Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Nebmaatra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nebmaatra
Nebmaatre scarab Petrie.png
Base dell'amuleto di Nebmaatra, ora al Petrie Museum (UC 11587).[1]
Re dell'Alto e Basso Egitto(?)
In carica Secondo periodo intermedio
Incoronazione tra il 1620 a.C. ed il 1540 a.C. (± 50 anni)
Predecessore (ordine alfabetico) Meribra
Successore (ordine alfabetico) Nebuankhra
Dinastia XVI dinastia egizia

Nebmaatra (... – ...) è stato un faraone della XVI dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Come per tutti gli altri sovrani inseriti in questa dinastia l'unico supporto alla conferma della loro esistenza viene dai reperti archeologici.

Proprio la mancanza di qualsiasi citazione nelle principali liste reali impedisce ogni tentativo di ordinamento cronologico di questi sovrani che furono, con molto probabilità, governanti locali soggetti a relazioni di vassallaggio nei confronti dei regnanti della XV dinastia (grandi hyksos).

Hiero Ca1.svg
N5 V30 U1 D36
X1
Hiero Ca2.svg

nb mˁ3t rˁ- Nebmaatra - Ra è il signore della maat

Il nome di questo sovrano, che dovrebbe aver regnato sul Medio Egitto è stato rinvenuto su una lama di rame per ascia rinvenuta in una tomba a Mostagedda e sulla base di un amuleto a forma di leone, oggi al Petrie Museum (UC 11587)[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Capitano di un paese straniero Successore Double crown.svg
(ordine alfabetico) Meribra tra il 1620 a.C. e il 1540 a.C. (± 50 anni) (ordine alfabetico) Nebuankhra