Julie Driscoll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julie Driscoll
Julie Driscoll (1968).jpg
Julie Driscoll nel 1968
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Rock progressivo
Rhythm and blues
Jazz
Art rock
Periodo di attività musicale 1963 – in attività
Gruppi e artisti correlati The Steampacket, Brian Auger & Julie Tippetts, Brian Auger & The Trinity, Long John Baldry, Maggie Nicols, Rod Stewart, Keith Tippett, Louis Moholo-Moholo & Canto Generàl, Philip Gibbs, Paul Dunmall, Willi Kellers, Yardbirds, Blossom Toes, Centipede, Ovary Lodge, Mujician, RoTToR
Sito ufficiale

Julie Driscoll, conosciuta anche come Julie Tippetts (Londra, 8 giugno 1947), è una cantante inglese rock progressive e jazz rock, popolare negli anni 1960 - 1970.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu per il fatto che Julie Driscoll si occupava del fan-club degli Yardbirds che il loro manager di allora, Giorgio Gomelsky, si accorse di lei e intuendo le sue capacità, la fece debuttare come cantante. Durante gli anni 1965-1966, Driscoll si esibiva con gli Steampacket, una formazione di cui facevano parte anche Long John Baldry, Rod Stewart e l'organista Brian Auger.

È con quest'ultimo che a partire dal 1967 formò un gruppo denominato "Julie Driscoll, Brian Auger & The Trinity". Raggiunsero la popolarità nel 1968 con delle eccellenti cover come Season of the Witch (di Donovan), This Wheel's on Fire (di Bob Dylan), Light My Fire (dei Doors) e la famosa Save Me di Aretha Franklin.

La sua voce soul era di una potenza rara per una cantante bianca, e il grande charme di Julie, le ondulazioni del suo corpo e delle sue dita facevano di lei un'interprete ricca di fascino.

Nel 1970, sposa il pianista jazz Keith Tippett (che suonerà con i King Crimson nel periodo 70-72), e inizia a dedicarsi a un genere di musica più sperimentale. Sotto il nuovo nome Julie Tippetts, registra il suo ultimo album di canzoni Sunset Glow nel 1975, e da quel momento partecipa soprattutto a progetti in cui l'elemento di maggiore rilevanza è costituito dall'improvvisazione, come lo Spontaneous Music Ensemble, il Centipede di Keith Tippett, Ovary Lodge, Voice e the Ark. Partecipa anche a Tropic Appetites di Carla Bley, al concerto da cui verrà tratto Theatre Royal Drury Lane 8th September 1974 di Robert Wyatt e a numerosi altri progetti meno conosciuti.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

L'elenco è ordinato per data di registrazione.

Brian Auger and the Trinity[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]
Raccolte[modifica | modifica wikitesto]
  • 1991 - With Brian Auger & The Trinity

Varie Julie Driscoll[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]
  • 1971 - 1969 (con Keith Tippett Group e Blossom Toes)
  • 1971 - Quartet Sequence (con John Stevens, Ron Herman & Trevor Watts)
  • 1971 - (giugno) Septober Energy (con Centipede) (registrato in tre giorni ai Wessex Sound Studios di Londra, prodotto da Robert Fripp)
  • 1972 - Blueprint (con Keith Tippett, Roy Babbington, Frank Perry & Keith Bailey) (prodotto da Robert Fripp)
  • 1974 - Tropic Appetites (con Carla Bley)
  • 1975 - (6 agosto) Ovary Lodge (con Keith Tippett, Harry Miller & Frank Perry) - Live al Nettlefold Hall, Londra
  • 1975 - Sunset Glow
  • 1975 - The Rock Peter and the Wolf (un arrangiamento dei brani della classica storia Peter and the Wolf, con Gary Brooker, Bill Bruford, Phil Collins, Stephane Grappelli, Jack Lancaster, Jon Hiseman, Brian Eno, Alvin Lee, Gary Moore, Cozy Powell, Manfred Mann, Keith Tippett, Viv Stanshall, etc.
  • 1978 - (22-24 maggio) Frames: Music for an Imaginary Film (Keith Tippett's Ark) (registrato ai Wessex Sound Studios, Londra)
  • 1978 - Encore (con Brian Auger)
  • 1982 - (29 giugno-3 luglio) con Company (Ursula Oppens, Fred Frith, George Lewis, Akio Suzuki, Keith Tippett, Moto Yoshizawa, Anne Le Baron, Phil Wachsmann & Derek Bailey (registrato a Londra durante la Company Week)
  • 1987 - Couple in Spirit (duetto con Keith Tippett) (mixato da Robert Fripp)
  • 1989 - Fire in the Mountain (con Working Week)
  • 1989 - Women With Voices (traccia #12, con Maggie Nicols, Sue Ferrar & Sylvia Hallett, registrato dal vivo, 4 marzo, alla Air Gallery, Londra)
  • 1991 - (1º giugno) The Bristol Concert (con Mujician & The Georgian Ensemble come ospite onorario) (registrato dal vivo at alla St. George's concert hall, Brandon Hill, Bristol, UK, per la BBC)
  • 1992 - (2-3 gennaio) Spirits Rejoice (con The Dedication Orchestra) (registrato agli Gateway Studios, Kingston, Surrey, UK)
  • 1993 - (23 ottobre) Twilight Etchings (con Willi Kellers & Keith Tippett) (registrato al Podewil di Berlin durante il Total Music Meeting)
  • 1994 - (3-5 gennaio) Ixesha (Time) (con The Dedication Orchestra) (registrato agli Gateway Studios, Kingston, Surrey, UK)
  • 1996 - Couple In Spirit II (duetto con Keith Tippett) (registrato dal vivo a The Stadtgarten, Colonia)
  • 1998 - (6 febbraio-30 aprile) The First Full Turn (con RoTToR: Paul Rutherford, Julie & Keith Tippett, Paul Rogers) (registrato in varie località)
  • 1998 - (3 maggio) First Weaving: Live at Le Mans Jazz Festival (Keith Tippett Tapestry Orchestra)
  • 1998 - "HeXtet: Through the Ear of a Raindrop" (con John Wolf Brennan, Evan Parker, Paul Rutherford, Chris Cutler e Peter Whyman (Leo Records 254)
  • 1999 - Shadow Puppeteer - solo
  • 2001-2002 - (novembre e febbraio) Fluvium (con Martin Archer & Geraldine Monk) (registrato elettronicamente al Telecottage, Sheffield, tra gennaio 2000 & marzo 2002, voce & strumenti acustici registrati a The Sound Kitchen, Sheffield, tra novembre 2001 e febbraio 2002)
  • 2003 - The Dartington Trio (con Keith Tippett & Paul Dunmall) - Dal vivo alla BBC & e al Vortex
  • 2004 - (8 agosto) Dartington Improvising Trio (con Keith Tippett & Paul Dunmall) - Dal vivo a The Priory (registrato dal vivo al Priory Park, 3rd Southend International Jazz Festival)
  • 2004 - Julie Driscoll
  • 2004 - (5 settembre) Viva La Black: Live at Ruvo Jazz Festival (con Keith Tippett, Louis Moholo-Moholo & Canto General) a Ruvo di Puglia, Bari, Puglia, Italia
  • 2005 - (24 aprile) Mahogany Rain (con Paul Dunmall, Philip Gibbs & Keith Tippett) (registrato al Victoria Rooms Studio, Bristol, UK)
  • 2008 - (14 novembre) duetto con Keith Tippett, Couple In Spirit - Live at the Purcell Room (registrato al Purcell Room, Londra, come parte del London Jazz Festival del 2008)
  • 2008 - Nostalgia 77 Sessions feat. Keith & Julie Tippett
  • 2009 - Ghosts of Gold (con Martin Archer)
  • 2011 - "Tales of FiNiN" (con Martin Archer)
Singoli[modifica | modifica wikitesto]
  • 1963 - (20 settembre) Take Me by the Hand / Stay Away From Me (Columbia DB 7118)
  • 1965 - (giugno) Don't Do It No More / I Know You (Parlophone R 5296)
  • 1966 - (maggio) I Didn't Want to Have to Do It / Don't Do It No More (Parlophone R 5444)
  • 1967 - (aprile) I Know You Love Me Not / If You Should Ever Leave Me (Parlophone R 5588)
Raccolte[modifica | modifica wikitesto]
  • 1982 - Best of Julie Driscoll
  • 1999 - Season of the Witch
  • 2001 - If Your Memory Serves You Well
  • 2004 - London 1964-1967
  • 2004 - A Kind Of Love In 1967-1971

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Riccardo Bertoncelli, Enciclopedia Rock anni '60, Arcana Editrice, III ed., Milano 1988, ISBN 88-85008-85-2, p. 21-22
  • Mauro Radice, Enciclopedia Pop, Celuc Libri, Milano 1976, p. 16
  • Renzo Arbore & Giancarlo Zucchet, Il nuovo dizionario del rock, Anthropos, Roma 1981, p. 116
  • Roberto Cacciotto & Giancarlo Radice, Note di pop inglese, Gammalibri, II ed., Milano 1982, p. 19-21
  • (EN) Dave Marsh & John Swenson, The Rolling Stone Record Guide, Random House / Rolling Stone Press, New York 1979, ISBN 0-394-41096-3, p. 111

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85632489 · ISNI: (EN0000 0001 0784 9988 · LCCN: (ENno98018604 · GND: (DE134362330 · BNF: (FRcb138934281 (data)