Deliquescenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La deliquescenza consiste nella proprietà di alcune sostanze, generalmente dei sali, di avere forte affinità per l'umidità atmosferica. In tal modo questi composti assorbono acqua e tendono a disciogliersi formando una soluzione finché non viene raggiunto l'equilibrio tra la pressione di vapore sulla soluzione acquosa e la pressione parziale dell'acqua presente nell'atmosfera in contatto con essa.[1]

Una particella cristallina di aerosol salino subirà deliquescenza nell'atmosfera quando l'umidità relativa sarà superiore a un valore caratteristico chiamato punto di deliquescenza.[1]

Comuni sostanze deliquescenti sono, ad esempio, i sali cloruro di calcio, il cloruro di magnesio, il cloruro di zinco e il carbonato di sodio; deliquescente è anche la base forte idrossido di sodio. Spesso questa tipologia di sostanze viene utilizzata in laboratorio come essiccante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) deliquescence, in IUPAC Gold Book. URL consultato il 10 marzo 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia