José Maria Pires

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
José Maria Pires
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Metropolitan Archbishop.svg
Scientiam salutis
 
Incarichi ricoperti
 
Nato15 marzo 1919 a Córregos
Ordinato presbitero20 dicembre 1941
Nominato vescovo25 maggio 1957 da papa Pio XII
Consacrato vescovo22 settembre 1957 dall'arcivescovo José Newton de Almeida Baptista
Elevato arcivescovo2 dicembre 1965 da papa Paolo VI
Deceduto27 agosto 2017 (98 anni) a Belo Horizonte
 

José Maria Pires (Córregos, 15 marzo 1919Belo Horizonte, 27 agosto 2017) è stato un arcivescovo cattolico e scrittore brasiliano, il primo vescovo di colore nella storia della Chiesa cattolica in Brasile[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Córregos, nel distretto di Conceição do Mato Dentro, nel 1919, all'età di undici anni entrò in seminario e fu ordinato sacerdote nel 1941 a Diamantina. Nominato vescovo di Araçuaí il 25 maggio 1957, venne consacrato il 22 settembre seguente dall'arcivescovo José Newton de Almeida Baptista. Il 2 dicembre 1965 fu promosso arcivescovo metropolita della Paraíba.

Fu membro della commissione centrale della Conferenza nazionale dei vescovi brasiliani e presidente della Commissione episcopale regionale del Nord-Est. Fu padre conciliare durante tutte le sessioni del Concilio Vaticano II e uno dei firmatari del Patto delle catacombe, un documento firmato da un gruppo di padri conciliari che si impegnavano a seguire uno stile di una vita di povertà.

Ritiratosi per raggiunti limiti d'età il 29 novembre 1995, morì a Belo Horizonte il 27 agosto 2017[2], all'età di 98 anni, a causa di un'insufficienza respiratoria causata dalla polmonite.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • O grito de milhões de escravas: a cumplicidade do silêncio (1983)[3]
  • A cultura religiosa afro-brasileira e seu impacto na cultura universitária (2014)
  • Meditações diante da cruz (2015)
  • O sacerdote, imagem de Cristo (2016)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Genealogia episcopale e successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ José María Pires, primer obispo negro de Brasil, su elpais.com, 4 settembre 2017. URL consultato il 26 luglio 2018.
  2. ^ Morre Dom José Maria Pires, arcebispo emérito da Paraíba, su g1.globo.com, 27 agosto 2017. URL consultato il 26 luglio 2018.
  3. ^ Livros de dom José María Pires, su estantevirtual.com.br. URL consultato il 26 luglio 2018.
  4. ^ Dom José é Doutor Honoris Causa da UFPB, su ufpb.br, 26 settembre 2013. URL consultato il 26 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2018).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Araçuaí Successore BishopCoA PioM.svg
José de Haas 1957 - 1965 Altivo Pacheco Ribeiro
Predecessore Arcivescovo metropolita della Paraíba Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Mário de Miranda Vilas-Boas 1965 - 1995 Marcelo Pinto Carvalheira
Controllo di autoritàVIAF (EN41305774 · ISNI (EN0000 0000 8445 1781 · LCCN (ENn2007214158 · GND (DE1147174768 · WorldCat Identities (ENlccn-n2007214158