Leo Tover

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Leo Tover (New Haven, 6 dicembre 1902Los Angeles, 30 dicembre 1964) è stato un direttore della fotografia statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Leopold Tover inizia a lavorare nel cinema già a metà degli anni '20, lavora a buoni successi di pubblico quali Melodie della vita del 1932 di Gregory La Cava e L'ottava moglie di Barbablù del 1938 diretto da Ernst Lubitsch. Dopo circa 15 anni di carriera, nel 1941 arriva la prima candidatura all'oscar per La porta d'oro, film di Mitchell Leisen e nel 1949 viene candidato per la seconda volta con il film L'ereditiera di William Wyler. Fra i lavori della seconda parte della sua carriera si ricordano Ultimatum alla Terra del 1951 per la regia di Robert Wise, Gli implacabili del 1955 diretto da Raoul Walsh e Viaggio al centro della Terra del 1959 per la regia di Henry Levin. Muore nel 1964.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN65531045 · ISNI (EN0000 0000 5932 3585 · LCCN (ENn87847797 · GND (DE136290051