Ironclad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il tipo di nave da guerra, vedi nave corazzata.
Ironclad
Ironclad2011.png
L'assedio al castello di Rochester in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA, UK
Anno2011
Durata121 min
Genereazione, drammatico, storico, guerra
RegiaJonathan English
SceneggiaturaStephen McDool, Jonathan English, Erick Kastel
ProduttoreRick Benattar, Andrew Curtis, Jonathan English, Brian Brightly (produttore associato), Robyn Owen (produttore associato)
Produttore esecutivoSteve Robbins, Alastair Burlingham, Christian Arnold-Beutel, Marcus Schoefer, Tilo Seiffert, Glenn Ackerman, Jamie Carmichael, Graham Begg, Uwe R. Feuersenger, Linda James, Bethan Cousins, Mark Foligno, Deepak Sikka, John Evangelides, Evan Astrowsky, David Rogers, Adam Betteridge, James Gibb
Casa di produzioneMythic International Entertainment
FotografiaDavid Eggby
MontaggioPeter Amundson, Gavin Buckley
Effetti specialiDavid Kuklish (visual effects supervisor)
MusicheLorne Balfe
ScenografiaJoseph Nemec III
CostumiBeatrix Aruna Pasztor
TruccoJacqueline Fowler, Paul Hyett (special make-up)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ironclad è un film del 2011 diretto da Jonathan English.

Scritto da English e Erick Kastel, e basato sul soggetto di Stephen McDool, il cast vede, tra gli altri, gli attori Paul Giamatti, James Purefoy e Brian Cox[1]. Il film narra dell'assedio al castello di Rochester, durante la prima guerra dei baroni, da parte del Re Giovanni d'Inghilterra nell'anno 1215[1].

La pellicola venne girata interamente in Galles nel 2009 e prodotta con un budget di 25 milioni di dollari[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver firmato la Magna Carta, Re Giovanni Senzaterra decide di non attenersi a quanto stilato assieme ai baroni inglesi, con i quali intraprende la prima guerra dei baroni. Affiancato dall'esercito danese comandato da Tiberius, inizia quindi a conquistare tutte le fortezze nel sud dell'Inghilterra per assicurarsene il dominio assoluto. Intanto, il cavaliere templare Tommaso il Maresciallo, il barone ribelle Guglielmo d'Albini e un manipolo di soldati, raggiungono la fortezza di Rochester, studiata ed eretta per reggere ad un assedio anche con un'esigua guarnigione, che costituisce il centro nevralgico dell'Inghilterra meridionale, tramite il quale è possibile determinarne il dominio.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'attrice Megan Fox venne contattata dalla casa di produzione Mythic durante una campagna promozionale alla Festival di Cannes del 2008. L'attrice venne però presto rimpiazzata da Kate Mara. A causa del calo del budget disponibile nel 2009, l'intero cast originale venne infatti cambiato, ad eccezione dei due ruoli principali di James Purefoy e Paul Giamatti. Il produttore Andrew Curtis descrisse il finanziamento del film come « più complesso di una mappa della metropolitana di Londra » prevedendo, alla fine delle riprese, ben 18 produttori esecutivi[2].

La lavorazione al film iniziò il 9 ottobre 2009 ai Dragon International Film Studios, vicino al villaggio di Llanharan nel Galles. Una riproduzione del castello di Rochester venne costruita all'interno del complesso di studi cinematografici[3]. Il produttore Rick Benattar si sforzò di rendere il film il più storico possibile, ricreando il violento assedio al castello cercando di ottenere l'esperienza visiva il più attinente possibile a ciò che accadde realmente[4]. Ironclad divenne la più grande produzione cinematografica indipendente della storia del Galles[1] e il più grande film girato nel Regno Unito nel 2009.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola venne distribuita nelle sale cinematografiche britanniche il 4 marzo 2011, mentre nel mese di giugno[5] in quelle americane.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Emily Woodrow, Medieval battle scenes in the Valleywood mud, South Wales Echo, 24 ottobre 2009. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  2. ^ a b (EN) Adam Dawtrey, 'Ironclad' overcomes finance obstacles, Variety magazine, 7 maggio 2010. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  3. ^ (EN) Peter Collins, Hopes for Valleywood sparked by castle set, South Wales Echo, 13 ottobre 2009. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  4. ^ (EN) Film recreates Rochester castle siege - in Wales, Kent News, 14 novembre 2009. URL consultato il 25 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 18 dicembre 2009).
  5. ^ Scheda sulla distribuzione di Ironclad da IMDb

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema