piparo, Francesco La Mantia e Claudio Paolucci
  • n. 119 (luglio-dicembre 2014): Traces of Terror, Signs of Trauma. Practices of (Re-)Presentation of Collective Memories in Space in Contemporary Europe, a cura di Rob van der Laarse, Francesco Mazzucchelli e Carlos Reijnen
  • n. 120 (gennaio-giugno 2015): Peirceana 3. Sull'iconismo, a cura di Francesco Bellucci e Claudio Paolucci
  • n. 121 (luglio-dicembre 2015): Rileggere un classico: il "Trattato di semiotica generale" 40 anni dopo, a cura di Anna Maria Lorusso, Claudio Paolucci e Patrizia Violi

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria