Melaleuca fluviatilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Melaleuca
Melaleuca fluviatilis.jpg
Melaleuca fluviatilis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Myrtales
Famiglia Myrtaceae
Genere Melaleuca
Specie Melaleuca fluviatilis
Nomenclatura binomiale
Melaleuca fluviatilis
Bryan Barlow

La Melaleuca fluviatilis è una specie di piante della famiglia delle Myrtaceae, genere Melaleuca ed è endemica del nord del Queensland in Australia. Si tratta di un albero con corteccia cartacea, foglie strette e punte di fiori bianchi o color crema, che cresce di solito lungo le rive dei corsi d'acqua. È comune nelle aree tropicali e viene talvolta confusa con la Melaleuca argentea, sebbene manchi del fogliame argenteo di quest'ultima.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La Melaleuca fluviatilis è un albero che può crescere fino a 30 metri di altezza con corteccia cartacea bianca o grigia e aspetto piangente. Le sue foglie sono disposte sui rami alternativamente, lunghe circa 180 mm e larghe da 5 a 19 mm, di forma ellittica molto stretta e con da 5 a 7 venature parallele. Entrambe le facce delle foglie sono ricoperte di una bella e soffice peluria quando sono giovani, ma divengono glabre con la maturità.[1][2][3]

I fiori sono di un colore che va dal bianco al verde cremoso e sono sistemati in punte sull'asse delle foglie. Ogni punta contiene da 3 a 18 gruppi di fiori a terne e può raggiungere una lunghezza di 100 mm per un diametro di 40. I petali sono lunghi da 1,5 a 3,5 mm e cadono quando i fiori si aprono. Gli stami sono raggruppati in fasci attorno al fiore, ciascuno dei quali contiene da 3 a 9 stami. I fiori compaiono da maggio ad ottobre e sono seguiti da frutti in capsule lunghe da 2,5 a 4 mm.[1][2][3]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La Melaleuca fluviatilis fu formalmente descritta nel 1997 da Bryan Barlow in Nomen da un campione trovato nel letto sabbioso di un fiume a nord di Townsville.[3][4]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie di melaleuca si trova sulla Penisola di Capo York, a sud a Gladstone e Biloela, e a ovest a Croydon, nel Parco Nazionale di Boodjamulla e in quello della Foresta Den. Essa cresce in un'ampia gamma di tipi di terreno, ma usualmente lungo corsi d'acqua e ai margini di foreste paludose, spesso in associazione con foreste pluviali o specie di sclerofillo.[1][2][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Joseph J. Brophy, Lyndley A. Craven e John C. Doran, Melaleucas : their botany, essential oils and uses, Canberra, Australian Centre for International Agricultural Research, 2013, ISBN 9781922137517.
  2. ^ a b c (EN) R.L. Jago, Plant of the month: Melaleuca fluviatilis (PDF), Society for Growing Australian Plants. URL consultato il 31 marzo 2015.
  3. ^ a b c (EN) Lyndley A. Craven e Bryan A. Barlow, New taxa and combination in Melaleuca (Myrtaceae), in Novon, vol. 7, nº 1, 1997, pp. 116–118. URL consultato il 3 maggio 2016.
  4. ^ (EN) Melaleuca fluviatilis, APNI. URL consultato il 23 luglio 2015.
  5. ^ Sclerophyll forests and woodland of the wet tropics bioregion (PDF), Wet tropics management authority. URL consultato il 31 marzo 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica