Marie Gutheil-Schoder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Marie Gutheil-Schoder

Marie Gutheil-Schoder, nata Marie Schoder (Weimar, 16 febbraio 1874Ilmenau, 4 ottobre 1935), è stata un soprano tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marie Gutheil-Schoder, nella sua casa viennese, 1901

Nata Marie Schoder a Weimar, nel 1899 sposò Gustav Gutheil, con il quale visse fino alla sua morte nel 1914.

Debuttò nel ruolo secondario della Prima Dama alla Weimar Court Opera ne Il flauto magico nella sua città natale di Weimar nel 1891. Gustav Mahler la ingaggiò per la Wiener Staatsoper nel 1900, dove rimase fino al 1926. Apparve alla Royal Opera House come Ottaviano in Il cavaliere della rosa nel 1913. Uno dei suoi ruoli famosi era la sua interpretazione di una "strana, nietzschiana" Carmen. È stata vista nella première di Vienna del 1914 del balletto di Richard Strauss, Josephslegende come Moglie di Potiphar. Creò Esmeralda nella prima mondiale dell'opera Notre Dame di Franz Schmidt nello stesso anno.

La Gutheil-Schoder creò il ruolo incredibilmente difficile del monodramma di Arnold Schönberg Erwartung nel 1924 a Praga; all'inizio di quell'anno interpretò il suo Pierrot Lunaire. Mahler la definì "un genio musicale" ed era molto apprezzata come musicista e attrice cantante, sebbene sembrasse essere, come scrisse un critico viennese, "la cantante senza una voce". Nella sua carriera successiva, divenne una regista di teatro d'opera.

Insegnamento[modifica | modifica wikitesto]

Fu anche una famosa insegnante di canto, uno dei suoi studenti era il mezzosoprano Risë Stevens. Morì all'età di 61 anni, a Ilmenau, in Germania.

Registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1902 registrò per la Gramophone & Typewriter Company Records, a Vienna: furono eseguiti due brani della Carmen, un'aria di Le allegre comari di Windsor e duetti di La Dame Blanche e I racconti di Hoffmann.

Nel 2004 Symposium Records ha pubblicato un Compact Disc intitolato Vienna - The Mahler Years. Sono inclusi i due duetti registrati dalla Gutheil-Schoder (con Franz Naval), insieme alle registrazioni di Selma Kurz, Leo Slezak, Erik Schmedes, Lilli Lehmann, ecc.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69695074 · ISNI (EN0000 0000 2759 2107 · SBN DDSV215532 · Europeana agent/base/14328 · LCCN (ENn84097731 · GND (DE116932449 · BNF (FRcb167273275 (data) · J9U (ENHE987007278413205171 · WorldCat Identities (ENlccn-n84097731