Johnny Sheffield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johnny Sheffield (a destra) con Johnny Weissmuller nel film Il figlio di Tarzan (1939)

Johnny Sheffield (Pasadena, 11 aprile 1931Chula Vista, 15 ottobre 2010) è stato un attore statunitense. È principalmente noto come attore bambino per aver interpretato il personaggio di "Piccolo" ("Boy"), figlio adottivo di Tarzan, in otto pellicole tra il 1939 e il 1947 (quindi dagli otto ai sedici anni di età), nella serie di film con Johnny Weissmuller

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attore Reginald Sheffield, Johnny fu avviato alla recitazione dal padre, il quale sotto il nome di Eric Desmond era stato anch'egli un celebre attore bambino in teatro e al cinema.[1] Anche Johnny si distinse subito in teatro, a soli 7 anni nel 1938, nel dramma On Borrowed Time, in cui interpretò il complesso ruolo di Pud, prima a Los Angeles e quindi a Broadway. Dopo l'esordio lo stesso anno al cinema come il figlio di Napoleone in un cortometraggio storico della MGM,[2] Johnny Sheffield venne selezionato fra una rosa di trecento candidati per il ruolo di "Piccolo" ("Boy"), il figlio adottivo di Tarzan nel film Il figlio di Tarzan (1939), accanto a Johnny Weissmuller e Maureen O'Sullivan. In tale ruolo, Sheffield riscosse un enorme successo, stabilendo con Johnny Weissmuller un ottimo rapporto sia sulla scena che nella vita, tanto da divenire da allora un protagonista fisso della serie in ben 8 film.

La carriera di Sheffield come attore bambino non fu comunque limitata al ruolo ricorrente di "Piccolo" nelle pellicole incentrate sull'uomo della giungla. Nel 1939 apparve nel musical Ragazzi attori (1939), al fianco di Mickey Rooney e Judy Garland, e nel 1940 fu il protagonista in Little Orvie. Ebbe l'occasione di recitare in altri ruoli di rilievo in importanti produzioni cinematografiche accanto a star come Cesar Romero nel western Lucky Cisco Kid (1940) e Pat O'Brien e Ronald Reagan in Knute Rockne All American (1940), biografia del grande coach di football americano Knute Rockne, in cui il giovane attore impersonò il protagonista all'età di sette anni. In quest'ultimo film ha la sua prima piccola parte anche il fratellino di Johnny, Bill Sheffield (1935-2010), che sara' anch'egli attivo in ruoli di rilievo come attore bambino in alcuni film degli anni Quaranta.[3]

Dopo aver abbandonato per raggiunti limiti d'età il ruolo di "Piccolo", che interpretò per l'ultima volta in Tarzan e i cacciatori bianchi (1947), John Sheffield, ormai giovane attore, passò a un altro ruolo analogo, quello di Bomba, ragazzo della giungla, in una serie di pellicole a basso costo prodotte dalla Monogram Pictures. L'ultima sua apparizione sullo schermo, nel ruolo di Bomba, risale al 1955 in Lord of the Jungle. Il tentativo nel 1956 di riproporre un personaggio analogo (Bantu, the Zebra Boy) anche alla televisione non ebbe successo e non andò oltre la realizzazione dell'episodio pilota, prodotto e diretto dal padre Reginald Sheffield. Per il resto al giovane attore John Sheffield non si offri' altro, tra il 1949 e il 1960, che una lunga serie di ruoli minuscoli (non accreditati), sia pure in importanti produzioni cinematografiche.[4]

Johnny Sheffield si ritirò definitivamente dalle scene. Completati gli studi, intraprese la professione nel settore immobiliare, per divenire quindi un rappresentante della Santa Monica Seafood Company.[5]

Sposatosi nel 1959, e padre di tre figli, muore nel 2010 a 79 anni per un attacco cardiaco.[6]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Holmstrom, The Moving Picture Boy, pp. 17-18.
  2. ^ Johnny Sheffield Obituary.
  3. ^ "Bill Sheffield" in Internet Movie Database.
  4. ^ "John Sheffield" in Internet Movie Database.
  5. ^ Johnny Sheffield Obituary.
  6. ^ Johnny Sheffield su Find A Grave, findagrave.com. URL consultato il 27 ottobre 2015..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Holmstrom, The Moving Picture Boy: An International Encyclopaedia from 1895 to 1995, Norwich, Michael Russell, 1996, pp. 175-176.
  • (EN) David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985. Jefferson, NC: McFarland & Co., 1988, pp. 213.
  • (EN) Marc Best, Those Endearing Young Charms: Child Performers of the Screen (South Brunswick and New York: Barnes & Co., 1971), pp. 235-239.
  • (EN) Norman J. Zierold, "Where Are They Now?", The Child Stars, New York: Coward-McCann, 1965, p. 240.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN59285254 · LCCN: (ENno2005017458 · ISNI: (EN0000 0000 8138 6785 · BNF: (FRcb14043695f (data)