Bruce Lee (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bruce Lee
Bruce Lee C64.jpg
Versione per Commodore 64. In alto a destra Yamo, in basso Bruce Lee colpisce il ninja
Sviluppo Datasoft
Pubblicazione Datasoft, U.S. Gold, Comptiq
Data di pubblicazione 1984-1988
Genere Picchiaduro, Piattaforme
Tema kungfu
Modalità di gioco Singolo giocatore, multiplayer (2 alternati o insieme)
Piattaforma ZX Spectrum, Amstrad CPC, Commodore 64, PC booter, BBC Micro, Apple II, Atari 8-bit, MSX, NEC PC-8801, Sharp X1
Supporto Cassetta, floppy disk
Periferiche di input Joystick, tastiera

Bruce Lee è un videogioco disegnato da Ron J. Fortier, con grafica di Kelly Day e musica di John A. Fitzpatrick. È stato originariamente programmato per Atari 8-bit[1][2] e subito dopo per Commodore 64[3] e pubblicato dalla Datasoft nel 1984. Fu successivamente convertito per ZX Spectrum[4] e Amstrad CPC[5] e pubblicato dalla U.S. Gold nello stesso anno. Una versione per MSX fu invece pubblicata nel 1985 dalla Comptiq.[6]

L'anno successivo la Datasoft sviluppò e pubblicò Zorro, ritenuto un sequel non ufficiale di Bruce Lee per il fatto che presenta il medesimo gameplay[senza fonte].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il videogioco è un ibrido fra un videogioco a piattaforme e un picchiaduro, nel quale il giocatore controlla Bruce Lee. Questi è impegnato in una missione nella quale, avanzando di livello in livello all'interno di un palazzo orientale nemico e relativi sotterranei, si troverà ad affrontare un terribile stregone. Il gioco è composto da venti livelli, ognuno corrispondente ad una schermata di gioco con scale e piattaforme, nel quale il giocatore deve raccogliere delle lanterne sospese in aria.

Ogni livello è guardato da due nemici: il ninja che attacca con armi e stellette e lo yamo che invece affronterà il giocatore con calci e pugni. I due possono essere colpiti dal giocatore o anche essere uccisi dalle stesse trappole che minacciano il giocatore, ma ricompaiono sempre poco dopo. Oltre a correre orizzontalmente, saltare, abbassarsi e arrampicarsi, Bruce può combattere con calci volanti e pugni da fermo. Si può colpire un nemico anche cadendogli in testa dall'alto.

Nella modalità multiplayer, i due giocatori possono controllare Bruce Lee in modo alternato, oppure possono giocare contemporaneamente, e il secondo giocatore controlla Yamo. In questo caso è possibile giocare sia competitivamente, sia cooperativamente. Yamo può fare le stesse cose che fa Bruce, tranne prendere le lempade e abbassarsi. In modalità cooperativa solo Bruce ha vite limitate, e ogni volta che ne perde una i ruoli si invertono: il giocatore che controllava Bruce controlla Yamo e viceversa. Man mano che si progredisce nei livelli, i pericoli e le difficoltà aumentano, fino al ventesimo livello, in cui Bruce Lee deve affrontare lo stregone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruce Lee (articolo dedicato al gioco con intervista a Ron Fortier), in Retro Gamer, nº 145, Imagine Publishing, 2015, pp. 40-43, ISSN 1742-3155.
  2. ^ (EN) Bruce Lee, su Atarimania.com - 400 800 XL XE. URL consultato il 20 dicembre 2015.
  3. ^ (EN) Kim Lemon, Bruce Lee, su Lemon64.com. URL consultato il 26 settembre 2007.
  4. ^ (EN) Bruce Lee, su World of Spectrum.
  5. ^ Bruce Lee by US Gold, su CPCZone. URL consultato il 26 settembre 2007.
  6. ^ Bruce Lee (1985, Comptiq), su Generation-MSX. URL consultato il 26 settembre 2007.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi