Korona Kielce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Korona Kielce
Calcio Football pictogram.svg
Scyzory, Złocisto-Krwiści
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Giallo e Rosso Strisce-Flag.svg Giallo, rosso
Dati societari
Città Kielce
Nazione Polonia Polonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Poland.svg PZPN
Campionato Ekstraklasa
Fondazione 1973
Presidente Polonia Marek Paprocki
Allenatore Italia Gino Lettieri
Stadio Stadion Miejski
(15.550 posti)
Sito web www.korona-kielce.pl
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Korona Kielce è una società calcistica polacca con sede nella città di Kielce. Gioca nella massima serie del campionato polacco. Le partite interne hanno luogo nello stadio Stadion Miejski di Kielce (15.500 posti).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1973, nei primi tre decenni di vita non compì grandi progressi a livello calcistico.

Nel 2002 la proprietà fu rilevata da Krzysztof Klicki, uno degli uomini più ricchi di Polonia. Il club cambiò nome in Kielecki Klub Piłkarski Kolporter Korona, dal nome dello sponsor Kolporter, e iniziò una rapida ascesa, diventando una delle società economicamente più floride e calcisticamente più affidabili della nazione. Da allora, in quattro stagioni, la squadra è stata promossa dalla terza divisione (dove gioca attualmente la squadra delle riserve del Korona) all'Ekstraklasa, la massima serie polacca. Nel 2005-2006 ha ottenuto il 3º posto finale e si è trasferita in un nuovo stadio. Ripristinato il suo vecchio emblema, dopo le prime due giornate del 2006-2007 la squadra si è ritrovata prima in classifica in Ekstraklasa per la prima volta nella propria storia, ma ha terminato l'annata al settimo posto. Nel 2007-2008 si è classificata sesta, ma è stata retrocessa in seconda serie per illecito (corruzione). Nell'agosto 2008 Kilcki ha venduto la società al Comune di Kielce. Il club è poi prontamente tornato in massima serie, piazzandosi terzo nel campionato di seconda divisione e vincendo i play-off.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2004-2005

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Finalista: 2006-2007
Semifinalista: 2005-2006, 2017-2018

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2019-2020[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 22 agosto 2019.

N. Ruolo Giocatore
2 Polonia D Krystian Miś
4 Nuova Zelanda D Themistoklīs Tzīmopoulos
5 Bosnia ed Erzegovina D Adnan Kovačević
6 Bosnia ed Erzegovina C Ognjen Gnjatić
7 Polonia C Marcin Cebula
8 Serbia D Aleksandar Bjelica
9 Georgia A Nika Kacharava
10 Bosnia ed Erzegovina C Ivan Jukić
11 Germania C Michael Gardawski
14 Polonia C Jakub Żubrowski
16 Polonia A Maciej Gorski
17 Uruguay C Rodrigo Zalazar
19 Estonia D Ken Kallaste
20 Germania C Fabian Burdenski
21 Polonia D Lukasz Kosakiewicz
N. Ruolo Giocatore
23 Montenegro C Uroš Đuranović
26 Polonia D Bartosz Rymaniak
27 Polonia C Jacek Kiełb
30 Croazia P Luka Kukić
32 Rep. Ceca D Radek Dejmek (capitano)
33 Spagna D Iván Márquez
37 Ungheria D Ákos Kecskés
55 Grecia D Angelos Argyris
90 Polonia A Piotr Ponski
93 Polonia A Michal Smolarczyk
Polonia D Adrian Bednarski
Polonia C Mateusz Możdżeń
Serbia C Milan Radin
Argentina C Andrés Lioi

Rosa 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Polonia P Maciej Gostomski
2 Polonia D Krystian Miś
4 Polonia D Adrian Bednarski
5 Bosnia ed Erzegovina D Adnan Kovačević
6 Slovenia C Goran Cvijanovič
7 Polonia C Marcin Cebula
8 Polonia C Mateusz Możdżeń
9 Georgia A Nika Kacharava
10 Marocco C Nabil Aankour
11 Germania C Michael Gardawski
14 Polonia C Jakub Żubrowski
16 Polonia A Maciej Gorski
19 Estonia D Ken Kallaste
20 Germania C Fabian Burdenski
N. Ruolo Giocatore
21 Polonia D Lukasz Kosakiewicz
22 Bosnia ed Erzegovina C Ivan Jukić
23 Senegal D El Hadji Diaw
24 Stati Uniti D Shawn Barry
25 Germania P Matthias Hamrol
26 Polonia D Bartosz Rymaniak
27 Polonia C Jacek Kiełb
32 Rep. Ceca D Radek Dejmek (capitano)
33 Germania P Zlatan Alomerović
37 Ungheria D Ákos Kecskés
55 Grecia D Angelos Argyris
89 Italia A Elia Soriano
90 Polonia A Piotr Ponski
93 Polonia A Michal Smolarczyk

Rosa 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Polonia P Zbigniew Małkowski
2 Polonia D Krystian Miś
4 Canada C Charlie Trafford
5 Ucraina C Serhiy Pylypchuk
6 Serbia C Vanja Marković
7 Polonia C Marcin Cebula
8 Polonia C Mateusz Możdżeń
9 Spagna C Dani Abalo
10 Marocco C Nabil Aankour
11 Polonia C Tomasz Zając
13 Bielorussia D Dzmitry Verkhawtsow
14 Polonia D Piotr Rogala
15 Polonia C Jacek Kiełb
17 Spagna C Miguel Palanca
N. Ruolo Giocatore
18 Polonia C Adrian Uniat
19 Estonia D Ken Kallaste
23 Senegal D El Hadji Diaw
25 Polonia P Leonid Otczenaszenko
26 Polonia D Bartosz Rymaniak
27 Polonia D Rafał Grzelak
28 Lettonia D Vladislavs Gabovs
30 Slovacchia P Michal Peškovič
32 Rep. Ceca D Radek Dejmek (capitano)
33 Polonia P Maciej Gostomski
44 Polonia A Łukasz Sekulski
77 Polonia A Michał Przybyła
88 Polonia C Michał Mokrzycki

Successi del club[modifica | modifica wikitesto]

Tifoseria

Negli ultimi anni si sta affermando come una fucina di giovani talenti. Nella prima stagione disputata nella massima serie, ad esempio, l'attaccante Grzegorz Piechna, scoperto dagli osservatori del Korona nell'Heko Czermno, club di terza serie, fu annoverato tra i migliori dell'annata in Polonia, conquistando la maglia della Nazionale, con cui segnò un gol al debutto.

Grzegorz Piechna con la maglia del Korona Kielce

Nel corso delle prime due stagioni in prima divisione la squadra fornì altri quattro giocatori alla Nazionale: Paweł Golański, terzino destro con propensione offensiva che ha debuttato in Nazionale dopo l'arrivo del commissario tecnico Leo Beenhakker e che è arrivato al Korona dal ŁKS Łódź, club di seconda divisione.

Secondo molti critici il Korona esprime un gioco d'attacco assai piacevole esteticamente e ha inaugurato un nuovo stile di gioco nella Ekstraklasa. Malgrado la scarsa esperienza internazionale, la squadra è riuscita a raccogliere i frutti del suo impegno conquistando il 3º posto nel campionato polacco 2005-2006.

Oltre agli introiti televisivi il Korona trae giovamento da un'attenta amministrazione societaria e da una particolare attenzione rivolta alla ricerca di nuovi giocatori di talento. Il club si segnala anche per l'impegno in favore della promozione e l'accrescimento del livello del calcio in Polonia. Dalla stagione 2006-2007 la società ha iniziato a selezionare atleti per la squadra femminile.

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]