Night Trap

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Night Trap
videogioco
PiattaformaSega Mega CD, 3DO, Sega Mega Drive 32X, MS-DOS, Mac OS, Microsoft Windows, PlayStation 4, Nintendo Switch, PlayStation Vita, Xbox One
Data di pubblicazioneSega Mega CD:
Giappone 19 novembre 1993
Flags of Canada and the United States.svg novembre 1992
Zona PAL 1993

3DO:
Flags of Canada and the United States.svg dicembre 1993
Sega 32X:
Mondo/non specificato 1994
MS-DOS, Mac OD:
Flags of Canada and the United States.svg ottobre 1994
Windows, PlayStation 4:
Mondo/non specificato 15 agosto 2017
Nintendo Switch:
Mondo/non specificato 24 agosto 2018
PlayStation Vita:
Mondo/non specificato 2 novembre 2018

Xbox One:
Mondo/non specificato TBA
GenereAvventura grafica
TemaOrrore
OrigineStati Uniti
SviluppoDigital Pictures
PubblicazioneSEGA (Mega CD, 32X), Virgin Interactive (3DO), Digital Pictures (DOS, Mac OS), Screaming Villains (PC, PS4, XONE, Switch)
DirezioneJames Riley
ProduzioneRic LaCivita, Kevin Welsh
DesignJames Riley, Rob Fulop
ProgrammazioneGene Kusmiak
Direzione artisticaLode Coen
SceneggiaturaTerry McDonell
MusicheSunny BlueSkyes, Martin Lund
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad, tastiera, mouse
SupportoCD-ROM, cartuccia, floppy disk, download
Distribuzione digitaleSteam, PlayStation Network, Nintendo eShop, Xbox Live
Fascia di etàESRB: T/M · PEGI: 18

Night Trap è un videogioco sviluppato da Digital Pictures pubblicato nel 1992 per Sega Mega CD.

Si tratta di uno dei primi esempi di "film interattivo", ovvero un videogioco costituito da video digitalizzati nel quale recitano attori in carne e ossa; fra gli altri appare l'attrice Dana Plato. Convertito negli anni successivi per Sega Mega Drive 32X, 3DO e home computer, per i suoi temi adulti Night Trap è considerato, insieme a Lethal Enforcers, Mortal Kombat e Wolfenstein 3D, uno dei titoli che porteranno alla creazione del metodo di classificazione Entertainment Software Rating Board.[1] Nel 2017 è stata pubblicata una riedizione di Night Trap per PlayStation 4 e Xbox One.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Zach Saltz, The newest significant medium: Brown v. EMA (2011) and the twenty-first century status of video game regulation, in Matthew Wysocki e Evan W. Lauteria (a cura di), Rated M for mature : sex and sexuality in video games, Bloomsbury, 22 ottobre 2015, ISBN 978-1-62892-576-0.
  2. ^ (EN) Ben Kuchera, Night Trap to get surprise re-release, complete with physical PS4 edition, su Polygon, 25 aprile 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Dwite Fry, Night Trap, su Hardcore Gaming 101, 19 settembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi