Nitrato di cobalto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nitrato di cobalto
Cobalt(II)-nitrate-hexahydrate-sample.jpg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare Co(NO3)2
Massa molecolare (u) 182,94
291,04 (esaidrato)
Aspetto polvere rossa
cristalli rosso-bruno (esaidrato)
Numero CAS 10141-05-6
Numero EINECS 233-402-1
PubChem 25000
SMILES [Co+2].[O-][N+]([O-])=O.[O-][N+]([O-])=O e [N+](=O)([O-])[O-].[N+](=O)([O-])[O-].[Co+2]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,49
1,87 (20 °C, esaidrato)
Solubilità in acqua 1330 g/L (0 °C, esaidrato)
Temperatura di fusione 330 (57 °C, esaidrato)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine pericoloso per l'ambiente
Frasi H 350i - 341 - 360f - 334 - 317 - 410
Consigli P 201 - 280 - 273 - 308+313 - 304+341 - 302+352 [1]

Il nitrato di cobalto è il sale di cobalto(II) dell'acido nitrico.

A temperatura ambiente si presenta come un solido rosso-bruno deliquescente dall'odore tenue, solubile in acqua e in altri solventi polari. Può cristallizzare come esaidrato, ovvero Co(NO3)2·6H2O. È un composto nocivo e allergenico.[2]

Composizione e struttura[modifica | modifica wikitesto]

Così come il composto anidro Co(NO3)2, esistono molti idrati del nitrato di cobalto (II). Questi idrati hanno la formula chimica Co(NO3)2 · nH2O, dove n = 0, 2, 4, 6.

Il cobalto (II) nitrato anidro adotta una struttura di rete tridimensionale polimerica, in cui ciascun atomo di cobalto (II) ottaedrico è coordinato da sei atomi di ossigeno, ciascuno di un diverso ione nitrato. Ogni ione nitrato è così coordinato a tre atomi di cobalto.[3] Il diidrato è un polimero a due dimensioni, con ponti nitrato tra centri Co(II) e legami idrogeno a tenere insieme gli strati. Il tetraidrato è costituito da molecole discrete di [(H2O)4Co(NO3)2] ottaedrico. L'esaidrato è meglio descritto come esacquocobalto (II) nitrato, cioè [Co(OH2)6] [NO3]2, in quanto consiste di ioni discreti [Co(OH2)6]2+ e [NO3]-.[4] Sopra i 55° C, l'esaidrato si converte al triidrato e a temperature elevate al monoidrato, per perdita di acqua di cristallizzazione.[2]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Comunemente viene ridotto a cobalto metallico ad alta purezza.[2] Può essere assorbito su vari supporti inerti come catalizzatore per l'uso nella reazione di Fischer-Tropsch.[5] E 'utilizzato nella preparazione di coloranti e inchiostri.[6]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'esaidrato è preparato per trattamento di cobalto metallico o uno dei suoi ossidi, idrossidi, o carbonati con acido nitrico:

Co + 4 HNO3 + 4 H2O → Co(H2O)6(NO3)2 + 2 NO2
CoO + 2 HNO3 + 5 H2O → Co(H2O)6(NO3)2
CoCO3 + 2 HNO3 + 5 H2O → Co(H2O)6(NO3)2 + CO2
Cobalt(II)-nitrate-xtal-2002-CM-3D-SF.png Cobalt(II)-nitrate-dihydrate-xtal-1976-CM-3D-balls.png Cobalt(II)-nitrate-tetrahydrate-xtal-1975-CM-3D-balls.png Hexaaquacobalt(II)-nitrate-xtal-1973-unit-cell-CM-3D-balls.png
Co(NO3)2
Co(NO3)2·2H2O
Co(NO3)2·4H2O
Co(NO3)2·6H2O


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del nitrato di cobalto su IFA-GESTIS
  2. ^ a b c (EN) John Dallas Donaldson e Detmar Beyersmann, Cobalt and Cobalt Compounds, in Ullmann's Encyclopedia of Industrial Chemistry, Wiley-VCH Verlag GmbH & Co. KGaA, 1º gennaio 2000, DOI:10.1002/14356007.a07_281.pub2, ISBN 978-3-527-30673-2. URL consultato il 22 luglio 2016.
  3. ^ (EN) Grigorii A. Tikhomirov, Konstantin O. Znamenkov e Igor V. Morozov, Anhydrous Nitrates and Nitrosonium Nitratometallates of Manganese and Cobalt, M(NO3)2, NO[Mn(NO3)3], and (NO)2[Co(NO3)4]: Synthesis and Crystal Structure, in Zeitschrift für anorganische und allgemeine Chemie, vol. 628, nº 1, 1º gennaio 2002, pp. 269–273, DOI:10.1002/1521-3749(200201)628:13.0.CO;2-P. URL consultato il 22 luglio 2016.
  4. ^ P. V. Prelesnik, F. Gabela, B. Ribar e I. Krstanovic, Hexaaquacobalt(II) nitrate, in Cryst. Struct. Commun., vol. 2, nº 4, 1973, pp. 581–583.
  5. ^ Ernst B, Libs S, Chaumette P, Kiennemann A. Appl. Catal. A 186 (1-2): 145-168 1999
  6. ^ Lewis, Richard J., Sr. (2002). Hawley's Condensed Chemical Dictionary (14th Edition). John Wiley & Sons. http://www.knovel.com/knovel2/Toc.jsp?BookID=704&VerticalID=0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia