Jim Caldwell (allenatore di football americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jim Caldwell
Jim Caldwell 2016.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Capo-allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
2001 Tampa Bay Buccaneers (All. QB)
2002-2008 Indianapolis Colts (All. Qb. e ass.)
2009-2011 Indianapolis Colts (Capo all.)
2012 Baltimore Ravens (All. QB)
2012-2013 Baltimore Ravens (C. off.)
2014-2017 Detroit Lions (Capo all.)
Statistiche aggiornate al 14 gennaio 2014

James Caldwell, detto Jim (Beloit, 16 gennaio 1955), è un ex giocatore di football americano e allenatore di football americano statunitense nella National Football League (NFL).

Carriera da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Caldwell iniziò la carriera da allenatore nel 2001 con i Tampa Bay Buccaneers con il ruolo di allenatore dei quarterback.

Nel 2002 passò agli Indianapolis Colts ancora come allenatore dei quarterback e assistente del capo allenatore. Nel 2009 assunse il ruolo di capo allenatore concludendo con il record di 14 vittorie e 2 sconfitte vincendo la NFC South division. Arrivò fino all Super Bowl XLII perdendo contro i New Orleans Saints. Nel 2010 rivinse la propria division con 10 vittorie e 6 sconfitte, venendo subito eliminato nel turno delle wild card dei playoff dai New York Jets. Nel 2011, complice l'infortunio che tenne fuori per tutto l'anno il quarterback Peyton Manning, i Colts terminarono con un record di 2-14, il peggiore della lega. Il 17 gennaio 2012 venne esonerato.

Il 30 gennaio 2012, Caldwell firmò per i Baltimore Ravens come allenatore dei quarterback. Prima della 15a settimana venne promosso al ruolo di coordinatore dell'attacco, al posto del licenziato Cam Cameron[1]. Grazie al suo intervento l'attacco della squadra cambiò marcia, andando infine a vincere il Super Bowl XLVII contro i San Francisco 49ers.

Il 14 gennaio 2014, Caldwell fu assunto come capo-allenatore dei Detroit Lions[2]. Il 24 settembre 2017 firmò un rinnovo con la squadra ma a fine stagione fu licenziato.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Indianapolis Colts: Super Bowl XLI (come coordinatore offensivo)
Baltimore Ravens: Super Bowl XLVII (come coordinatore offensivo)
Indianapolis Colts: 2006 (come coordinatore offensivo), 2009
Baltimore Ravens: 2012 (come coordinatore offensivo)
Indianapolis Colts: 2009, 2010

Record come capo-allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Anno Stagione regolare Playoff
Vinte Perse Pareggiate Posizione Risultato Vinte Perse Risultato
IND 2009 14 2 0 1° AFC South - 2 1 Perse il Super Bowl contro i New Orleans Saints
IND 2010 10 6 0 1° AFC South - 0 1 Uscì al Wild Card Game contro i New York Jets.
IND 2011 2 14 0 4° AFC South - - - -
Totale 26 22 0 - - 2 2 -

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Game Center: Denver 34 Baltimore 17, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  2. ^ (EN) Jim Caldwell to be hired by Detroit Lions as next coach, NFL.com, 14 gennaio 2014. URL consultato il 14 gennaio 2014.
  3. ^ (EN) Jim Caldwell signs multi-year extension with Lions, NFL.com, 24 settembre 2017. URL consultato il 24 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]