Krauss-Maffei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maffei
Steam Engine 18 478 S 3-6 Detail 03 2009-10-11.jpg
Targa su una locomotiva S 3/6
Stato Germania Germania
Fondazione 1836 a Monaco di Baviera
Fondata da Joseph Anton von Maffei
Chiusura 1931
Sede principale Monaco di Baviera
Settore Industria metalmeccanica
Prodotti Locomotive a vapore ferrotraviarie
Note dal 1931 fusa con la Krauss, oggi confluita in Siemens AG

La Maffei era una fabbrica tedesca di locomotive con sede in Monaco, Germania.

Fondata nel 1836 operò in maniera indipendente per circa un secolo, per poi essere acquisita dalla Krauss durante in seguito alla crisi economica degli anni trenta dando vita alla Krauss-Maffei. Dopo ulteriori settant'anni di attività una nuova fusione con Demag e Mannesmann avvenuta nel 1999 conduse all'incorporazione in Siemens.

Settori di attività[modifica | modifica wikitesto]

Nata come J.A. Maffei e votata alla produzione di locomotive a vapore che la caratterizzò fino a dopo la seconda guerra mondiale, l'azienda allargò la propria attività ad altri mezzi di trasporto, a partire dalla costruzione di natanti: presso il lago di Starnberg Maffei impiantò un sito produttivo che varò un primo battello a vapore, denominato Maximilian cui fecero seguito, al 1926, ulteriori 43 unità analoghe.

La S 3/6 nel Bayerischen Eisenbahnmuseum

La produzione di mezzi bellici, avviata nel secondo dopoguerra, si caratterizzò soprattutto per i carri armati, tra i quali spicca i noti modelli Leopard 1 e Leopard 2. In questo settore la cooperazione con la Wegmann vide quest'ultima quale fornitore di torrette per i carri Kraus-Maffei.

Fra gli altri prodotti di questo tipo figuravano inoltre sistemi per veicoli da combattimento, sistemi di difesa aerea artiglieria, nonché veicoli blindati da ricognizione e trasporto. In totale furono prodotti più di 10.000 carri Leopard.

Un ulteriore comparto in cui l'azienda fu attiva è quello dell'iniezione di materie plastiche, con macchinari destinati a tale funzione prodotti a partire dal 1957. Nel 1964 fu acquisita la Eckert & Ziegler GmbH, che operava nel medesimo settore e nel 1986 la relativa divisione fu separata acquisendo il nome di Krauss Maffei Plastics Engineering e nel 2000 i relativi prestigiosi marchi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Celebrazioni della cinquecentesima locomotiva nel 1864

La fabbrica venne fondata nel 1836 da Joseph Anton von Maffei con il nome J.A. Maffei nella zona denominata Englischer Garten a Monaco di Baviera ed iniziò a produrre locomotive a vapore di ogni tipo divenendo in breve una delle più note aziende del settore. Già nel 1864 aveva costruito 500 locomotive.

Lo stesso Maffei fu coinvolto, come imprenditore, nella costruzione della ferrovia Monaco-Augusta e supportò Johann Ulrich Himbsel nella realizzazione della Monaco-Starnberg.

Leopard 1A5 dell'Esercito italiano

Nel 1864 la Maffei consegnò la cinquecentesima locomotiva a vapore prodotta confermando la vocazione di costruttore di questo tipo di unità alcune delle quali divennero famose, come la Locomotiva Bavarese S2/6, che nel 1907 registrò il record tedesco di velocità di 154,5 km/h o la l'elegante e potente S3/6, alcune delle quali conservate presso i musei dei trasporti di Monaco di Baviera e Norimberga.

A causa delle crisi degli anni trenta la J. A. Maffei dichiarò bancarotta cedendo il proprio stabilimento nel 1931 alla Krauss Co. dando origine alla Krauss-Maffei, che continuò la produzione di locomotive; la sede della nuova azienda rimase a Monaco. L'impianto di Feldafing ospita un museo e un'esposizione.

Gradualmente passata dalla produzione di vaporiere a quella di locomotive elettriche, alla fine degli anni settanta la Krauss-Maffei intraprese lo sviluppo del sistema di treni a levitazione magnetica Transrapid.

Parallelamente, dal secondo dopoguerra l'azienda divenne uno dei maggiori produttori tedeschi di carri armati e mezzi bellici semoventi.

Dal 1999 avvenne la fusione di Krauss-Maffei con Demag e Mannesmann dando vita a un nuovo soggetto societario che a sua volta confluì nella Siemens AG.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]