Marco Savioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Savioni
Marco Savioni.jpg
Marco Savioni con la maglia del Novara
Nazionalità Italia Italia
Altezza 169 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
1949-1951 Casale 73 (29)
1951-1952 Inter 6 (1)
1952-1954 Novara 47 (16)
1954-1955 Inter 16 (6)
1955-1956 Novara 29 (6)
1956-1958 Inter 3 (2)
1958 Alessandria 30 (6)
1958-1964 Lecco 140 (18)
1964-1965 Rapallo Ruentes 20 (9)
1965-1966 Pavia 23 (4)
1966-1967 Casale 31 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marco Savioni (Milano, 23 febbraio 1931) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ala sinistra, si mette in luce con la maglia del Casale, con cui dal 1949 al 1951 disputa due campionati di Serie C realizzando 29 reti complessive. Nell'estate 1951 passa all'Inter, dove, chiuso da István Nyers e Lennart Skoglund,[1] disputa 6 incontri di campionato andando a segno all'esordio datato 20 aprile 1952, nel successo interno sulla Lucchese.[2]

A fine stagione si trasferisce al Novara, con cui disputa il campionato di Serie A 1952-1953, andando a segno in 13 occasioni su 25 incontri disputati. Resta a Novara anche la stagione successiva (21 presenze e 3 reti), per poi rientrare all'Inter, dove nella stagione 1954-1955 disputa 16 incontri andando a segno in 6 occasioni, compresa una doppietta alla sua ex squadra.[3]

Nel 1955 ritorna in prestito a Novara[4], dove realizza 6 reti non sufficienti ad evitare la retrocessione dei piemontesi in Serie B, quindi vive la sua terza esperienza in nerazzurro, scendendo in campo in 3 incontri di campionato, realizzando 2 reti.

A fine stagione lascia definitivamente l'Inter e passa all'Alessandria, dove disputa un'altra stagione in massima serie conclusasi con la salvezza, quindi scende di categoria per indossare la maglia del Lecco, dove nella stagione 1959-1960 contribuisce con 9 reti alla prima storica promozione dei lombardi in massima serie.[5] Disputa col Lecco due campionati di Serie A, quindi, dopo la retrocessione della stagione 1961-1962, altri due in B.

Trascorre quindi la parte finale della sua carriera in Serie D, tornando nel 1966 al Casale, con cui chiude l'attività agonistica.

In carriera ha totalizzato complessivamente 186 presenze e 42 reti in Serie A e 85 presenze e 13 reti in Serie B.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Rapallo Ruentes: 1964-1965

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]