L'avventura del Poseidon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il romanzo omonimo di Paul Gallico, vedi L'avventura del Poseidon (romanzo).
L'avventura del Poseidon
L'avventura del Poseidon.png
Una scena del film
Titolo originaleThe Poseidon Adventure
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1972
Durata117 min
Generecatastrofico
RegiaRonald Neame
SoggettoPaul Gallico (Romanzo)
SceneggiaturaWendell Mayes, Stirling Silliphant
ProduttoreIrwin Allen
FotografiaHarold E. Stine
MontaggioHarold F. Kress
MusicheJohn Williams
ScenografiaWilliam Creber
CostumiPaul Zastupnevich
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'avventura del Poseidon (The Poseidon Adventure) è un film del 1972 diretto da Ronald Neame. È basato sul romanzo omonimo (1969) di Paul Gallico (pubblicato in Italia dall'editore Dall'Oglio nel 1970).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la navigazione da New York ad Atene per festeggiare il Capodanno la nave da crociera Poseidon nel mar Egeo viene colpita da un'onda anomala alta 50 metri causata da un maremoto. In pochi minuti la nave viene ribaltata e i passeggeri si ritrovano in un incubo. Comprendendo che eventuali soccorsi dovrebbero arrivare dal fondo della nave (che ora si ritrova completamente emerso) il reverendo Frank Scott esorta i superstiti a seguirlo nella risalita verso lo scafo. La maggioranza decide di rimanere nel salone da ballo in attesa dei soccorsi e in pochi altri si avventurano invece nella nave capovolta per cercare così la salvezza. Fra le persone che seguono il reverendo ci sono due coppie: il detective Mike Rogo e la moglie Linda, una ex prostituta, e una coppia di anziani, Manny Rosen e la moglie Belle, ex campionessa di nuoto; oltre a loro due fratelli, Susan e Robin Shelby, la cantante dell'orchestra, Nonnie che ha appena perso il fratello musicista e James Martin. A loro si unirà il maitre che seppur ferito a una gamba sarà di grande aiuto nella parte iniziale. Dopo essere riusciti a risalire lungo l'altissimo albero di Natale appena prima che una grande onda invada il salone, saliranno attraverso passaggi angusti e molto pericolosi. Il piccolo Robin dice agli altri che un marinaio gli aveva precedentemente confidato che la parte dello scafo sotto l'albero di trasmissione delle eliche, quindi dalla parte della poppa, è più sottile e quindi c'era più probabilità che i soccorsi sarebbero passati da lì. Dopo un certo tentennamento dal fatto di doversi fidare di un bambino, Mike Rogo e gli altri decidono di andare lì.

Mentre cercano di salire per un condotto la nave si muove di colpo e il maitre perderà l'equilibrio cadendo per diversi metri e annegando, poiché il condotto si riempie d'acqua. La morte dell'uomo metterà a dura prova i nervi del gruppo e non mancheranno le tensioni durante la strada per la salvezza soprattutto tra Frank Scott e Mike Rogo.

Dopo molte difficoltà il gruppo riesce ad arrivare alla sala macchine, allagata e per buona parte in fiamme. Bisogna passare sott'acqua e procuratisi una corda Scott decide di calarsi per primo, ma rimane incastrato. Vedendo che la corda non scorre più gli altri capiscono il pericolo e nonostante il parere contrario di suo marito Manny l'anziana Belle, memore dei suoi trascorsi da nuotatrice, si tuffa e riesce a salvare il reverendo, ma morirà d'infarto una volta riemersa per l'eccessivo sforzo.

Dopo aver fatto passare anche gli altri e dopo che Scott ha convinto Manny a continuare per non rendere vana la morte di sua moglie, i sopravvissuti cercano di risalire la grande stanza verso lo scafo ma la nave ha un altro scossone e Linda cadrà fra le fiamme fra le urla disperate di Mike che sfoga il suo dolore insultando Scott e accusandolo dell'accaduto.

Subito dopo una valvola si apre violentemente facendo uscire del gas. Il prete, ancora scosso dalle accuse di Rogo e sentendosi effettivamente responsabile della morte del maitre, di Belle e di Linda, si sfoga contro Dio urlandogli che se vuole un'altra vita dovrà prendersi la sua. Si lancia sulla rovente valvola e la chiude, urlando a Rogo di portare avanti il resto del gruppo e gettandosi nel fuoco, sacrificandosi, fra la disperazione della giovane Susan, nel frattempo innamoratasi di lui.

La salvezza ora è vicina ma Rogo non vuole continuare senza la sua Linda. Martin, volendo tenere fede alle ultime parole di Scott, prende le redini della situazione e sprona duramente il poliziotto convincendolo a portarli avanti. Insieme a Martin, Rogo li condurrà sotto l'albero di trasmissione delle eliche. Inizialmente i sei superstiti credono di essere finiti in un vicolo cieco, ma quando sentono dei rumori provenienti dell'esterno cominciano a urlare e a battere sulle pareti dello scafo e mentre Rogo, in lacrime, guarda per l'ultima volta la sala macchine dove l'amata moglie è morta così vicina alla salvezza, finalmente verranno tratti in salvo in un elicottero della marina francese.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel e remake[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]