Il treno crociato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il treno crociato
Il treno crociato.jpg
Rossano Brazzi, Carlo Romano, Ugo Sasso e Beatrice Mancini in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1943
Durata75 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, guerra, sentimentale
RegiaCarlo Campogalliani
SoggettoAntenore Frezza
SceneggiaturaAlessandro De Stefani, Gian Bistolfi, Alberto Salvi, Carlo Campogalliani
Casa di produzioneScalera Film, Superba Film Genova
Distribuzione in italianoScalera Film
FotografiaLeonida Barboni
MontaggioEraldo Da Roma
MusicheCostantino Ferri
ScenografiaAmleto Bonetti
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Il treno crociato è un film del 1943 diretto da Carlo Campogalliani.

Si tratta di un film rientrante nel filone del cinema di propaganda.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un tenente dei guastatori ferito al fronte orientale e ricoverato in un treno ospedale narra di una relazione avuta al paese, per la quale è diventato padre. Vari episodi illustrano la vita del treno ospedale. Durante il viaggio di ritorno, un allarme aereo costringe il treno a sostare proprio nel paese del tenente ferito e fa sì che la madre di lui, seppure recalcitrante, accetti la maternità della donna amata dal figlio. Durante il caos dei bombardamenti, sul treno dilaga il panico.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata girata negli studi della Scalera Film a Roma.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola fu distribuita nelle sale cinematografiche italiane l'8 aprile del 1943.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema