Love to Love You Baby (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Love to Love You Baby
Artista Donna Summer
Tipo album Studio
Pubblicazione 27 agosto 1975
Durata 35 min :48 s
Dischi 1
Tracce 6
Genere Soul
Disco
Rhythm and blues
Etichetta Casablanca - Oasis Records
Produttore Pete Bellotte
Registrazione Musicland Studios, Monaco di Baviera, maggio-giugno 1975
Formati 33 giri
Certificazioni
Dischi d'oro Regno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 100 000+)
Stati Uniti Stati Uniti
(vendite: 500 000+)
Donna Summer - cronologia
Album precedente
(1974)
Album successivo
(1976)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic[2] 4.5/5 stelle
Robert Christgau[3] B-

Love to Love You Baby è il secondo album della cantante statunitense Donna Summer, pubblicato il 27 agosto 1975 dalle etichette Casablanca e Oasis.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 1974, Donna Summer si rivolse a Giorgio Moroder e a Pete Bellotte con un'idea per una nuova canzone; una ristampa di Je t'aime... moi non plus di Jane Birkin e Serge Gainsbourg era tornata nelle classifiche, spingendo così la Summer a scrivere la propria canzone "piccante" e a scegliere la frase love to love you, baby come possibile titolo. Moroder in particolare era interessato a sviluppare le nuove sonorità disco, che stavano diventando sempre più popolari, e scelse l'idea della Summer per trasformare la canzone in una traccia disco esplicitamente sessuale. Il singolo originale di tre minuti venne rilasciato prima che potesse avere alcun successo, e solamente un anno dopo, con la pubblicazione di una versione ri-registrata molto più lunga, la canzone divenne una grande hit internazionale. Moroder ebbe l'idea che la cantante dovesse simulare più orgasmi, ma Donna fu inizialmente reticente; alla fine acconsentì a registrare la canzone come una demo da far ascoltare, e possibilmente anche registrare e pubblicare, ad altri cantanti. La Summer non era del tutto convinta su certe parti del testo, e alcuni punti della canzone furono improvvisati durante la registrazione. In seguito la cantante dichiarò, durante il programma Behind the Music dell'emittente VH1, che per meglio simulare l'estasi sessuale si era immaginata come Marilyn Monroe. Moroder apprezzò la sua registrazione e insistette nel pubblicarla; benché riluttante, la cantante accettò e la canzone, dal titolo Love To Love You, venne pubblicata in Europa, con un modesto successo.

La canzone tuttavia non era ancora pronta a debuttare nel mercato americano: Moroder e Donna la portarono alla Casablanca Records e il presidente dell'etichetta Neil Bogart acconsentì a pubblicarla, ma richiese a Moroder una nuova versione di quasi venti minuti. Moroder, la Summer e il produttore Pete Bellotte tornarono con una registrazione di diciassette minuti, e la Casablanca, dopo aver messo sotto contratto la cantante, pubblicò il singolo nel novembre 1975, con il titolo di Love to Love You Baby.

Love to Love You Baby divenne il primo singolo e la prima hit di Donna Summer, raggiungendo il secondo posto nella classifica Billboard Hot 100 nei primi mesi del 1976, oltre a diventare la prima numero uno nella classifica Hot Dance Club Play. Anche l'album (il cui lato A è completamente occupato dalla versione intera della title track) venne pubblicato a fine 1975 e ottenne il disco d'oro negli Stati Uniti, raggiungendo la Top 20 sia Negli Usa sia nel Regno Unito.

Le altre canzoni dell'album hanno un ritmo più soul/R&B. Il lato B consiste in quattro canzoni originali, più una reprise di una di queste: due canzoni, Full of Emptiness (presa dall'album precedente, Lady of the Night) e Whispering Waves, sono ballate, mentre Need-a-Man Blues possiede una sfumatura leggermente più pop/disco, e Pandora's Box è più mid-tempo. le tracce del lato B sono diverse in alcuni Paesi europei: nei Paesi Bassi l'album venne pubblicato con il singolo Virgin Mary al posto della prima versione di Full of Emptiness. In alcune pubblicazioni in Germania, Whispering Waves ed entrambe le versioni di Full of Emptiness vennero sostituite da Lady of the Night e The Hostage, prese dall'album Lady of the Night. In Francia The Hostage venne aggiunta alla fine come bonus track.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Love to Love You Baby - 16:50 - (Pete Bellotte - Giorgio Moroder - Donna Summer)
  2. Full of Emptiness - 2:22 - (Pete Bellotte - Giorgio Moroder)
  3. Need-a-Man Blues - 4:30 - (Pete Bellotte - Giorgio Moroder)
  4. Whispering Waves - 4:50 - (Pete Bellotte - Giorgio Moroder)
  5. Pandora's Box - 4:56 - (Pete Bellotte - Giorgio Moroder)
  6. Full of Emptiness (Reprise) - 2:20 - (Pete Bellotte - Giorgio Moroder)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1975/1976) Posizione
massima
Germania 23
Giappone 64
Italia[4] 6
Norvegia 9
Regno Unito 16
Stati Uniti 11
Stati Uniti R&B 6
Svezia 7

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1976) Posizione
Italia[4] 33

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BPI Certified Awards Search - Donna Summer, BPI. URL consultato il 22 maggio 2012.
  2. ^ Love to Love You Baby - Recensione, in Allmusic.com. URL consultato il 22 maggio 2012.
  3. ^ Love to Love You Baby - Recensione, in Robert Christgau. URL consultato il 22 maggio 2012.
  4. ^ a b Gli album più venduti del 1976, in hitparadeitalia.it. URL consultato il 22 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica