Istituto nazionale di ricerca metrologica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Istituto nazionale
di ricerca metrologica
ERNINRIM.png
Indirizzo Strada delle Cacce, 91 - Torino

L'Istituto nazionale di ricerca metrologica (INRiM) è un ente pubblico nazionale, con sede a Torino, dipendente dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, con il compito di svolgere e promuovere attività di ricerca scientifica nel settore della metrologia. Si occupa di scienza delle misure e dei materiali, sviluppa tecnologie e dispositivi innovativi.

Adempiendo ai suoi compiti di istituto metrologico primario, l'INRiM realizza i campioni primari delle unità di misura fondamentali e derivate del Sistema internazionale delle unità di misura (SI), ne assicura il mantenimento, partecipa ai confronti internazionali e permette, in Italia, la riferibilità di ogni misura al SI; rappresenta l'Italia negli organismi metrologici internazionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'INRIM nasce dalla fusione, avvenuta nel gennaio 2006, dell’Istituto elettrotecnico nazionale "Galileo Ferraris" con l’Istituto di metrologia "Gustavo Colonnetti" del CNR.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

L'INRiM svolge le funzioni di istituto metrologico primario già di competenza IMGC e IEN, costituendo pertanto il presidio di gran parte della metrologia scientifica in Italia (resta escluso il campo delle radiazioni ionizzanti). Compie ricerche, ampiamente riconosciute a livello internazionale, nel campo della scienza delle misure e dei materiali e sulle tecnologie innovative.

In particolare l'INRiM effettua studi e ricerche finalizzati alla realizzazione dei campioni primari delle unità di base e derivate del sistema internazionale SI, mantiene nel tempo, confronta a livello internazionale e mette a disposizione i campioni realizzati. Numerosi sono gli ambiti di ricerca di base ed applicata, le costanti fisiche fondamentali, i materiali, la metrologia per la chimica, le nanotecnologie, la realizzazione di nuovi dispositivi e strumentazione innovativa per la misurazione, studi sull'informazione quantistica e la visione artificiale.

Inoltre: - realizza, promuove e coordina, anche nell'ambito di programmi dell'Unione europea e di organismi internazionali, attività di ricerca scientifica e tecnologica, sia tramite le strutture proprie sia in collaborazione con le università e con altri soggetti pubblici e privati, nazionali e internazionali; - promuove e coordina la partecipazione italiana ad organismi, progetti ed iniziative internazionali, fornendo competenze e consulenze scientifiche; - svolge attività di comunicazione e promozione della ricerca, curando la diffusione dei relativi risultati economici e sociali all'interno del paese; - promuove la formazione e la crescita tecnico-professionale dei ricercatori nei campi scientifici di propria competenza, attraverso l'assegnazione di borse, assegni di ricerca e corsi di dottorato; - svolge, su richiesta, attività di consulenza tecnico-scientifica a favore di istituzioni scientifiche, della pubblica amministrazioni, di imprese o di altri soggetti privati e fornisce servizi a terzi in regime di diritto privato.

Divisioni[modifica | modifica wikitesto]

Elettromagnetismo[modifica | modifica wikitesto]

La divisione si articola in programmi di ricerca riguardanti i campioni delle grandezze elettromagnetiche, le proprietà elettromagnetiche dei materiali, e lo sviluppo di dispositivi classici e quantistici per la metrologia, nell'intervallo di frequenze dalla continua alle onde millimetriche. La divisione offre alle aziende elettromeccaniche ed elettroniche servizi di taratura della strumentazione e di prova dei dispositivi.

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

L'attività è finalizzata allo sviluppo di tecnologie, competenze e capacità di misura delle grandezze meccaniche (lunghezza, massa e derivate). La divisione svolge ricerche nel settore aerospaziale e della visione robotica, sviluppa metodi statistici per l'analisi dei dati sperimentali e per la valutazione dell'incertezza. Infine, partecipa ad una collaborazione internazionale per la ridefinizione del kilogrammo sulla base delle costanti fondamentali della fisica. L'attività della divisione si articola in cinque programmi di ricerca finalizzati allo sviluppo di tecnologie, competenze e capacità di misura.

Ottica[modifica | modifica wikitesto]

Cryogenic Photon Number Resolving Detector.jpg

L'attività della divisione si articola in quattro programmi di ricerca finalizzati allo sviluppo di competenze scientifiche, tecnologie, e capacità di misura, riguardanti i campioni atomici per le grandezze del tempo e della frequenza, la scala di tempo italiana, la navigazione satellitare, le grandezze della fotometria e della radiometria nell’intervallo di frequenze dello spettro elettromagnetico dalle microonde alle radiazioni ottiche, e l’ottica quantistica.

Termodinamica[modifica | modifica wikitesto]

L'attività della divisione Termodinamica si articola in programmi di ricerca che spaziano dalla determinazione delle costanti fisiche, allo studio delle proprietà termodinamiche, acustiche e chimiche delle sostanze e dei materiali, allo sviluppo di metodologie e dispositivi per applicazioni nei campi della salute e dell'ambiente. Le attività della divisione si articolano in cinque programmi di ricerca finalizzati allo sviluppo di tecnologie, competenze e capacità di misura nel campo delle misure termiche, acustiche e della quantità di sostanza.

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]