Michele Lamaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Michele Lamaro
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 103 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Terza linea ala
Franchigia Benetton URC
Carriera
Attività giovanile
2005-14Primavera
2014-15S.S. Lazio
Attività di club[1]
2015-16Primavera15 (10)
2016-17S.S. Lazio14 (15)
2017-19Petrarca20 (15)
Attività in franchise
2018-Benetton26 (20)
Attività da giocatore internazionale
2020-Italia Italia19 (0)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 1º febbraio 2022

Michele Lamaro (Roma, 3 giugno 1998) è un rugbista a 15 italiano, terza linea ala del Benetton e capitano della nazionale italiana dal novembre 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma, fu avviato alla disciplina sulle orme del fratello maggiore Pietro, ex nazionale Under-20 e crebbe tra Primavera e S.S. Lazio[1], squadra con cui esordì in A1 nel 2016.

Nel 2017, dopo una sola stagione in prima squadra nel club biancoceleste, passò al Petrarca di Padova, con cui si laureò campione d'Italia al primo anno con contestuale nomina a miglior giocatore del torneo[2].

Già capitano della nazionale Under-17 ed Under-18, dal 2017 al 2018 fece parte del gruppo dell'Italia Under-20 ai Sei Nazioni di categoria e ai mondiali in Georgia e Francia, vestendo i gradi di capitano nell'annata 2018[1].

Dopo una stagione da permit player del Benetton nel 2018-19, fu ingaggiato l'anno seguente dalla franchise veneta. Debuttò in nazionale italiana il 28 novembre nell'incontro di Autumn Nations Cup contro la Francia, subentrando dalla panchina a Maxime Mbanda.

In occasione dei test match di fine anno 2021 Lamaro è stato nominato capitano della squadra nazionale[1][3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valore atletico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valore atletico
«Campione italiano (brevetto 38473)»
— 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Roberto Parretta, L'Italrugby riparte da Lamaro nuovo capitano: "Orgoglioso", in la Gazzetta dello Sport, 25 ottobre 2021. URL consultato il 29 ottobre 2021.
  2. ^ Michele Lamaro MVP dell'Eccellenza 2017/18, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 18 maggio 2018. URL consultato l'8 luglio 2020.
  3. ^ Rugby: Italia; il 23enne Lamaro nuovo capitano azzurro, in ANSA, 25 ottobre 2021. URL consultato il 29 ottobre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]