Museo unico regionale dell'arte tessile sarda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Museo unico regionale dell'arte tessile sarda
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàSamugheo
Indirizzovia Bologna
Caratteristiche
TipoArtigianato
FondatoriComune di Samugheo
Apertura2002
DirettoreBaingio Cuccu
Sito web e Sito web

Coordinate: 39°56′50.53″N 8°56′29.67″E / 39.94737°N 8.941574°E39.94737; 8.941574

Il Museo unico regionale dell'arte tessile sarda, in acronimo MURATS, si trova a Samugheo, in provincia di Oristano, località nota per la produzione tessile. L'edificio è ubicato alla periferia del paese, in via Bologna sn, nella strada che porta a Busachi. Il Museo dispone di una collezione basata sulla produzione tessile della Sardegna che va dal XVIII secolo fino alla prima metà del XX.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il MURATS è stato progettato alla fine degli anni '90 ma la sua costruzione è stata terminata nel 2001 per volontà del Comune di Samugheo, la sua è una struttura realizzata per l'occasione e si sviluppa su due piani per una totalità di 750 m² circa di spazio espositivo. Al piano terra, insieme al front office, si trovano due sale mentre al primo piano si trova una terza grande sala.

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

La collezione del MURATS è formata da una serie di manufatti provenienti da tutte le zone dell'Isola, si tratta di coperte, copricassapanche, tovagliati, bisacce, sacchi da pastore, teli per il pane, abiti femminili e maschili sia giornalieri che festivi e altri preziosi manufatti realizzati artigianalmente in lana, cotone e lino. Sono presenti anche alcuni attrezzi che venivano utilizzati nel processo di realizzazione della materia prima e anche alcuni esempi di antichi telai in legno con cui venivano realizzati i manufatti. Tra i pezzi più pregiati spiccano le affaciadas, piccolissime strisce di tessuto finemente lavorato che si esponevano nei balconi durante la processione del Corpus Domini, e i tappinu e mortu. Della collezione fanno parte anche alcuni manufatti della collezione Cocco.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Oltre all'esposizione permanente della collezione tessile il museo segue un programma di mostre temporanee attinenti alla natura dello stesso museo ma anche di arte contemporanea in occasione di eventi di rilievo della comunità di Samugheo o dell'isola in generale. Mostre che vengono completate da eventi paralleli quali workshop, laboratori e giornate di studio a cui partecipano gli artisti chiamati per esporre.

Mostre temporanee[modifica | modifica wikitesto]

2017[modifica | modifica wikitesto]

  • COLLEZIONE DEL PRINCIPE
  • TESSINGIU - 50ª Mostra dell'Artigianato Sardo
  • 1926-1976 ARTE E DESIGN NELLA PRODUZIONE DELLA MITA a cura di Matteo Fochessati e Gianni Franzone
  • INTRECCI LIBERI di Daniela Frongia a cura di Anna Rita Punzo

2016[modifica | modifica wikitesto]

  • IMPRESSIONI di Marco Pili
  • SARDINIAN TEXTILES. An exhibit of handwoven art
  • TESSINGIU - 49ª Mostra dell'Artigianato Sardo
  • CORPI SONORI. Strumenti musicali dal mondo a cura di Anna Rita Punzo

2015[modifica | modifica wikitesto]

  • CALPESTA LA GUERRA. Tappeti di guerra Afgani
  • TESSINGIU - 48ª mostra dell'Artigianato Sardo
  • FACE OFF - Bersaglio di notte di Max Mazzoli e Francesca Randi
  • IL COSTUME SARDO. L'arte che ispira l'arte di Guido Colucci
  • TZERIMONIAS PAGANAS. I volti della maschera di Antonio Baldino

2014[modifica | modifica wikitesto]

  • TAVOLARA E DEPPERO. La manifattura delle case d'arte a cura di Nicoletta Boschiero
  • TESSINGIU - 47ª Mostra dell'artigianato sardo
  • TRAMA FAMILIARE di Narcisa Monni a cura di Davide Mariani
  • LA GRANDE NOTTE di Tonino Mattu a cura di Ivo Serafino Fenu
  • FACE OFF - Luoghi quotidiani di Gavino Ganau e Giovanni Sanna
  • ZENìA. Sa Die de sa Sardigna
  • ITINERARI DELLA PASSIONE di Liliana Cano
  • FACE OFF- True Lies di Sergio Fronteddu e Vincenzo Pattusi

2013[modifica | modifica wikitesto]

  • IN LIMINE di Fausto Urru
  • Chiara Samugheo. La mia Sardegna
  • TESSINGIU - 46ª Mostra dell'Artigianato Sardo
  • TEMPO SOSPESO di Pietro Basoccu
  • HORO di Anna Gardu
  • Code S1043 di Pasquale Bassu, Stefano Marongiu, Vincenzo Pattusi
  • APRITI SESAMO. Tappeto e arazzo di Sardegna
  • MASCA. Maschere dal mondo tra rito e teatro

2012[modifica | modifica wikitesto]

  • InTessere. Arte tessile sarda
  • TESSINGIU - 45ª Mostra dell'artigianato artistico sardo

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]