Monte Accellica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Accèllica
Bagnoli Irpino Piscacco da Celica.jpg
Vista dall'Accelica verso NE, sul gruppo Cervialto - Montagnone di Nusco
Stato  Italia
Regione  Campania
Provincia  Avellino
  Salerno
Altezza1 660 m s.l.m.
Prominenza594 m
CatenaMonti Picentini (Appennino Campano)
Coordinate40°46′39″N 15°00′21″E / 40.7775°N 15.005833°E40.7775; 15.005833
Altri nomi e significatiMonte Acellica, 'A Celëca, Acélëca, Célëca
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Accèllica
Monte Accèllica

Il monte Accèllica è una montagna appartenente al gruppo dei Picentini dell'Appennino Campano, che raggiunge i 1 660 m s.l.m con la cima più alta, l'Accelica Nord.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Amministrativamente, la montagna è posta tra la provincia di Salerno e quella di Avellino, nei comuni di Acerno, Giffoni Valle Piana e Montella, con la vetta che giace sulla linea di confine tra questi ultimi (e che proprio secoli fa aveva determinato il confine tra Principato Ulteriore e Citeriore).

Si trova tra il monte Terminio (1806 m) a Nord, il pizzo San Michele (1567 m) a Ovest e il monte Cervialto (1809 m) a Est. La vetta più alta è l'Accellica Nord (1660 m), che è divisa dall'Accellica Sud (1606 m) dal Varco Del Paradiso e dal Ninno (1538 m), dove il CAI (Club Alpino Italiano) di Salerno aveva installato una via ferrata per superare le alte rocce e i profondi precipizi e connettere le due cime dell'Accellica. A causa di morti accidentali, la ferrata è stata rimossa dal CAI nel 2018.

Dalle sue falde hanno origini diversi fiumi a carattere regionale: sul lato irpino il Calore, maggior affluente del Volturno, e il Sabato, immissario del primo, entrambi dal varco Colle Finestra; sul lato salernitano il Picentino ed il Tusciano. Viene chiamato Célëca o Acélëca nei dialetti locali.

Si trova nel territorio delle comunità montane Terminio Cervialto e Monti Picentini, aventi sede rispettivamente a Montella e Giffoni Valle Piana.

La tutela ambientale si avvale del parco regionale dei Monti Picentini, della ZPS "Picentini" e, sul versante meridionale, dell'oasi Monte Accellica, gestita dal WWF Italia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]