Maltese (razza canina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Maltese (cane))
Jump to navigation Jump to search
Maltese
Maltese 600.jpg
Classificazione FCI - n. 065
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 1 Bichon e affini
Standard n. 065 del 13/11/2015 (en fr)
Nome originale Maltese
Tipo taglia piccola
Origine Italia / bacino mediterraneo, (Neolitico antico)
Altezza al garrese Maschio 21-25 cm
Femmina 20-23 cm
Peso ideale Maschio 3-4 kg
Femmina 3-4 kg
Razze canine

Il maltese[1], classificato come cane da compagnia, è una razza canina molto antica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'origine del cane maltese è comunemente considerata mediterranea. Apprezzato almeno fin dai tempi dei romani, le cui donne nelle case nobili lo tenevano per la sua bellezza ed estrema intelligenza, la più antica testimonianza certa della sua esistenza è una sua raffigurazione su un'anfora greca ateniese databile attorno al 500 a.C.[2][3] Una sua raffigurazione è stata rinvenuta anche nella città Etrusca di Vulci, accanto alla parola Μελιταιε (Melitaie).

Il nome è attestato, per i "cani bianchi dei porti", anche in un testo di Aristotele e successivamente da Callimaco quale "canes melitæi".[4] Per "Melita" Callimaco poteva intendere l'omonima città, l'odierna Mdina (fondata dai Fenici nel 700 a.C. a Malta), oppure due isole, una presso la Sicilia e un'altra in Dalmazia (dai romani chiamata Melita come Malta), oggi nota come Meleda[4].

Pare che il Maltese sia uno dei tanti cani da cui è stato selezionato anche lo Yorkshire Terrier nel XIX secolo. La sua origine però rimane sostanzialmente sconosciuta.[5][6]

La prima esposizione a cui questo cane partecipò fu nel 1862 in Gran Bretagna[senza fonte].

In passato fu utilizzato sulle navi e nei porti come cacciatore di piccoli animali roditori.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Maltese da esposizione con pelo molto lungo
Un cucciolo di soli 3 giorni

Il Maltese è esclusivamente di colore bianco e con un pelo molto folto. Di solito gli occhi sono tondi di media grandezza e un po' più piccoli del naso, le orecchie sono simili a un triangolo al contrario. Le zampe sono medie, e la coda forma un'unica grande curva, la cui punta ricade fra le anche toccando la groppa spesso arrotondata in avanti. Il colore ammette anche la tinta avorio pallido.[7]

Inoltre il colore del Maltese è uniforme bianco ma è ammesso in standard Enci anche alcune sfumature color avorio.[7]

Non esistono taglie diverse (es. toy, teacup, nano, normale, gigante) ma un unico standard riconosciuto, tuttavia la dimensione e la corporatura possono oscillare naturalmente tra circa 3 kg e 4-5 kg, dando questa illusione e facendo a volte parlare (esperimenti a parte, non riconosciuti dall'Enci e poco raccomandati dagli esperti, di ottenere versioni "mini" di 1-2 kg con incroci e genetica spesso dannosi per salute del cane), erroneamente, di "maltesi toy" o "nani".[7] In realtà si tratta semplicemente di maltesi di piccola dimensione.[7] I maltesi di origine americana possono però naturalmente essere più piccoli poiché il Kennel Club statunitense (che non fa parte della FCI) ammette anche 1,8 kg come standard minimo e li include nel "Toy Group".[8]

Nelle esposizioni di un tempo, i Maltesi venivano suddivisi per taglia[9]: sotto 2 kg (piccola mole) e sopra sino ai 5 kg (grande mole). Successivamente la misura è precisata da 21 a 25 cm per il maschio, e da 20 a 23 cm al garrese la femmina, e non si riferimento al peso. Gli allevamenti e le esposizioni scartano i cosiddetti mini e i micro; secondo il professor Giuseppe Solaro dell'ENCI[10] è tollerata dal 1958 una statura superiore ai 25 cm, ma al massimo di 1 cm, "per quei soggetti super eccellenti e di eccezionale bellezza"; ma non fa riferimento penalizzante per i soggetti sotto i 21 cm per i maschi e 20 cm per le femmine.[9]

Fisicamente il maltese è molto simile alla razza Bolognese, sua strettissima parente.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Il temperamento del Maltese è in generale giocherellone, affettuoso, vivace, docile, coraggioso, intelligente, reattivo, gentile, placido, accomodante, attivo[7].

Il Maltese è molto allegro ed è un ottimo cane da compagnia. Si affeziona molto alla persona che ha scelto come padrone e cerca di stargli sempre vicino, anche dotato di grande capacità di apprendimento, molto attento; inoltre queste sue caratteristiche lo rendono un ottimo cane da guardia che avverte anche il minimo rumore. Raramente ha la tendenza a mordere, e il suo carattere è socievole sia con persone estranee che altri animali.[7] Inoltre è forte e robusto anche se all'apparenza può sembrare fragile. Soffre però il freddo ed, emotivamente, la solitudine.[7]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Maltese i primi trenta giorni viene nutrito dalla mamma, successivamente cambierà alimenti. Si deve tenere conto del fatto che comunque un cambiamento nell'alimentazione produce effetti sull'intestino quindi se viene fatto improvvisamente potrebbe causare diarrea, abbastanza grave per i cuccioli; dovrà abituarsi a mangiare per lo svezzamento crocchette specifiche bagnate in acqua molto calda e poi schiacciate riducendole quindi a una pappina morbida e quasi liquida così che i cuccioli possano iniziare a mangiarla leccandola dalla ciotola, le crocchette sono preferibili bagnate perché non avendo ancora i denti potrebbero ingoiare le crocchette intere e velocemente (per conquistare la propria razione rispetto ai fratelli). È consigliabile dare le crocchette per cuccioli bagnate fino a passare a darle secche verso i 3 mesi. Il Maltese risente i cambiamenti del clima, per questo quando fa caldo perde un pochino l'appetito, bisogna invogliarlo mettendo nelle sue crocchette un cucchiaio di carne bianca bollita, meglio infatti che almeno nei primi 6 mesi di vita non salti i pasti. In commercio si trovano vari tipi di crochette ma è meglio preferire delle crocchette a basso contenuto di proteine e di grassi, e quindi più facilmente digeribili. Dare la preferenza a riso e agnello, coniglio, anatra e infine il pollo, che è il più grasso. Nel maltese, come in tutti i cani con mantello bianco, è possibile che il dotto lacrimale non riesca a smaltire tutti i liquidi che fuoriescono e che finiscono col macchiare il pelo di rosso e spesso succede perché il dotto lacrimale è infiammato e quindi ostruito e la causa può essere di origine alimentare, in quel caso si passa a crocchette a base di pesce, e quindi pesce e riso, pesce e patate... con proteine e grassi in minor quantità e soprattutto di più facile digeribilità; i risultati del cambio di alimentazione sono spesso buoni.

Informazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

Maltese con il pelo tenuto corto
  • Il pelo non subisce la muta primaverile e autunnale, quindi si presenta sempre molto abbondante e necessita di quotidiane spazzolature.[7]
  • È un cane longevo, raggiunge anche i 18 anni, ma la vita media può essere anche di 12-15 anni.[7]
  • I maltesi possono essere soggetti a congiuntivite, lussazione della rotula del ginocchio posteriore, e alcune malattie genetiche più gravi che si manifestano da cucciolo. Il Maltese può essere affetto da una sindrome che colpisce alcuni cani bianchi chiamata WSS (White Shaker Syndrome, "sindrome dello scuotimento dei bianchi"); è caratterizzata da un tremore generalizzato che colpisce i cani giovani, come aspetto simile al tremore essenziale che colpisce gli esseri umani. Il nome deriva dall'incidenza genetica in razze con mantello bianco come il Maltese, il Barboncino bianco, il Bolognese, il Bichon Frisé e il West Highland White Terrier.[7]

Morkie[modifica | modifica wikitesto]

L'incrocio di un Maltese e di uno Yorkshire Terrier è detto Morkie (o yorktese).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su enci.it. URL consultato il 12 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2013).
  2. ^ A Vase painting of a Catuli Melitaei dog, hellenica.de. URL consultato il 14 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2009).
  3. ^ Helen M. Johnson, The Portrayal of the Dog on Greek Vases, in The Classical World, XII, nº 27, 1919, pp. 209–213, DOI:10.2307/4387846.
  4. ^ a b Rawdon Briggs Lee, A history and description of the modern dogs of Great Britain and Ireland. (Non-sporting division.), London, H. Cox, 1894, p. 314 (archiviato dall'url originale il 9 agosto 2017).
  5. ^ Virginia T. Leitch, The Maltese dog, Jon Vir kennels, 1953.
  6. ^ Dennis Carno e Virginia T. Leitch, The Maltese Dog: A History of the Breed, International Institute of Veterinary Science, 1970.
  7. ^ a b c d e f g h i j Maltese - Tutte le caratteristiche, prezzi e dove trovarlo, su Allevamenti Razze. URL consultato il 12 giugno 2018.
  8. ^ "Maltese breed standard". AKC, American Kennel Club.
  9. ^ a b Il Maltese
  10. ^ Giuseppe Solaro, SUNTO DELLE LEZIONI DI ZOOGNOSTICA CANINA, 1958 - Edizione ENCI

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani