Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Meruserra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Meruserra Jacobher
YaqubHarScarabPetrie.png
Scarabeo di Jacobher. Disegno di Flinders Petrie.
Capitano di un paese straniero
In carica Secondo periodo intermedio
Incoronazione tra il 1640 a.C. ed il 1600 a.C. (± 50 anni)
Predecessore Seker-her
Successore Suserenra
Dinastia XV dinastia egizia
Figli Suserenra

Meruserra (... – ...) è stato un faraone della XV dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Con questo sovrano la XV dinastia arriva, forse, al suo apice, al punto che basandosi sulla dispersione dei ritrovamenti di oggetti riferibili a questo re qualche storico ha parlato di impero hyksos.

Un coperchio di vaso proveniente dal Palazzo di Cnosso, a Creta, un frammento di vaso dalla capitale hittita, Bogazköi, un piccolo leone da Bagdad delineano quella che fu, probabilmente, più un'area d'influenza commerciale che un impero unitario.

Il ritrovamento a Gebelein di un blocco con incisi i cartigli di Meruserra conferma che, almeno per un certo tempo, il potere hyksos giungeva fino alle porte dell'Alto Egitto.

In un frammento di stele, proveniente da Avaris, il sovrano è rappresentato insieme al figlio primogenito Suserenra, con ogni probabilità lo Jannas manetoniano.

L'associazione con l'Apachnan delle liste manetoniane è stato sostenuto principalmente da Jürgen von Beckerath[1].

Liste reali[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe Flavio anni di regno Sesto Africano anni di regno Canone Reale Anni di regno reperti altre fonti
Apachnan 36 Pachnan 61 illeggibile (n°10.16) 40 Meriuserra Yacob-her

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
Srxtail.jpg
G16
nbty (nebti) Le due Signore
G8
ḥr nbw Horo d'oro
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 mr wsr D43
[2]
Hiero Ca2.svg
mr wsr rˁ Meruserra Forte nell'amore di Ra
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
i i D36
N29
D58 O4
r
Hiero Ca2.svg
y ˁ kb hr Yacob-her (Yacob-hor)

Il nomen è stato rinvenuto anche nella forma

Hiero Ca1.svg
i i p
N29
G5
Hiero Ca2.svg

[3]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Dinastia Anni di regno
Secondo periodo intermedio XV tra il 1640 a.C. - 1600 a.C. (± 50 anni)
Autore Anni di regno
Redford 1662 a.C. - 1653 a.C.
Franke 1602 a.C. - 1594 a.C.
predecessore:
Seker-her
Governante di un paese straniero successore:
Suserenra
Dinastie contemporanee Capitale
XVI varie
XVII Tebe

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ J.von Beckherat - Untersuchungen
  2. ^ Il suono wsr è in realtà scritto con il glifo Glifo wsr alternativo.png. L'uso del glifo tradizionale è dovuto alla necessità di adattarsi alle specifiche del software hierowiki che, basato sulle tabelle proposte da Alan Gardiner non riporta alcuna forma usate principalmente durante il secondo periodo intermedio
  3. ^ British Museum Londra, Inv.-Nr. 32334

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kim Ryholt - The Political Situation in Egypt during the Second Intermediate Period c.1800-1550 B.C.- Museum Tuscalanum Press, (1997)- ISBN 87-7289-421-0
  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Martin - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - L'Egitto dalla morte di Ammenemes III a Seqenenre II - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I - Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)
  • Alan Gardiner - The Royal Canon of Turin - Griffith Institute, Oxford, 1987

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]