Libertas Basket Bologna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Libertas Bologna)
Jump to navigation Jump to search
Libertas Basket Bologna A.S.D.
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body basketballblankborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksides.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body basketballwhiteborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts whitesides.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Bianco e rosso
Dati societari
Città Bologna
Paese Italia Italia
Campionato Serie C
Fondazione 1957
Denominazione Libertas Bologna (1957-presente)
Presidente Fabio Landi
General manager Federica Rossetti
Allenatore Massimo Borghi
Impianto Palestra Pertini
Sito web www.libertasbologna.it
Palmarès
Coppe nazionali 2 Coppe Italia di Serie A2

La Libertas Basket Bologna Associazione Sportiva Dilettantistica è la principale società di pallacanestro femminile di Bologna.

È stata fondata nel 1957 e giocava al PalaDozza, che condivide con le squadre maschili della Fortitudo. Attualmente gioca alla Palestra Pertini in Via della Battaglia a Bologna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

«Nel mio studio c'è un divano. Davanti a me ho un'infinità di coppe, trofei e foto d'epoca. Sollevo gli occhi e rivedo tutta la mia vita.»

(Gianfranco Civolani)

La Libertas Bologna nacque nel 1957, per iniziativa da Roberto "Franco" Bonetti, titolare di una cartoleria di Via San Felice e appassionato di pallacanestro, raccogliendo buona parte delle ragazze della Acli-Labor, una società sportiva in orbita cattolica, e alcune giovanissime reclute. Il primo campo fu quello della Parrocchia di San Nicolò[1].

Dopo due anni in Serie B, nel 1960 la Libertas si affaccia alla serie A, dove rimarrà stabilmente tra il 1964 e il 1979, conquistando nel 1973 il terzo posto assoluto. Nel 1962-63 retrocesse di nuovo in B, riconquistando la massima serie l'anno seguente. Dopo Bonetti, il presidente storico della Libertas sarà Gianfranco Civolani, patron della società per oltre 40 anni, mentre la bandiera sportiva sarà Viviana Corsini, playmaker di grande talento, destinata anche alla Nazionale[2]

Tra il 1964 e il 1979 la Libertas ha giocato quindici stagioni consecutive in Serie A, ottenendo come miglior piazzamento il terzo posto al termine del campionato 1972-73 allenatore Franco Lanfranchi. Dopo un ventennio trascorso in Serie B, nel 1994-95 è tornata per una stagione in A1, retrocedendo subito.

Negli ultimi anni ha disputato la Serie A2: nel 2001-02 e nel 2003-04 è giunta settima; si è salvata ai play-out 2005-06 ed è stata finalista ai play-off nel 2006-07.

Nella stagione 2007-08 è stata eliminata in semifinale play-off dalla Geas Sesto San Giovanni in tre gare. Una stagione, questa, molto controversa che viene suggellata da un'estate in cui si incrinano anche i rapporti con molte delle altre società di pallacanestro bolognese.

Ha vinto due Coppa Italia di Serie A2: nel 2010[3] e nel 2012[4].

Il nome della Libertas è legato soprattutto a quello del giornalista Gianfranco Civolani, detto Civ, che ha mantenuto la presidenza della società per 43 anni, portandola a disputare anche campionati di Serie A1. Finita nel 2005 l'era Civ, la società, sotto la guida di Franco Nessi, amministratore delegato di Eternedile, ha messo a punto un progetto per il rilancio del vivaio, e per riportare la squadra nell'élite del basket italiano. La promozione in A1 è sfuggita di un soffio nel 2007 e nel 2008[5]. Nel 2016-17 viene promossa in Serie A2 ma rinuncia per mancanza di sponsor e riparte della Serie C[6].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

  • 1957 - Fondazione. Campionato di Serie B
  • 1962 - Promozione in Serie A
  • 1963 - Retrocessione in Serie B
  • 1964 - Promozione in Serie A
  • 1965 - Serie A: 5º Posto
  • 1973 - Serie A: 3º Posto - Coppa Italia: 3º Posto
  • 1978 - Retrocessione in Serie B
  • 1990 - Promozione in Serie A2
  • 1992 - Promozione in Serie A1
  • 1993 - Retrocessione in Serie A2
  • 1999 - Promozione in Serie A2
  • 1999-2008 - Serie A2
  • 2005-06: Serie A2: 14º Posto
  • 2006-07: Serie A2: 1º Posto - Spareggio Promozione
  • 2007-08: Serie A2: 3º Posto - Semifinali Playoff
  • 2008-09: Serie A2: 6º Posto - Quarti Playoff
  • 2009-10: Serie A2: 3º Posto girone Nord - finale Playoff
  • 2010-11: Serie A2: 1º Posto girone Nord - Semif. Playoff
  • 2011-12: Serie A2: 2º Posto girone Nord - Semif. Playoff-Vince Coppa Italia A2
  • 2012-13: Serie A2: 8º Posto girone Sud - Quarti Playoff
  • 2013-14: Serie A2: 7º Posto girone Poule promozione
  • 2014-15: Serie A2: 4º Posto girone Poule promozione
  • 2015-16: Serie B: 8º Posto
  • 2016-17: Serie B: Promossa in A2 (rinuncia)
  • 2017-18: Serie C:

Formazione 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Ruolo Sportivo Anno Alt. Peso
4 Italia PG Martina Zampiga 1998 177
6 Italia GA Arianna Landi 1996 178
7 Italia A Elisabetta Tassinari 1994 171
8 Italia G Micol Torresani 1998 172
9 Italia A Annalaura Patera 1998 182
10 Italia A Matilde Venturi 1997 164
11 Stati Uniti G Marie Daelin D'Alie 1987 168
12 Italia C Elisa Silva 1988 191
13 Italia A Irene Cigliani 1992 176
14 Italia AC Lorenza Arnetoli 1974 194
15 Italia A Francesca Santarelli 1994 174
16 Italia A Carolina Scibelli 1984 181
17 Nigeria AC Futo Andrè Olbis 1998 185
18 Italia A Ilenia Cordola 1996 183
19 Italia C Gloria Vian 1989 189
20 Italia AC Alice Richter 1991 183

Aggiornato al 3 gennaio 2015

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Italia Matteo Lolli
Assistente: Italia Marco Ricci Maccarini

Quadri societari[modifica | modifica wikitesto]

  • Presidente: Fabio Landi
  • Direttore tecnico: Giovanni Lucchesi
  • Responsabile area comunicazione: Edoardo Gnudi
  • Responsabile area marketing: Elena Trentini
  • Dirigente accompagnatore Serie A: Paola Sintoni
  • Team manager Serie A: Massimo Arginati
  • Addetto agli arbitri Serie A: Daniele Caracchi
  • Accompagnatore: Federica Rossetti
  • Speaker: Alessandro Arginati
  • Organizzatore settore giovanile: Marco Pasquini
  • Segretario settore giovanile: Franco Ferri
  • Responsabile mini-basket: Michele Mastellari
  • Responsabile foresteria Libertas: Michela Margelli
  • Foresteria Libertas: Cristina Giovannini
  • Magazzino e logistica: Daniele Caracchi

Stagioni passate[modifica | modifica wikitesto]

Campionati disputati[modifica | modifica wikitesto]

Miglior piazzamento[modifica | modifica wikitesto]

Giocatrici in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tuttobasket.net Archiviato il 3 giugno 2009 in Internet Archive. URL consultato il 11 febbraio 2009
  2. ^ Cronologia di Bologna: 1957, biblioteca.salaborsa.it. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  3. ^ Giorgio Pomponi, A2: "So.Se.Pharm Cup", un'edizione da ricordare [collegamento interrotto], in LBF, 2 aprile 2010. URL consultato il 19 settembre 2012.
  4. ^ Coppa Italia A2, trionfa la Meccanica Nova Bologna, in pianetabasket.com, 6 aprile 2012. URL consultato il 19 settembre 2012.
  5. ^ Libertas Basket Bologna:La Storia, su nuke.libertasbologna.it. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  6. ^ https://bolognabasket.it/la-libertas-riparte-dalla-serie-c-landi-gli-sponsor-si-tirati-indietro/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Damiano Montanari. Libertas. 50 anni di basket bolognese. Bologna, Tipografia Masi, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]