International Karate +

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
International Karate +
International Karate 2.jpg
Schermata su Commodore 64
Sviluppo System 3, Software Studios (alcune conversioni)
Pubblicazione System 3, Ignition Entertainment (PS/GBA)
Ideazione Archer MacLean
Data di pubblicazione 1987-1988 (home computer)
1994 (CD32)
2003 (PS, GBA)
Genere Picchiaduro a incontri, Sport
Modalità di gioco Singolo giocatore, multiplayer
Piattaforma Amiga, Amiga CD32, Amstrad CPC, Atari ST, Commodore 64, Game Boy Advance, PlayStation, ZX Spectrum
Distribuzione digitale Virtual Console
Supporto Cassetta, dischetto, CD-ROM
Fascia di età ESRB: E10+
PEGI: 12+
Periferiche di input joystick, tastiera
Preceduto da International Karate

International Karate +, spesso abbreviato in IK+ anche su copertine e schermate dei titoli, è un picchiaduro a incontri di karate creato e pubblicato nel 1987 dalla System 3 per ZX Spectrum e Commodore 64 e nel 1988 per Amstrad CPC, Amiga e Atari ST. La versione per Commodore fu pubblicata negli Stati Uniti con il titolo Chop N' Drop. Nel 1994 fu pubblicata una versione per Amiga CD32 e nel 2003 una per Game Boy Advance e Playstation. Il videogioco è il seguito di International Karate, dal quale si distingue in particolare per la presenza di tre avversari negli incontri, di cui due controllabili da giocatori, situazione che non si aveva dai tempi di Bruce Lee[1].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri sono bidimensionali e coinvolgono sempre tre karateka, tutti contro tutti, di cui uno oppure due sono controllabili da giocatori umani. Lo sfondo è in prospettiva ed è sempre un'immagine orientaleggiante di un tramonto sul lago, con animazioni decorative.

Ci sono 16-17 mosse disponibili e quando si atterra con un colpo ben assestato uno qualsiasi degli avversari si ottengono uno o due punti, mentre l'avversario colpito rimane fuori combattimento per qualche secondo. Lo scopo è arrivare a sei punti o avere il punteggio più alto allo scadere del tempo; se un giocatore umano arriva primo o secondo passa ai round successivi, che corrispondono ai vari colori delle cinture, mentre se arriva terzo è eliminato.

Ogni tre livelli c'è una schermata bonus: un karateka al centro dello schermo deve respingere con uno scudo delle palle che arrivano da entrambi i lati, sempre più veloci, resistendo il più possibile.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Ad eccezione delle musiche, che furono realizzate da Rob Hubbard su C64 e da Dave Lowe su ST, il videogioco fu interamente realizzato da Archer MacLean[2].

La fluidità del gioco e la qualità delle animazioni sono notevoli per l'epoca; è noto in particolare che MacLean, per la creazione dell'animazione della capriola all'indietro, si basò sul tracciamento dei movimenti di un ballerino nel film Grease[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Tony Mott, International Karate +, in 1001 Video Games You Must Play Before You Die, Hachette UK, 5 dicembre 2011.
  2. ^ (DE) Toni Schwaiger, Archer MacLean. Von Karate verstehe ich nicht viel, in ST Magazin, No. 3, 1989. ISSN 0934-3237, accesso 2010-08-20

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi