John McAfee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John David McAfee

John David McAfee (Scozia, 18 settembre 1945) è un programmatore britannico naturalizzato statunitense, fondatore dell'omonima azienda McAfee.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini e la formazione[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Scozia, è tuttavia cresciuto negli Stati Uniti, a Salem (Virginia). Figlio di un'impiegata di banca e di un addetto alla sicurezza stradale, il padre, alcolizzato e violento con moglie e figlio, si tolse la vita quando McAfee era quindicenne[1]. McAfee si mantiene al college grazie anche a piccoli espedienti, e nel 1969 si laurea in matematica, per poi insegnare presso il Northeast Louisiana State College, dove viene però licenziato per aver avuto una relazione con una delle sue studentesse[1]. Arrestato per uso di marijuana, viene assunto alla pacific Railroad di Saint Louis, dove programma sistemi per la gestione informatica del traffico aereo. Dopo un abuso di droga e alcol si unisce ad un gruppo di alcolisti anonimi[1].

La McAfee Associates[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: McAfee Associates.

Nel 1986 viene a conoscenza di (c)Brain, il primo virus informatico nella storia dei sistemi MS-DOS, ed ha l'idea di creare un software di sicurezza: fonda allora la McAfee Associates, i cui antivirus riscuotono un enorme successo: nel 1992 l'azienda arriva ad essere quotata in Borsa per un valore di 80 milioni di dollari[1].

Nel 2008, ormai considerato un imprenditore ed un benefattore, McAfee decide di espatriare dagli Stati Uniti poiché a rischio di due cause legali con un dipendente infortunato e per la morte di uno studente nella sua scuola di volo[1]. Dopo aver venduto le sue proprietà e l'azienda, si trasferisce in una villa in Belize.

Il periodo in Belize e l'omicidio Faull[modifica | modifica wikitesto]

Nel paese centroamericano, investe in alcune attività tra cui una fabbrica di sigari, la distribuzione di caffè, una compagnia di taxi e una società di ricerca farmaceutica, e resta ossessionato dalla lotta al narcotraffico in una piccola cittadina, Carmelita.[1]

Nel novembre 2012 il vicino di casa di McAfee, Gregory Faull, viene trovato morto, ucciso da un colpo di arma da fuoco. La polizia sospetta di McAfee, il quale aveva spesso litigato con l'uomo e sarebbe stato coinvolto nel traffico di droga,[2] ma McAfee sostiene invece di essere vittima di una ritorsione da parte del corpo di polizia belizeano Gang Suppression Unit.[1] Dopo essere scappato, a dicembre entra illegalmente in Guatemala dove viene arrestato per essere portato negli Stati Uniti, e il ministro degli Esteri del Belize, Caballeros, invia una nota spiegando che McAfee doveva essere interrogato non come sospettato dell'omicidio, bensì solo come persona informata dei fatti.[3]

Il ritorno negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2013 si trasferisce a Portland, in Oregon.[4][5][6]

Dal 2014 vive a Lexington, in Tennessee.

Candidatura alla presidenza degli USA[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2015 McAfee annuncia la candidatura alle primarie del Partito Libertario. Otterrà alla fine l'8% dei voti, dietro a Gary Johnson, che otterrà la nomination, e davanti a Austin Petersen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN65567437 · LCCN: (ENn88194564 · ISNI: (EN0000 0000 6756 0687 · NLA: (EN35546966