Tyrod Taylor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tyrod Taylor
Tyrod Taylor 2016.jpg
Taylor nel 2016
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 98 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Quarterback
Squadra Cleveland Browns
Carriera
Giovanili
2007-2010 Virginia Tech Hokies
Squadre di club
2011-2014 Baltimore Ravens
2015-2017 Buffalo Bills
2018- Cleveland Browns
Statistiche
Partite 58
Partite da titolare 43
Yard passate 9.056
Touchdown passati 51
Intercetti subiti 18
Passer rating 91,2
Palmarès
Super Bowl 1
Selezioni al Pro Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 10 marzo 2018

Tyrod Taylor (Hampton, 3 agosto 1989) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di quarterback per i Cleveland Browns della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del sesto giro (180º assoluto) del Draft NFL 2011 dai Baltimore Ravens. Al college ha giocato a football al Virginia Polytechnic Institute and State University.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Baltimore Ravens[modifica | modifica wikitesto]

Taylor coi Ravens nel 2014.

Taylor fu scelto dai Baltimore Ravens nel corso del sesto giro del draft 2011[1]. Debuttò nella NFL il 4 dicembre 2011 nella vittoria contro i Cleveland Browns. Il suo primo passaggio da 18 yard lo completò due settimane dopo. La sua prima stagione si concluse con 3 presenze come riserva di Joe Flacco.

Il 30 dicembre 2012, nell'ultima settimana della stagione regolare contro i Cincinnati Bengals, Flacco fu fatto riposare nel corso del primo periodo, offrendo a Taylor la prima vera chance di guidare la squadra per un discreto minutaggio. Nel quarto periodo della partita, Taylor segnò il suo primo touchdown in carriera con una corsa da una yard. Taylor lanciò però anche un intercetto che Carlos Dunlap ritornò in touchdown. I Ravens alla fine persero 23-17[2].

Buffalo Bills[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 marzo 2015, Taylor firmò coi Buffalo Bills[3]. Dopo una pre-stagione positiva, il 31 agosto il giocatore fu nominato titolare per l'inizio della stagione regolare 2015, superando la concorrenza di Matt Cassel e EJ Manuel[4]. Nella prima gara come partente in carriera condusse i Bills alla vittoria sui favoriti Colts completando 14 passaggi su 19 per 195 yard e un touchdown per Percy Harvin[5]. Dopo una sconfitta coi Patriots, la vittoria tornò in trasferta contro i Dolphins, dove passò 277 yard e 3 touchdown. Seguì una sconfitta coi Giants prima di tornare alla vittoria contro i Titans dopo avere rimontato uno svantaggio di dieci punti in una gara in cui, coi due migliori running back della squadra infortunati, Taylor guidò i Bills con 76 yard corse[6]. In quella gara subito però un infortunio che non gli permise di essere in campo nei due turno successivi[7].

Taylor nel 2015 contro gli Houston Texans

Taylor tornò in campo nella settimana 9 contro i Dolphins, guidando i Bills alla vittoria con 11 passaggi completati su 12 tentativi, per 181 yard e un touchdown. Dopo due sconfitte consecutive, Buffalo rimase agganciata al treno per i playoff battendo i Texans nella settimana 13, in cui Taylor passò 3 TD e ne segnò un quarto su corsa[8]. La stagione di Taylor terminò con 3.035 yard passate, 20 touchdown e 6 intercetti subiti per un passer rating di 99,6, venendo convocato per il suo primo Pro Bowl al posto di Cam Newton, impegnato nel Super Bowl 50. I Bills invece conclusero con un bilancio di 8-8 al terzo posto della propria division.

Il 12 agosto 2016, Taylor firmò coi Bills un rinnovo contrattuale di sei anni per un valore di 92 milioni di dollari[9]. La stagione fu meno positiva però della precedente, malgrado un nuovo primato personale di sei touchdown su corsa. Prima dell'ultimo turno, dopo il licenziamento del capo-allenatore Rex Ryan, l'allenatore ad interim Anthony Lynn decise di schierare EJ Manuel come titolare al posto di Taylor, che concluse così con 2.520 yard passate, 13 touchdown e 6 intercetti, mentre i Bills non si qualificarono per i playoff per il 17º anno consecutivo[10].

I Bills iniziarono la stagione 2017 con una vittoria sui Jets e una sconfitta contro i Panthers, prima della vittoria a sorpresa sui Denver Broncos della settimana 3 in cui Taylor passò 2 touchdown e terminò con un passer rating di 126,0. Dopo un record di 5-4 e due sconfitte consecutive contro Jets e Saints, i Bills annunciarono che Taylor nella settimana 11 sarebbe stato sostituito come titolare dal rookie Nathan Peterman.[11] Questi lanciò tuttavia 5 intercetti solo nel primo tempo (contro i 3 del pari ruolo in tutto il resto della stagione fino a quel momento), così Taylor tornò in cabina di regia già nel secondo tempo, a risultato ormai compromesso.[12] Tornato titolare dalla gara seguente, Taylor guidò la squadra alla vittoria sui Kansas City Chiefs.[13] Nella settimana 13 contro i Patriots fu costretto a lasciare la gara per infortunio nel quarto periodo, non facendo più ritorno in campo.[14] I Bills vinsero due delle ultime tre gare, terminando con un record di 9-7 e facendo ritorno ai playoff per la prima volta volta dal 1999. Taylor concluse la stagione regolare con 2.799 yard passate, 14 touchdown, 4 intercetti e altri 4 touchdown segnati su corsa. Nei playoff i Bills furono subito eliminati al primo turno di Jacksonville Jaguars perdendo per 10-3, in una gara in cui passò 134 yard e subì un intercetto prima di uscire nel drive finale per una commozione cerebrale subita.[15]

Cleveland Browns[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 marzo 2018, i Bills scambiarono Taylor con i Cleveland Browns per una scelta del terzo giro del Draft NFL 2018.[16]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Baltimore Ravens: Super Bowl XLVII
Baltimore Ravens: 2012

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2011 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2 maggio 2011. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ (EN) "Tyrod Taylor makes most of extended playing time, Baltimore Sun, 30 dicembre 2012. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  3. ^ (EN) Rex Ryan: Buffalo Bills signed QB Tyrod Taylor, NFL.com, 12 marzo 2015. URL consultato il 12 marzo 2015.
  4. ^ (EN) Tyrod Taylor named Bills' starting QB, NFL.com, 31 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  5. ^ Nfl, Buffalo demolisce Indianapolis, flop per Seattle. Ok Denver, gazzetta.it, 14 settembre 2015. URL consultato il 14 settembre 2015.
  6. ^ Nfl, 5ª giornata: rimontona Cincinnati con super Dalton, gazzetta.it, 12 ottobre 2015. URL consultato il 12 ottobre 2015.
  7. ^ (EN) Nfl, 6ª giornata: impresa dei Panthers che vincono a Seattle, gazzetta.it, 19 ottobre 2015. URL consultato il 19 ottobre 2015.
  8. ^ Nfl, 13ª giornata choc: New England stop da Phila, Carolina ok in extremis, gazzetta.it, 7 dicembre 2015. URL consultato il 7 dicembre 2015.
  9. ^ (EN) Tyrod Taylor signs six-year, $92M Bills extension, NFL.com, 12 agosto 2016. URL consultato il 13 agosto 2016.
  10. ^ (EN) Anthony Lynn: 'A business decision' to start EJ Manuel, gazzetta.it, 28 dicembre 2016. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  11. ^ (EN) Nathan Peterman to start at QB for Bills vs. Chargers, NFL.com, 15 novembre 2017. URL consultato il 15 novembre 2017.
  12. ^ Nfl: i Saints fanno il miracolo, New England strabilia ancora, gazzetta.it, 20 novembre 2017. URL consultato il 20 novembre 2017.
  13. ^ Nfl: i Rams vincono il big match con New Orleans, gazzetta.it, 27 novembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  14. ^ Nfl: Minnesota e New Orleans colpi importanti, gazzetta.it, 4 dicembre 2017. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  15. ^ (EN) Game Center: Buffalo 3 Jacksonville 10, NFL.com, 7 gennaio 2018. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  16. ^ (EN) Wesseling, Chris, Cleveland Browns to trade for Bills QB Tyrod Taylor, su NFL.com, 9 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]