Joaquim Cruz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joaquim Cruz
JoaquimCruz2007.jpg
Joaquim Cruz nel 2007.
Nome Joaquim Carvalho Cruz
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 187 cm
Peso 74 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo
Record
800 m 1'41"77 Record sudamericano (1984)
1.000 m 2'14"09 Record sudamericano (1984)
1.500 m 3'34"63 (1988)
Miglio 3'53"00 (1984)
Società Reebok
Team Nike
Funilense
Carriera
Nazionale
1983-1996 Brasile Brasile
Palmarès
Giochi olimpici 1 1 0
Mondiali 0 0 1
Giochi panamericani 2 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 10 novembre 2011

Joaquim Carvalho Cruz (Taguatinga, 12 marzo 1963) è un ex atleta brasiliano, specializzato nel mezzofondo, campione olimpico sugli 800 metri piani a Los Angeles 1984.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

DOpo aver iniziato a correre a 13 anni, a 15 il suo personale sugli 800 metri era già di 1'51", e tre anni dopo, nel 1951, batté il record mondiale juniores col tempo di 1'44"3. Nel 1983 partecipò alla prima edizione dei mondiali di atletica, arrivando terzo sugli 800 m.

Nel 1984, alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, Cruz era uno dei favoriti per una medaglia, ma i candidati alla vittoria erano i britannici Steve Ovett e Sebastian Coe, già campioni olimpici di 800 e 1500 metri alle Olimpiadi di Mosca nel 1980. Con una tattica agressiva dall'inizio alla fine, Cruz riuscì a vincere l'oro davanti a Coe, con il tempo di 1'43"00, nuovo record olimpico. Era anche la prima medaglia d'oro dell'atletica brasiliana dai tempi del triplista Adhemar Ferreira da Silva, campione olimpico nel 1952 e 1956[1] Nei 1500, dopo aver vinto la batteria, non si presenta ai turni successivi, complice un'influenza, e forse dal fatto che su quella distanza avrebbe avuto meno possibilità di fronte ai "mostri sacri" del mezzofondo britannico, Coe, Ovett e Cram.

Poco tempo dopo i Giochi, al meeting di Bruxelles Cruz corse gli 800 metri in 1'41"77, ad appena 4 centesimi di secondo dal record del mondo di Sebastian Coe. Dopo un paio d'anni nei quali gli infortuni lo perseguitarono, riusc' a tornare alla vittoria in una grande manifestazione ai X Giochi panamericani di Indianapolis, dove vinse i 1500 metri. L'anno successivo, alle Olimpiadi di Seul, Cruz tentò di difendere il titolo olimpico degli 800 metri, e dopo una gara di testa, fu battuto negli ultimi metri dal keniano Paul Ereng, conquistando l'argento. I continui problemi al tendine d'achille non gli permisero di ritornare sugli stessi livelli in campo mondiale negli anni successivi. La sua ultima vittoria significativa fu l'oro nei 1500 metri ai Giochi panamericani del 1995, a Mar del Plata. Si ritirò ufficialmente nel 1997, correndo al Trofeo Brasil di atletica.

Le gesta di Cruz, Coe, Ovett e quelle di un altro storico ottocentista, il cubano Alberto Juantorena, sono narrate nel film dello specialista di documentari olimpici Bud Greenspan, The 800 Meters (1992).[2]

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 800 metri piani: 48"70 1'41"77 (Germania Ovest Colonia, 26 agosto 1984) Record sudamericano
  • 1.000 metri piani: 2'14"09 (Francia Nizza, 20 agosto 1984) Record sudamericano
  • 1.000 metri piani indoor: 2'16"99 (Germania Ovest Stoccarda, 12 febbraio 1989) Record sudamericano

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

800 metri piani[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
1994 1'49"40 Svizzera Zurigo 17-8-1994 -
1993 1'49"91 Regno Unito Londra 23-7-1993 -
1988 1'43"90 Corea del Sud Seul 26-9-1988 -
1985 1'42"49 Germania Ovest Coblenza 28-8-1985 -
1984 1'41"77 Germania Ovest Colonia 26-8-1984 -
1983 1'44"27 Finlandia Helsinki 9-8-1983 -
1981 1'44"3 Brasile Rio de Janeiro 27-6-1981 -

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1983 Mondiali Finlandia Helsinki 800 metri Bronzo Bronzo 1'44"27
1984 Giochi olimpici Stati Uniti Los Angeles 800 metri Oro Oro 1'43"00 Record olimpico
1.500 metri batteria 3'41"01
1987 Giochi panamericani Stati Uniti Indianapolis 1.500 metri Oro Oro 3'47"34
1988 Giochi olimpici Corea del Sud Seul 800 metri Argento Argento 1'43"90
1.500 metri batteria 3'40"92
1995 Giochi panamericani Argentina Mar del Plata 1.500 metri Oro Oro 3'40"26
Mondiali Svezia Göteborg 1.500 metri batteria 3'39"47
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta 1.500 metri batteria 3'45"32

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Athletics at the 1984 Los Angeles Summer Games: Men's 800 metres, Sports-reference.com. URL consultato il 10 novembre 2011.
  2. ^ (EN) Olympiad Series: The 800 Meters: Synopsis, movies.msn.com. URL consultato il 10 novembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]