Mario Scarpa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Scarpa
Mario Scarpa - AC Perugia 1975-76.jpg
Scarpa al Perugia nella stagione 1975-1976
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala
Ritirato 1982
Carriera
Giovanili
19??-19?? non conosciuta Goro
Squadre di club1
1967-1968 Baracca Lugo 28 (6)
1968-1969 Jesi 26 (6)
1969-1971 Chieti 28 (2)
1971-1973 Aquila Montevarchi 90 (19)
1973-1978 Perugia 132 (24)
1978-1980 Parma 27 (3)
1980-1981 Livorno 29 (11)
1981-1982 Modena 34 (8)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mario Scarpa (Goro, 28 ottobre 1949) è un ex calciatore italiano, di ruolo di ala destra.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una lunga gavetta tra Serie C e Serie D, in sequenza tra Baracca Lugo, Jesi, Chieti e Aquila Montevarchi, nell'estate 1973 viene acquistato dal Perugia all'epoca militante nel campionato di Serie B. Già nella prima stagione in Umbria risulta decisivo, con 8 reti in cui spicca la doppietta nella trasferta sul campo del Parma, che all'ultima giornata vale la salvezza in extremis dei biancorossi.[1]

Il gol di Scarpa in Perugia-Torino (2-1) del 15 febbraio 1976

Nella stagione 1974-1975 contribuisce con 6 reti alla vittoria del campionato con conseguente promozione in Serie A, la prima nella storia del Perugia. Scarpa si conferma su buoni livelli anche in massima serie: nel successivo campionato 1975-1976 realizza infatti 6 gol in 24 incontri, tra cui la rete decisiva nel successo casalingo sui futuri campioni d'Italia del Torino; pur non essendo una punta emerge inoltre quale miglior realizzatore della squadra, che all'esordio in A ottiene un sorprendente ottavo posto finale.

L'annata successiva il piazzamento in classifica degli umbri migliora fino al sesto posto, ma le marcature di Scarpa scendono a 3, mentre nella stagione 1977-1978 l'esplosione del giovane Salvatore Bagni relega spesso Scarpa in panchina (18 presenze, di cui solo 9 dal primo minuto, e 1 rete).

Scarpa accetta quindi di scendere nella neonata Serie C1 col Parma, con cui ottiene subito la promozione fra i cadetti. L'annata successiva tuttavia le reti all'attivo sono solamente 3 e gli emiliani concludono la stagione al penultimo posto, che significa retrocessione.

Dopo una stagione nel Livorno, Scarpa chiude l'attività professionistica al termine del campionato di Serie C1 1981-1982, in cui realizza 8 reti con la maglia del Modena, e continua a giocare nelle categorie minori del Polesine.

In carriera ha totalizzato complessivamente 63 presenze e 10 reti in A, e 96 presenze e 17 reti in B.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Aquila Montevarchi: 1971-1972 (girone E)
Perugia: 1974-1975

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Perugia: 1978
Modena: 1982

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Giulietti e Massimo Calzoni, I miracoli iniziarono a Parma il 16.06.1974, in Vecchia Guardia Grifo News, nº 15, 17 marzo 2017, p. 4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]