M&M's

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima canzone, vedi M+M's.
M&M's
Categoria dolci
Tipo dolce ripieno al cioccolato
Marca Mars, Incorporated
Anno di creazione 1941
Nazione Stati Uniti
Ingredienti

Gli M&M's sono dei confetti di cioccolato ricoperti di glassa colorata, con impressa una lettera "m", prodotti dalla Mars, Incorporated.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Peanut M&M's

Sono stati introdotti nel mercato nel 1954, benché il marchio "M&Ms" esistesse già dal 1941. Esistono numerose varianti del prodotto, fra i quali gli M&Ms al cioccolato al latte, alle arachidi, al liquore, al burro di arachidi, al cioccolato bianco, al cioccolato alla menta, al cioccolato fondente, al riso soffiato, alle mandorle, al cioccolato all'arancia, al cocco, alla vaniglia e altre ancora.[1] Inizialmente i colori in cui venivano prodotte le M&M erano il marrone, il giallo, l'arancione, il rosso, il verde ed il viola, a cui poi nel 1995 si aggiunse il blu.[1]

Il viola venne sostituito dal beige nel 1949, sostituito poi a sua volta dal blu nel 1995. La Mars lanciò anche un concorso per il nuovo colore, da scegliere fra il porpora, il rosa, ed il turchese, intorno al 2002. Il porpora vinse il concorso, ma scomparve dopo poco tempo.[2]

La lettera "m" su ogni M&M è un colorante vegetale stampato con un processo simile a quello della stampa offset.[3]

Gli M&M's hanno due mascotte, realizzate in computer graphic fisse che compaiono negli spot pubblicitari, normalmente al fianco del testimonial "umano" di turno. Le due mascotte sono il sarcastico "Red" (doppiato in originale prima da Jon Lovitz ed in seguito da Billy West; in italiano da Pietro Ubaldi), M&M di colore rosso, e il più ingenuo "Yellow" (doppiato in originale prima da John Goodman ed in seguito da J.K. Simmons in italiano da Giorgio Melazzi), M&M di colore giallo. Negli Stati Uniti, per promuovere le varianti prodotte sono stati introdotti anche i personaggi di "Green" (Cree Summer), "Blue" (Robb Pruitt), e "Orange" (Eric Kirchberger).

Coloranti utilizzati[modifica | modifica wikitesto]

Milk Chocolate M&M's

Fonte: What's inside M&M's

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Tutto sulle M&M’s, ilpost.it, 17 maggio 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  2. ^ (EN) In Praise of Blue M&M's, sallybernstein.com. URL consultato il 21 maggio 2015.
  3. ^ (EN) How do they get the M's on M&M's?, straightdope.com, 5 agosto 1988. URL consultato il 21 maggio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina