Manuel Fraga Iribarne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manuel Fraga Iribarne
Fraga Iribarne nel 2008

Manuel Fraga Iribarne (Vilalba, 23 novembre 1922Madrid, 15 gennaio 2012) è stato un politico spagnolo, primo leader del Partito Popolare spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel franchismo[modifica | modifica wikitesto]

Docente di Diritto pubblico, nel 1955 è stato segretario generale del ministero dell'Educazione. Nel 1962 è stato ministro dell'Informazione e del turismo nel governo di Francisco Franco, e lo resta fino al 1969. In quegli anni promosse un notevole impulso al turismo potenziando la rete dei "paradores" finanziati dallo Stato[1] e lanciando la famosa campagna "España es diferente".

Dimissionato da Franco, resta consigliere nazionale del Movimiento, il partito unico franchista. Nel 1973 è nominato ambasciatore a Londra. Nel 1974 fonda un'associazione politica, Reforma Democrática per un trapasso indolore del regime franchista in uno democratico e regionalista.

Il dopo Franco[modifica | modifica wikitesto]

Immediatamente dopo la morte di Franco nel novembre 1975, nel successivo governo guidato da Carlos Arias Navarro, fu voluto dal nuovo re Juan Carlos I, come esponente riformatore, e fu nominato vice presidente del governo e ministro dell'Interno.

Fraga Iribarne (a destra) nel 1982

Nel luglio 1976 si autoesclude dal nuovo governo presieduto da Adolfo Suárez, per formare a settembre un nuovo partito, raccogliendo anche altre formazioni post franchiste, che diverrà Alianza Popular. La nuova formazione politica ha partecipato alle prime elezioni democratiche spagnole del 1977 ottenendo 16 deputati, con l'8,2% dei consensi. Fraga Iribarne è stato uno dei padri fondatori della costituzione spagnola del 1978 e si pronunciò contro il colpo di Stato spagnolo del 1981.

Il suo obiettivo principale è stato quello di creare una "grande destra" spagnola. Nel 1982 AP, come Coalición Popular, con la sconfitta elettorale dell'Unione del Centro Democratico (UCD), come Partido Popular divenne il primo partito di centro destra di Spagna con il 26.36%.

È stato il leader dell'opposizione a Felipe González dal 1982 al 1990. Nel 1986 è candidato premier per la Coaliciòn Popular, ottenendo il 25.97 dei voti. Nel 1987 è eletto deputato al Parlamento europeo. Trasformò AP nel 1989 in Partito Popolare di cui fu primo presidente fino al 1990, quando lascia ad Aznar.

Nel 1990 è eletto presidente della regione autonoma della Galizia e riconfermato fino al 2005 .

È stato senatore alle Cortes generales dal 2006 al 2011, designato dalla Galizia. La sua azione è stata tesa al rinnovamento dell'economia spagnola, mentre dal punto di vista culturale e sociale Fraga ha sempre incarnato i valori tradizionali della destra.

Terminato l'incarico di senatore, lascia la politica attiva, morendo l'anno successivo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze spagnole[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Cisneros - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Cisneros
— 1º aprile 1959[2]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito Civile
— 1º aprile 1961[3]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica
— 1º aprile 1964[4]
Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Navale - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Navale
— 4 gennaio 1965[5]
Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Militare - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Militare
— 17 luglio 1966[6]
Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Aeronautico - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con decorazione bianca dell'Ordine al Merito Aeronautico
— 18 luglio 1966[7]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Civile al Merito dell'Agricoltura, della Pesca e dell'Alimentazione - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Civile al Merito dell'Agricoltura, della Pesca e dell'Alimentazione
— 17 luglio 1968[8]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III
— 29 ottobre 1969[9]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Civile di Alfonso X il Saggio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Civile di Alfonso X il Saggio
— 29 settembre 1973[10]
Medaglia d'oro al merito del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al merito del lavoro
— 2 dicembre 1973[11]
Collare dell'Ordine al Merito Civile - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine al Merito Civile
— 5 dicembre 2003[12]
Medaglia d'oro di Galicia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro di Galicia
— 17 luglio 2009[13]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Rio Branco (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Rio Branco (Brasile)
Gran Croce d'Argento dell'Ordine Nazionale Juan Mora Fernández (Costa Rica) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce d'Argento dell'Ordine Nazionale Juan Mora Fernández (Costa Rica)
Gran Croce al Merito con placca e cordone dell'Ordine al Merito di Germania (Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce al Merito con placca e cordone dell'Ordine al Merito di Germania (Germania)
Gran Cordone dell'Ordine Nazionale del Cedro (Libano) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine Nazionale del Cedro (Libano)
Gran Croce con Stella d'Argento dell'Ordine di Ruben Darío (Nicaragua) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce con Stella d'Argento dell'Ordine di Ruben Darío (Nicaragua)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese al Merito (Norvegia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese al Merito (Norvegia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Sole del Perù (Perù) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Sole del Perù (Perù)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 16 marzo 1964
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo)
— 23 novembre 1992
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada (Portogallo)
— 23 agosto 1996
Cavaliere dell'Ordine di San Gregorio Magno (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Gregorio Magno (Santa Sede)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59092205 · ISNI (EN0000 0001 1027 5663 · LCCN (ENn79053989 · GND (DE119438305 · BNF (FRcb119941588 (data) · BAV ADV10185968 · WorldCat Identities (ENn79-053989
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie