La strada della felicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La strada della felicità
Titolo originale On Our Merry Way
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1948
Durata 107 min
98 min (riedizione, USA)
Colore B/N
Audio Mono (Western Electric Recording)
Rapporto 1.37 : 1
Genere commedia
Regia Leslie Fenton, King Vidor
John Huston e George Stevens (non accreditati)
Soggetto Arch Oboler
John O'Hara
Sceneggiatura Laurence Stallings, Lou Breslow
Produttore Benedict Borgeau, Burgess Meredith
Casa di produzione Benedict Bogeaus Production (come Miracle Productions)
Distribuzione (Italia) (1949)
Fotografia Gordon Avil, Joseph F. Biroc, Edward Cronjager, John F. Seitz
Ernest Laszlo (non accreditato)
Montaggio James Smith (supervisore)
Musiche Heinz Roemheld
Scenografia Ernst Fegté

Duncan Cramer (non accreditato)
Fred Widdowson (arredamenti)

Robert Priestley (arredamenti, non accreditato)
Costumi Jerry Bos (guardaroba maschile)
Greta (guardaroba femminile)
Trucco Otis Malcolm
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale:

Ridoppiaggio:

La strada della felicità (On Our Merry Way) è un film del 1948 diretto da King Vidor, Leslie Fenton e, non accreditati, John Huston e George Stevens. Il film, nella sua versione originale di 107 minuti, aveva il titolo A Miracle Can Happen[1].

Interpretato da Burgess Meredith, Paulette Goddard, James Stewart (1º episodio), Henry Fonda (1º episodio), Dorothy Lamour (2º episodio), William Demarest (3º episodio), Fred MacMurray (3º episodio).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Oliver, un giornalista spiantato, dietro suggerimento della moglie fa un giro di interviste sul tema "Quale influenza decisiva ha avuto un bambino nella vostra vita?" vengono fuori diverse storie: 2 jazzisti organizzano un concorso truccato che, loro malgrado, viene vinto da una piccola trombettista, una ragazza diventa attrice grazie a una bambina prodigio, due imbroglioni tentano di rapire un bambino terribile per chiedere un riscatto. Alla fine la storia più bella la sentirà a casa sua.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, distribuito dalla United Artists, fu presentato in prima a New York il 3 febbraio 1948, uscendo poi nelle sale nel giugno di quello stesso anno. Il 22 novembre 1948, fu distribuito nel Regno Unito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMDb

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema