Lauterbrunnen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lauterbrunnen
comune
Lauterbrunnen – Stemma
Lauterbrunnen – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Bern matt.svg Berna
Regione Oberland
Circondario Interlaken-Oberhasli
Amministrazione
Lingue ufficiali Tedesco
Territorio
Coordinate 46°36′00″N 7°54′32″E / 46.6°N 7.908889°E46.6; 7.908889 (Lauterbrunnen)Coordinate: 46°36′00″N 7°54′32″E / 46.6°N 7.908889°E46.6; 7.908889 (Lauterbrunnen)
Altitudine 795 m s.l.m.
Superficie 164,4 km²
Abitanti 2 451 (2015)
Densità 14,91 ab./km²
Frazioni Gimmelwald, Isenfluh, Mürren, Stechelberg, Wengen
Comuni confinanti Aeschi bei Spiez, Blatten (Lötschen) (VS), Fieschertal (VS), Grindelwald, Gündlischwand, Kandersteg, Lütschental, Reichenbach im Kandertal, Saxeten, Wilderswil
Altre informazioni
Cod. postale 3822
Prefisso 033
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 0584
Targa BE
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Lauterbrunnen
Lauterbrunnen
Lauterbrunnen – Mappa
Sito istituzionale

Lauterbrunnen è un comune svizzero di 2 451 abitanti del Canton Berna, nella regione dell'Oberland (circondario di Interlaken-Oberhasli). È il comune principale della Lauterbrunnental; nel 1973 ha inglobato il comune soppresso di Isenfluh.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al capoluogo, il comune comprende varie località: Gimmelwald, Isenfluh, Mürren, Stechelberg e Wengen

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Base jumping[modifica | modifica wikitesto]

Lauterbrunnen è una delle zone dove maggiormente viene praticato il base jumping, e anche il luogo dove avvengono il maggior numero di incidenti mortali in questo sport: nel 2013, si calcolava che 15% degli incidenti mortali fossero avvenuti qui,[1] percentuale che saliva al 23% considerando gli incidenti mortali di base jumper con la tuta alare.[2]

Sci alpino[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1930 Wengen ospita una classica dello sci alpino, il Trofeo del Lauberhorn, inserita in seguito nel circuito della Coppa del Mondo; a Mürren si sono disputati i Campionati mondiali del 1931 e del del 1935.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) «Es werden immer mehr», jungfrauzeitung.ch, 21 giugno 2013. URL consultato il 23 agosto 2016.
  2. ^ Omer Mei-Dan, Erik Monasterio, Michael Carmont e Anton Westman, Fatalities in wingsuit BASE jumping, in Wilderness and Environmental Medicine, vol. 24, nº 4, dicembre 2013, pp. 321-327. URL consultato il 23 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN236829665
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera