Mostardas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mostardas
comune
Mostardas – Stemma
Mostardas – Veduta
Localizzazione
Stato Brasile Brasile
Stato federato Bandeira do Rio Grande do Sul.svg Rio Grande do Sul
Mesoregione Porto Alegre
Microregione Osório
Amministrazione
Prefetto Alexandre Dorneles Lopes
Territorio
Coordinate 31°06′31″S 50°55′09″W / 31.108611°S 50.919167°W-31.108611; -50.919167 (Mostardas)Coordinate: 31°06′31″S 50°55′09″W / 31.108611°S 50.919167°W-31.108611; -50.919167 (Mostardas)
Altitudine 17 m s.l.m.
Superficie 1 982,992 km²
Abitanti 12 124[1] (2010)
Densità 6,11 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC-3
Codice IBGE 4312500
Nome abitanti mostardense
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Mostardas
Mostardas
Mostardas – Mappa
Sito istituzionale

Mostardas è un comune del Brasile nello Stato del Rio Grande do Sul, parte della mesoregione Metropolitana de Porto Alegre e della microregione di Osório.

La cittadina fu fondata da immigrati provenienti dalle isole Azzorre. È ubicata sull'istmo tra la costa e la retrostante Lagoa dos Patos, a 17 m s.l.m.

L'economia locale si basa sull'allevamento bovino e conseguentuemente sulla produzione di latte.

La città è nota per aver dato i natali a Menotti Garibaldi, figlio primogenito di Giuseppe Garibaldi e Anita Garibaldi. È gemellata con la città di Aprilia (LT) nota per essere la sede della tomba di Menotti Garibaldi.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Chiosco Comadre Sulina, in Piazza Prefeito Luiz Chaves Martins

Economicamente, il comune si è sviluppato attorno alla produzione di riso e cipolla, e, all'allevamento ovino e bovino da latte e carne e ovini per produzione di lana. È molto conosciuto il cobertor mostradeiro (coperta mostardeira) fabbricato con lana fitta e colorata e venduto nel chiosco Comadre Sulina (foto a fianco).

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Scheda del comune dall'IBGE - Censimento 2010. URL consultato il 6 giugno 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile